Utente 686XXX
Salve a tutti,

27 giorni fa e' nata la nostra primogenita, una bimba sana nata senza alcuna complicazione al parto.

Il peso della bimba, alla nascita, e' stato di 3.180gr. Ripesata 48h dopo alle dimissioni dall'ospedale e' stato verificato un peso di 2.790gr. Per questo motivo, il pediatra dell'ospedale ci ha detto, per la prima settimana almeno, di integrare le poppate al seno con 2 poppate serali (orientativamente alle 21.00 ed alle 24.00, inframmezzate da poppate al seno nel caso di insoddisfazione della bimba) di latte artificiale (nello specifico, Aptamil 1).

Cosi' abbiamo fatto, dopo la 2a settimana, su consiglio del nostro pediatra, e riscontrata una crescita normale per la bimba (210gr la prima settimana e 230gr la seconda), abbiamo provato a ridurre il latte artificiale serale ed a sostituirlo eventualmente con solo latte materno.

Il risultato e' stato che la bimba, che prima arrivava a dormire anche 5 ore di fila, col solo latte materno si svegliava decisamente piu' spesso, per fare frequenti e corte poppate. Lo stesso poi si rifletteva durante la giornata.

Cosi', questa settimana, stiamo provando cosi':
*) in diversi momenti della giornata mia moglie usa il tiralatte, riuscendo a produrre in media circa 90-100ml di latte per volta
*) dalla mattina fino alla sera, ogni volta che la bimba piange per fame, mia moglie la attacca prima al seno per una decina di minuti per mammella. Dopo, le propone il biberon con il suo latte materno (che la bimba ingurgita felicemente ed in genere quasi tutto, con conseguente tranquillo sonnellino ristoratore
*) la sera abbiamo con le 2 poppate di latte artificiale (adesso siamo arrivati a prepararne 120ml per poppata, e la bimba ne prende in media sempre 90-100ml per poppata), dormendo poi tranquillamente anche ben piu' di 3 ore.

Tutto questo ci fa pensare che, benche' mia moglie produca latte a sufficienza, forse la bimba non riesce a soddisfarzi da sola al seno, mentre dal biberon mangia a meraviglia.

A questo punto i miei dubbi sono:

1) Stiamo procedendo bene ad alternare cosi' le poppate ?
2) Ci sono controindicazioni all'usare piu' volte al giorno il tiralatte ?

Grazie per la vostra cortese attenzione
Saluti
Giuseppe

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signore...
èche i piccoli sono molto "furbi" !
Dal seno devono fare uno sforzo in più ed aiutarsi anche con le manine, mentre dal biberon il latte esce a fontanella e per loro è una cuccagna poter poppare senza alcuno sforzo!
Se il tiralatte viene usato adeguatamente senza aspirazioni violente, il seno viene poi idratato, pulito, i capezzoli vengono curati come si deve, problemi non ce ne sono. In tutta Italia esistono le banche del latte dove le mammine offrono spontaneamente i loro latte in sovrappiù e si sottopongono al tiralatte più volte al giorno. Nessun problema quindi tranne il disagio. Piuttosto fatevi furbi voi... e cercate di ricondurla alla poppata al seno, magari saltandone una (non succede niente) così arriva più affamata, il latte al seno è più abbondante ed esce con maggiore facilità.
Senza considerare poi che verrebbe recuperato un pò di più quel rapporto intimo corporeo tra madre e bambino, che fa bene ad entrambi.

Auguri! Scusate il ritardo sono fuori sede e dispongo raramente di un pc.

Cordiali saluti
Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 686XXX

Salve dottoressa,

grazie per la sua cortesia, e non si preoccupi del ritardo :)

Comincio con qualche aggiornamento dato che giovedi (quindi 32 giorni di vita) siamo stati dal pediatra per la normale visita di controllo. Al peso, e' risultato che la piccola, dal giorno delle dimissioni (peso 2.790gr dopo calo fisiologico) adesso e' pesata 4.300gr ed ha misurato quasi 56cm di lunghezza contro i quasi 51 alla nascita. Sembra sia cresciuta bene :)

Per allacciarmi al suo post, partirei dal fondo della sua risposta aggiungendo qualche dettaglio che avevo omesso nel mio primo post: il tiralatte viene usato 2 volte (piu' raramente 3) volte al giorno (una volta la notte ed al massimo un paio di volte di giorno), producendo circa 140ml di latte per volta. Quindi la Piccola ha sufficiente latte materno al biberon per circa 3 poppate da 90ml ciascuna. Per il resto sta sempre attaccata al seno. E quando intendo dire sempre, intendo proprio quasi tutto il tempo in cui non dorme (il che vuol dire, alla lunga, anche ore durante una giornata). Finisce che ci mangia un poco, ma credo che per lo piu' ci giochi alla fine. E lo usa anche per tranquillizzarsi ed addormentarsi. Il che, col seno, non sempre avviene immediatamente ed in maniera duratura ... spesso sta attacata anche un paio d'ore, alternando corti periodi di sonno (sempre appiccicata alla mammella altrimenti si sveglia immediatamente piangendo, tranne la notte) a lunghi periodi di gioco/poppata al capezzolo.

La prova che lei suggerisce (saltare una poppata al biberon in favore del seno), l'abbiamo anche rifatta questo w-e: niente poppata di latte artificiale la sera, solo seno. Il risultato e' stato che la poppata e' durata molto, e s'e' svegliata molto piu' presto del solito.

Infine, quanto all'uso del tiralatte: mia moglie non ha avuto alcun problema con seno/capezzoli usandone uno manuale della Chicco, se non il fatto che alla fine e' arrivata che non sentiva piu' il polso (45 minuti di esercizio manuale ...) e non ce la faceva piu' a tirarselo. Questo fine settimana ne abbiamo comprato uno elettrico della Medela (il Mini Electric) e dice che le fa un po' male. Vorrei adesso provare a comprare delle coppe di misura diversa per vedere se e' quello il problema ... altrimenti proprio non sapremmo che fare.

Saluti
Giuseppe