Utente 343XXX
Gentili dott...la mia piccola di 22 mesi da gennaio soffre di febbri ricorrenti accompagnati spesso da tonsille infiammate e placche curate con diversi antibiotici..ultimo episodio piu di un mese fa e comparsa per circa 48 ore nuovamente passata poi senza l aiuto di antibiotici ma curata solo con gramplus per il mal di gola,tachipirina e oscillococcinum...dopo due settiname e apparsa di nuovo febbre max a 38 tonsille gonfie e rosse..premetto che lo scorso mese avevamo fatto fare un prelievo alla iccola mentre aveva febbre da cui è risultata di avere carenza di ferro...e in corso un infiammazione visto che erano risultati ves a 21 e proteina reattiva a 6,28 e monociti un po alti...nessuno traccia di mononucleosi visto che l abbiamo pure fatta ricercare...il pediatra appunto mi ha detto che era carente di ferro e mi ha prescritto per lei un integratore da dare in goccie...adesso dopo due settimane appare di nuovo la febbre potrebbe essere un residuo della scorsa infiammazione??e poi perche sempre queste febbri che si verificano ogni mese sempre a carico della gola con o senza placche??potrebbe essere il suo corpo che reagisce in questo modo??il pediatra afferma che é una bambina soggetta a sbalzi di temperatura...sono molto abbattuta e scoraggiata...la bambina quando non ha nulla é molto vivace e mangia con piacere,ma questi episodi continui la stanno rendendo molto nervosa...grazie mille a chi mi risponderà..

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro

32% attività
0% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Cara signora,
Le infezioni respiratorie ricorrenti sono evenienza molto comune nell'età prescolare, anche se il bambino non frequenta ancora nido o asilo. L'anemia ferrocarenziale è una evenienza altrettanto comune e non per forza legata ai sintomi che descrive. Generalmente questi episodi vanno scemando con il caldo estivo, se ciò non fosse, in assenza di campanelli d'allarme per deficit immunitari e in presenza di un bambino che cresce bene, e ancora escluso con uno o più tamponi faringei la presenza di uno streptococco, potrebbe trattarsi di una sindrome benigna chiamata PFAPA (acronimo che sta per faringite, febbre, adenopatia, stomatite aftosa), in cui non sempre sono presenti tutti i suddetti sintomi.
Ne parli col suo pediatra.

Cordialmente
Dr. Emanuele Nicastro
UOS Epatologia e Gastroenterologia Pediatrica e dei Trapianti
Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo

[#2] dopo  
Utente 343XXX

GENTILE DOTT NICASTRO CONCORDATO CON LA PEDIATRA ABBIAMO DECISO DI FARE UN TAMPONE FARINGEO...E DOPO FARE UN ESAME PER LE IMMUNOGLOBULINE...A COSA SERVE??SE IL TAMPONE DOVESSE RISULTARE NEGATIVO COSA SI DOVRA' FARE???NON CAPISCO IL PERCHE' DI QUESTO ESAME DELLE IMMUNOGLOBULINE,LA PEDIATRA MI HA RISPOSTO CHE E' UNA COSA IN PIU' CHE MI STA FACENDO FARE..MA NELLO STESSO TEMPO MI HA MESSO ADDOSSO ANSIA E PREOCCUPAZIONE...LA BAMBINA TRA UN EPISODIO E L ALTRO E' VIVACE,CHIACCHIERONA,MANGIA TANTO (ANCHE SE NON E' ENORME,HA 22 MESI,PESA 11 KG ED E' ALTA 80 CM(ALLA NASCITA E' NATA 3430 KG) ),POI CERTO E' PURE NORMALE CHE DURANTE GLI EPISODI DI FEBBRE+FARINGITE NON E' APPETENTE...E' POSSIBILE CHE UNA SEMPLICE FARINGITE O TONSILLITE PUO FARE AVERE COSì TANTE PREOCCUPAZIONI???...SCUSI PER LO SFOGO MA SONO UNA MAMMA MOLTO ANSIOSA..LA SINDROME PFAPA NEMMENO NE HA ACCENNATO LA PEDIATRA..MA NAVIGANDO UN PO SU INTERNET HO TROVATO MOLTE COSE IN COMUNE CON I MALESSERI DELLA MIA BIMBA..
CORDIALMENTE...

[#3] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro

32% attività
0% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Cara signora,
mi creda non c'è niente di cui preoccuparsi.
Il tampone va fatto per sapere se c'è un batterio come possibile causa delle faringiti, e le immunoglobuline totali sieriche sono uno screening, vedrà che saranno normali.
Probabilmente il tampone sarà negativo, o se sarà positivo non è detto che si debba iniziare un trattamento. La maggior parte delle cause infettive non sono individuate dal tampone perché virali.
Per quanto riguarda la PFAPA, prima di fare questa diagnosi bisogna che vi siano elementi a sostegno, il più banale è il comportamento durante l'estate. Se i sintomi non si ripetono, probabilmente erano faringiti virali, che allenano il sistema immunitario (le tonsille palatine e le adenoidi sono lì apposta). Se invece continuano ogni 15 giorni si potrà pensare alla PFAPA (Ma le afte ci sono? I linfonodi sono ingranditi? A me l'ipotesi era suggerita dalla periodicità, forse l'elemento più importante), che è una banale sindrome autoinfiammatoria che guarisce spontaneamente con la crescita.
La sua bambina da come la descrive è in perfetta salute, ed è perfettamente normale che durante gli episodi mangi di meno. Il mio suggerimento è quello di evitare l'uso facile di antibiotici in situazioni in cui probabilmente il bambino non trae nessun giovamento, di usare antidolorifici al bisogno e mantenere una buona idratazione.

Cordialmente
Dr. Emanuele Nicastro
UOS Epatologia e Gastroenterologia Pediatrica e dei Trapianti
Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo

[#4] dopo  
Utente 343XXX

Gentilissimo dott Nicastro sto trovando piu risposte e piu tranquillita dalle sue parole cose che non fa il mio pediatra che dopo 5 episodi da gennaio ad oggi alla mia Bimba ha richiesto il tampone solo adesso...non so se sono afte ma sicuramente sono bianche di forma rotonda nelle tonsille...scusi la mia imprecisione..noi le abbiamo sempre chiamate placche anche la pediatra...poi un altra cosa..la pediatra sempre per mettermi addosso tanta ansia magari non di sua spontanea volonta ma mi ha messo tanta ansia...mi ha detto che non é una cosa normale che una bambina dell eta di mia figlia possa avere questi episodi frequenti di faringiti/tonsilliti...riguardo I linfonodi non sono molto gonfi... nche io sono contrarissima agli antibiotici...infatti mi ha tanto stranizzato che non mi abbia fatto fare subito alla bambina un tampone,magari non al primo non al secondo ma al terzo doveva giá richiederlo...posso solo dire che mia figlia non ha mai sofferto di nulla fino a gennaio 2014 quando sono comparse queste placche...poi un altra cosa dottore nei mesi successivi quando la bambina si e ripresa (tra febbraio e aprile)ho fatto nei momenti appunto in cui stava bene prima il vaccino trivalente e poi quello per il meningococco...possono aver causato magari I vaccini un qualcosa che magari abbiano potuto alterare il suo sistema immunitario??in particolare dopo il vaccino per il meningococco la bambina precisamente dopo 2 giorni da esso ha avuto una fortissima faringite che poi si é trasformata in tonsillite durata due settimane...aspetto una sua risposta...ringraziandolo nuovamente per la sua enorme gentilizza... Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro

32% attività
0% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
I vaccini non c'entrano signora, ha fatto bene a farli. Comunque le afte sono diverse dalle placche, sono sulla mucosa della bocca o sulle gengive.
Dr. Emanuele Nicastro
UOS Epatologia e Gastroenterologia Pediatrica e dei Trapianti
Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo

[#6] dopo  
Utente 343XXX

Allora quelli della mia piccola sono placche ho letto della pfapa che puo Manifestarsi anche con le placche o sbaglio dottore???la terró aggiornata dopo il risultato del tampone...e la ringrazio nuovamente per la sua immensa gentilezza..cordialmente...

[#7] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro

32% attività
0% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Le placche fanno parte del quadro, sì.
Ancora saluti
Dr. Emanuele Nicastro
UOS Epatologia e Gastroenterologia Pediatrica e dei Trapianti
Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo

[#8] dopo  
Utente 343XXX

Gentile dott.nicastro le scrivo per aggiornarla...oggi pomeriggio abbiamo ritirato l esito del tampone faringeo la mia bimba e stata trovata positiva al Staphylococcus aureus...e possibile che questo batterio malamente curato abbia causato queste frebbri cosi ricorrenti?ho letto che un batterio molto resistenze e sono preoccupata x la salute di mia figlia...posso stare tranquilla dottore?mi dica qualcosa solo martedi potro vedere la pediatra che lunedi non c e....grazie mille

[#9] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro

32% attività
0% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Stia pure tranquilla signora, lo Stafilococco in genere colonizza il tratto respiratorio, quasi mai è la causa di una faringite, e dunque nella maggior parte dei casi non va trattato. Ad ogni modo il laboratorio dovrebbe fornirle anche l'antibiogramma, vale a dire lo spettro di sensibilità agli antibiotici.
Dr. Emanuele Nicastro
UOS Epatologia e Gastroenterologia Pediatrica e dei Trapianti
Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo

[#10] dopo  
Utente 343XXX

Gentilissimo dottor Nicastro il mio pediatra ha rinviato la partenza per domani quindi oggi ha fatto ambulatorio...dopo aver visto il risultato del tampone mi ha detto che appunto questo tipo di germe non si deve trattare e in definitiva mi ha parlato dandomi la certezza che si tratti di pfapa...mi ha detto di trattare il prossimo episodio con un unica somministrazione di bentelan da 0.5 alla comparsa della febbre ...e di fare una curetta per il naso per cinque giorni con delle gocce nasali che si chiamano DORICUM (2 gocce al giorno x cinque giorni)..che ne pensa di questa prescrizione?mi farebbe tanto piacere un suo parere che e stato cosi gentile di ascoltarmi in queste settimane di dubbi...grazie...cordialmente...

[#11] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro

32% attività
0% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Sono d'accordo con il suo pediatra, vale la pena di fare questo tentativo!
Dr. Emanuele Nicastro
UOS Epatologia e Gastroenterologia Pediatrica e dei Trapianti
Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo

[#12] dopo  
Utente 343XXX

Gentile dottore nicastro nuovo attacco x la mia bimba..venerdi e apparsa la febbre e dopo aver dato un unica somministrazione di bentelan da 0.5 sabato si e sfebbrata per tutta la giornata di domenica…domenica pero non ho dato nessuna bentelan come prescrizione…per tutta la giornata di ieri non ha avuto nulla ma stamattina e risalita la febbre anche se lieve ed ha dinuovo difficolta a deglutire…secondo me e troppo basso un unico dosaggio di 0,5 per una bimba di 11kg…la prima volta il pediatra mi ha dato il bentelan da 0.5 x 3 giorni…adesso mi ha detto di provare con una da 0.5 e per questo che e risalita la febbre d pfapa con tutte le sue caratteristiche…lei che ne pensa dottore…

[#13] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro

32% attività
0% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Non avevo letto, comunque il dosaggio è adeguato, più che la posologia è importante il tempismo nella pfapa... Com'è andata?
Dr. Emanuele Nicastro
UOS Epatologia e Gastroenterologia Pediatrica e dei Trapianti
Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo

[#14] dopo  
Utente 343XXX

Gentile dott nicastro grazie per il suo interessamento purtroppo la pfapa in mia figlia si presenta sempre e subito in modo acuto non permettendomi di essere tempestiva come dice lei...delle volte sono costretta a dare tachipirina per i forti malesseri della bimba e solo dopo dare il cortisone quindi una sola dose da 0.5 non riesce a fare regredire in modo tempestivo tutti i sintomi...la pediatra mi ha detto di dare una pasticca da 0.5 al giorno per 2 giorni e al massimo per 3 giorni..questa terapia bensi per 3 giorni e risultata piu efficace...anche se la paura di una mamma sul cortisone fa sempre venire mille dubbi...la pediatra anzi piu pediatri mi hanno detto che a queste dosi cosi bassa la bentelan e innocua...lei che ne pensa?fino a ora l unico effetto collaterale riscontrato è l avvicinamento degli episodi con una media di 20 giorni l uno dall altro..vorrei tanto un suo parere grazie e b.ferragosto...

[#15] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro

32% attività
0% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Non si deve preoccupare dell'uso sporadicico di una dose così moderata di cortisone. Pensi che i bimbi asmatici spesso assumono molto più farmaco. Molti genitori di bimbi con questa problematica hanno le sue stesse ansie. Stia tranquilla, è una condizione che migliorerà col tempo, e finché perdura lei deve essere consapevole che non comprometterà la salute globale della bambina.

Cari saluti!
Dr. Emanuele Nicastro
UOS Epatologia e Gastroenterologia Pediatrica e dei Trapianti
Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo

[#16] dopo  
Utente 343XXX

Grazie mille dott.Nicastro le sue parole mi danno ulteriore forza di affrontare tutto cio...grazie per la sua enorme professionalita dimostratami in questi mesi...anche in un periodo come questo di ferie...grazie ancora...cari saluti a lei...