Utente 266XXX
Gentile pediatra,
a mia figlia di 9 anni ogni anno la pediatra prescrive esami del sangue perché celiaca.
Venerdì scorso li abbiamo fatti e l'esito era tutto perfetto ad eccezione dei neutrofili che risultavano bassi 1,65 (1.70-8,00) con commento:
Rari elementi LINFOIDI attivati.
Poiché la mia pediatra è assente, avendo letto nel web delle cose tremende stamattina, a distanza di 5 giorni, li ho rifatti ed il valore è ulteriormente peggiorato;

EMOCROMO:
Leucociti 5,91 (4,50-14)
Eritrociti 4,610 (4,000-5,000)
Emoglobina 12,10 (11,50-16,00)
MCV 80,9 (77,00-95,00)
MCH 80,9 (25-33)
MCHC 32,40 (31-37)
RDW 13,60 (11-14)

FORMULA LEUCOCITARIA
neutrofili 1,21 (1,70-8)
Linfociti 3,81 (1,50-7)
Monociti 0,57 (0,01-1)
Eosinofili 0,29 (0.00-0,20)

Neutrofili 20,50 %
Linfociti 64,50%
Monociti 9,60%
Eosinofili 4,90%
Basofili 0,50%
Commento: rari elementi linfoidi attivati

Piastrine 214 (150-400)
MPV 10,80 (7,20-12)

Lei che ne pensa, è il caso di approfondire? Ho letto nel web situazioni tipo leucemie e sono davvero preoccupata.
La ringrazio infinitamente,
Cordialità

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro

32% attività
0% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Non so se la bambina è seguita proprio da noi.
Comunque il reperto di linfociti attivati è legato generalmente a banali infezioni intercorrenti. Può stare assolutamente tranquilla, di certo non si tratta di una malattia grave, inoltre il numero di neutrofili per l'età che ha è praticamente normale.
Dr. Emanuele Nicastro
UOS Epatologia e Gastroenterologia Pediatrica e dei Trapianti
Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo

[#2] dopo  
Utente 266XXX

Grazie dott. Nicastro,
si la bambina è seguita proprio da voi.
Grazie ancora e buon w-e!