Utente 401XXX
Buongiorno,vi contatto per un consulto su mio figlio di 6 anni..
Da inizio Dicembre ha avuto vari episodi di tosse,anche molto forte..il pediatra gli ha prescritto un ciclo di antibiotico,finito il quale per una settimana è stato bene..,poi la tosse è tornata..dopo qualche giorno ho ricontattato il pediatra che gli ha prescritto un altro tipo di antibiotico,finito il quale la tosse era rimasta costante..
A questo punto il perdiatra ha deciso di fargli i raggi al torace dove è risultato un focolaio broncopolmonitico al polmone sinistro.
A questo punto mi ha dato un antibiotico da dargli 1 volta al giorno per tre giorni,insieme ad un altro antibiotico da dargli 3 volte al giorno per cinque giorni,per poi passare a 2 volte al giorno per altri sette giorni..e bentelan 2 volte al giorno per 4 giorni.
Ha finito tutta la cura lunedi scorso e stava bene,nel frattempo dopo i cinque giorni di cura iniziale intensa il pediatra l ha rivisitato e mi ha detto che era migliorato..
In questi giorni era leggermente raffreddato e ieri mattina ha avuto un po di tosse grassa,che durante il giorno è diminuita(avrà fatto 5/10 colpi di tosse)..la mia domanda è,..potrebbe essere una ricaduta della broncopolmonite?
Ovviamente domani contatterò il pediatra,ma ho il terrore che gli dia l ennesimo ciclo di antibiotico...
Grazie per l attenzione,saluti.
Ps:perdonatemi se non ho scritto i nomi degli antibiotici,ma sono a lavoro...se servissero ve li scriverò appena possibile.

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
gentile signora
da quanto si riesce a capire,il bambino ha praticato una terapia con doppio antibiotico per un congruo periodo,il che va bene per la copertura della causa della patologia a questa età.La tosse di solito persiste per alcuni giorni e serve a drenare i muchi accumulati.Bisogna tenere sotto controllo la temperatura corporea e l'evoluzione clinica del processo bronco pneumonico.Si affidi al suo pediatra che saprà consigliarla in merito.
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto