Utente 950XXX
Sono il padre di una bimba che ha compiuto 3 anni da pochi giorni. Preciso che, da circa un anno a questa parte, mia figlia è costantemente colpita da influenza, febbre, tosse e dissenteria, cose che credo siano comuni a tutti i bambini della sua età, anche se devo dire che talvolta mi hanno destato più di una semplice preoccupazione. Negli ultimi 10 giorni, mia figlia è stata colpita da forte influenza, curata (ovviamente con prescrizione medica) con lo sciroppo "BABY RINOLO"; visti però gli esiti negativi della cura, dopo 6-7 giorni la bimba, a cui nel frattempo è comparsa la febbre, è stata nuovamente visitata dal pediatra; lo stesso le riscontrava una forte faringite e prescriveva lo sciroppo denominato "PERFORMER". Iniziata questa nuova cura, dopo il primo giorno, riscontravo che le feci di mia figlia (solide e di colore marrone nocciola) mostravano delle chiazze rossastre, come dei grumi di sangue coagulato. Inoltre, in due controlli successivi effettuati a livello anale, le riscontravo sangue di colore rosso vivo (la prima volta) e di colore rosso più scuro (la seconda volta). Sono enormemente preoccupato e sicuramente porterò mia figlia da uno specialista, ma prima gradirei cortesemente un parere in merito. Grazie anticipate e buon anno.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
8% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
tanto il paracetamolo (contenuto nel babyrinolo) che la cefalosporina del Performer possono avere come effetto indesiderato un'azione sulle piastrine che giocano un ruolo importante nella coaugulazione;

Resta comunque importante una valutazione più approfondita perchè, a prescindere dai farmaci che ha preso, bisognerebbe indagare sia sulle condizioni generali (che la portano ad ammalarsi frequentemente con sintomi intestinali) che su quelle locali dell'intestino; che a loro volta potrebbero dipendere da forme di malassorbimento atipiche ad insorgenza tardiva (celiachia) specialmente se ciò è accompagnato da un rallentamento della crescita, da una parassitosi ecc.
Insomma tutto da valutare nell'insieme; mi rendo conto che per i genitori sia estremamente preoccupante il reperto di sangue nelle feci dei loro bambini. La maggior parte di volte sono episodi banali e del tutto transitori che non destano alcuna preoccupazione.

La esorto perciò a mantenere la serenità necessaria per non trasmettere ansia alla piccola.

Cordiali saluti
Dr.Agnesina Pozzi


[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Gullotta

24% attività
0% attualità
8% socialità
ADRANO (CT)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2002
Gent.le Genitore ,
condividendo in pieno la valutazione della Collega Pozzi , mi permetto di aggiungere alla suddetta valutazione di sottoporre ad un controllo la piccola dall'Otorino , perche' talvolta quando i bambini a questa eta' vengono colpiti da episodi influenzali e parainfluenzali ricorrenti si crea una eccessiva fragilita' dei capillari nasali che possono dare episodi di epistassi( sangue dal naso ) di cui spesso i piccoli non si rendono conto . Forse , alla luce di quello che lei riferisce , potrebbe solo essere uno di questi episodi . Nulla ne di allarmante ne tantomeno di preoccupante .
Dott. pippo gullotta
Cordialmente
Dott. Giuseppe Gullotta

[#3] dopo  
Utente 950XXX

Nel ringraziare sentitamente la D.ssa Agnesina POZZI per la risposta davvero esauriente al mio quesito e il Dr. Pippo GULLOTTA per il consiglio utile che seguirò certamente (perchè in effetti mia figlia ha pure manifestato episodi di epistassi in questo periodo), volevo solo comunicare che, a conferma di quanto da voi postulato, il sangue nelle feci di mia figlia ha avuto carattere episodico e adesso mi sento più tranquillo. Grazie infinite per la vostra disposizione.