Utente 510XXX
Buongiorno,

scrivo qui perché ho letto molte risposte e mi vorrei togliere dei dubbi con un parere esperto.

Mio figlio di 10 anni ha alcuni linfonodi ingrossati, inizialmente, circa 15 giorni fa ha notato un piccolo rigonfiamento alla base della nuca, successivamente uno simile al lato opposto, ed infine pochi giorni dopo due sotto la mandibola (il più grande a sinistra).

Abbiamo fatto la visita pediatrica che dopo una veloce analisi ne ha riscontrato uno anche in zona inguinale sinistra.

Nei giorni i linfonodi della nuca sono pressoché scomparsi, sono poco percettibili al tatto, quello inguinale stabile mentre quelli sotto la mandibola (vicini alla gola) sembrano aumentati, il più grande sul lato sinistro a mia sensazione palpabile circa 1cm (è difficile da palpare in quanto molto incassato sotto l'osso ed il bambino lo sposta fuori per farlo sentire).

Questi linfonodi non gli creano alcun fastidio neanche al tatto.

Il bambino è molto magro da sempre, non presenta grossi sintomi, salvo un leggero naso chiuso al mattino e alla sera (con leggera fuoriuscita di muco chiaro), un leggero prurito al naso e agli occhi (ma appena percettibili ad esempio si strofina naso ed occhi la sera) e occasionali starnuti e a mio parere un po di difficoltà a deglutire.

Spesso però riporta leggeri dolori alla base dell'addome, come piccole coliche.

Chiedo se possibile avere un parere su tale situazione, è consigliabile una visita specialistica (se si a chi rivolgersi?) oppure è preferibile aspettare.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Francesco Iasevoli

20% attività
4% attualità
0% socialità
POMPEI (NA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2018
Salve il quadro descritto può essere ascrivibile ad una sindrome mononucleosica che di per sé non desta grossa preoccupazione né trattamento specifico. D'altra parte se tali linfonodi non regrediscono nell'arco di 30 giorni sarebbe opportuno sottoporre il bambino ad ulteriori approfondimenti

Cordiali saluti
Dr. mariofrancesco iasevoli

[#2] dopo  
Utente 510XXX

Buongiorno dr. Iasevoli,

la rigrazio molto per la risposta.

Al momento la situazione dei linfonodi è stabile e invariata, son passate poco più di 3 settimane da quando li abbiamo notati.

Le condizioni generali invece sembrano migliorate, molti meno eventi di mal di pancia e stato generale più attivo.

La tengo aggiornata sugli sviluppi.