Utente 695XXX
Buongiorno, volevo chiedere se è normale che mia figlia di un anno non riesca ancora a mantenere la posizione eretta. Cerca di alzarsi tenendosi con le manine sul divano ma dopo un po' scivola a terra e si mette in ginocchio. Sul libretto pediatrico per quanto riguarda le ossa e le articolazioni mi è stata indicata una lassità legamentosa. I piedi in effetti la bambina non riesce a tenerli fermi, li gira e li muove in continuazione anche quando cerca di reggersi in piedi. Quando la stimolo a camminare tenendola per mano o sotto le ascelle lei non si impunta ma trova più semplice sedersi subito a terra. Ci tengo a sottolineare anche che mia figlia non ha raggiunto ancora i 10 chili. Potrebbe avere qualche problema serio o come dice la pediatra potrebbe essere un ritardo psicomotorio che potrebbe essere risolto con fisioterapia?

[#1]  
Dr. Gianmaria Benedetti

28% attività
4% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile signora: l'età di dodici mesi è quella standard per i primi pass, per la media dei bambini. Questo non vuol dire, come in ogni statistica, che quelli un po' sopra o un po' sotto la media non siano normali. Va valutato ovviamente la situazione generale della bambina, il suo contatto con l'ambiente, le sue iniziative di gioco e comunicazione, la sua motricità, nello spostarsi rotolando o a quadrupede o strisciando il sedere e nel manipolare gli oggetti. Le consiglio, se per il resto non ci sono problemi, di lasciare che sua figlia faccia da sè, imparerà a tirarsi in piedi senza aiuto, a una seggiola o una poltrona (attenzione che non se la tiri addosso), poi a muoversi appoggiandosi qua e là, o strisciando una sedia, e infine oserà fare i primi passi e scoprirà trionfante le sue possibilità di muoversi. Eviti qualsiasi intervento, di fisioterapia o altro, salvo ovviamente sentire il parere del pediatra.
Cordialmente
Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/

[#2] dopo  
Utente 695XXX

La ringrazio molto Dottore, Lei mi ha veramente rincuorato. Ascolterò i Suoi consigli e poi le farò sapere gli sviluppi. Grazie ancora per la sua gentile disponibilità e tempestività nel avermi risposto. Grazie e buon lavoro.