Utente 858XXX
Carissimi dottori, la mia bimba di tre anni e mezzo è senza pannolino da circa un anno. Questo premesso è dallo stesso periodo che ha sempre i genitali arrossati, curati con creme all'ossido di zinco, ma purtroppo da circa un mese sono comparse secrezioni vaginali gialline prive di alcun odore, su consiglio della pediatra la lavo solo con acqua e bicarbonato e faccio solo esame urine, da cui non risulta niente di sospetto tranne che per il sedimento urinario che dice: rare emazie, 5-6 per campo, leucociti, e cellule epiteliali. La dottoressa dice di non preoccuparmi e mi consiglia pevaryl, ma la bambina piange per il bruciore che la crema le procura e quindi smetto di mettergliela. La situazione non migliora e due settimane fa faccio, su consiglio della pediatra, tampone vaginale, fatto da una dottoressa ma all'esterno, penso che sia giusto così. Il tampone evidenzia proteus, dunque la pediatra mi da gentalyn crema, ma dopo quattro giorno non c'è niente di nuovo, continuano le perdite, veramente mi sembrano aumentate. Metto anche ginocanesten e il rossore in effetti è l'unica cosa molto diminuita. Che fare? Domani chiamo ancora la pediatra, ma è possibile non capire di cosa si tratta? Cosa devo fare se le secrezioni continuano? Grazie mille

[#1]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gent.ma Mamma,

a parte che toccare l'area dei genitali a quest'età è proprio una cosa difficilissima, sia nei maschi che nelle femminucce, per cui capiamo bene la piccola che rifiuta il contatto per le cure.

secondo, se continuano le perdite, analizzerei la loro costituzione con la raccolta del materiale ed analisi dello stesso.

terzo, mantenere le urine ed i genitali esterni, così come le abitudini defecative della piccola il piu' possibile puliti: quindi molta acqua, pochi succhi di frutta, pulire il sederino e la regione genitale dall'alto verso il basso, senza alcuna crema, ma con i normali saponi ginecologici che usiamo un pò tutti.

ci tenga aggiornati,
cordialmente
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#2] dopo  
Utente 858XXX

Carissimo dottore Cutrupi,
la ringrazio per la preziosa risposta, in effetti, devo ammettere che la bimba beve poca acqua. Da un paio di giorni sta prendendo anche i fermenti lattici, su consiglio della pediatra, le norme igieniche di cui lei scrive penso di seguirle bene, quindi la cosa che mi rimane da fare è fare analizzare il materiale che trovo sulle mutandine. Le volevo chiedere un'altra cosa, non sono, dunque, preoccupanti le rare emazie che trovo nel sedimento urinario? Grazie mile per la sua disponibilità e gentilezza, in attesa di un suo intervento Le porgo i più sinceri saluti.
Oltre a fare i miei più sentiti complimenti a tutto il sito e lo staff dello stesso, nonchè ai dottori che sono davvero disponibili e gentili.
Una mamma grata.

[#3]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
gent ma sig ra,

qualche piccola presenza si può trovare nel sedimento urinario poichè le cellule della vescica si sfaldano e le si ritrovano nelle urine; altro discorso sono i tipi di emazie che possiamo trovare negli esami delle urine e del sedimento urinario, poiché dipende dalla loro struttura se sono delle alte o delle basse vie urinarie.

il tutto è molto probabile che vi sia viste le secrezioni, della piccola.

di nulla, tra tante cose , siamo qui con piacere.
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#4] dopo  
Utente 858XXX

Carissimo dottore ritorno da lei a distanza di qualche settimana, il problema di cui sopra, ancora non è stato risolto, o piuttostotto è un problema che va e viene.
In pratica queste secrezioni vanno e vengono, a questo punto la sua dottoressa ha deciso di farle fare anche alcuni esami di laboratorio, le elenco i risultati.
Ves. nella norma;
Emocromo:
globuli bianchi:10.8 (4-11)
globuli rossi: 4.79 (3.75-5.20)
emoglobina : 13.4 (11.5-14.5)
ematocrito : 38.8 (35-45)
Volume corpuscolare medio: 80.9 L (82.0-96.0)
Contenuto Hb media (27.9) (27-32)
MCHC : 34.5 (32-36)
RDW :13.4 (11.5-15.5)
Piastrine 369 (140-400)
Neu #3.1 (1.8-5)
Linfociti # 6.4 (2.50-7)
Monociti# 0.9 H (0.00-0.80)*
Eosinofili # 0.4 (0.00-0.50)
Basofili # 0.0 (0.00-0.15)


Glicemia nella norma
creatinina : 0.41 L (0.50 0.90)*
Urine:
Esterasi leucocitaria 0
colore: giallo paglieino
Aspetto: limpido.
emoglobina 0
glucosio 0
chetoni 0
bilirubina 0
ph 6
nitriti -
peso specifico 1031 h (1014-1028)*
proteine 10 (assenti)*
urobilinogeno 0.2 (0.0-0.2)*
Elettroforesi delle proteine:
Albumina 59,2 (55,1-65,7 )
Alfa 1 4,0 (3,1 -5,6)
Alfa 2 13,1 (8,0-12,7) H *
Beta 1 6,3 (4,9 - 7,2)
Beta 2 4,2 (3,1 - 6,1)
Gamma 13,2 (10,3 -18,2)

A7G 1,45 (rif 1,10-2,40)
Proteine totali : 7,6 g/dl

Queste sono quelle pronte.
Volevo sapere il perchè dei valori fuori range di normalità.
Premetto che la bimba, di tre anni e mezzo, al momento del prelievo era in salute, quindi mi chiedo , per esempio, come mai i monociti un pò più alti gli alfa 2 delle elettroforesi e gli altri.
Ulteriore premessa, pur essendo in estate la bimba beve molto poco, e fa poca pipì, non so se queste ulteriori informazioni possano esserle utili.
La ringrazio tantissimo dottore e le auguro una buona giornata.
P.s. Gli esami mancanti sono: tampone vaginale, coprocultura, tas.
Mamma preoccupata.