Utente 122XXX
ho un bimbo di 7 anni che ha subito due lunghi interventi per corregere una seria ipospadia(il 1°a un anno,il 2° a due anni e mezzo) una meatotomia dopo circa 2 anni dopo 6 mesi una calibratura ed infine un piccolo intervento di controllo e rifinitura il risultato è soddisfacente mi chiedevo come mai nonostante lui cresca il pene a riposo rimanga delle stesse dimensioni. saluti

[#1]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile Sig .ra

immagino che l'ipospadia per essere trattata in due tempi fosse considerabile come severa, quindi penoscrotale o scrotale?

Sicuramente tutti gli inetrventi in corso d'opera eseguiti per calibrare , regolare o ampliare il meato siano stati eseguiti per ovvi e giustificati motivi.

il suo dilemma credo sia legato al fatto che non veda una crescita armonica e proporzionata dei genitali paragonabile a quella staturo ponderale.

lo Sviluppo di un giovanotto comincia tra un pò di tempo... abbia pazienza, finisce solitamente verso i diciotto anni di età.

Come si presenta il pene a media rigidità?

stia comunque tranquilla e lo faccia seguire dai bravissimi colleghi che lo hanno avuto in cura sin ora.

cordialità
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#2] dopo  
Utente 122XXX

L'ipospadia era penoscrotale ed il pene in erezione diventa il doppio, si presenta esteticamente bene e non crea fastidi al bimbo,l'unica cosa è che il meato,dopo poco che fu estratto il catetere,tende a chiudersi ma fortunatamente non troppo percio ha un getto lungo e stretto.la ringrazio della risposta cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
gent.mo

il meato stenotico, crea a lungo termine disturbi minzionali, per i quali è sempre meglio dare una controllata con uroflussimetria, cioè cercare di capire se i restringimento è causa di disfunzione.

piuttosto prevenire con delle dilatazioni ovviamente se il flusso è estremamente ridotto.

almeno queste sono le mie solite precauzioni in questi casi.
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#4] dopo  
Utente 122XXX

continueremo a fare i controlli, la ringrazio per le informazioni è utile per i genitori sentire anche altre "voci" e credo che il vostro servizio sia molto utile. saluti e buon lavoro