Utente 530XXX
Gentili dottori,
scrivo per conto di mio padre di 71 anni che ha fatto una tac torace in seguito a una forte tosse che lo assilla ogni anno anche piu'volte all'anno.
Chiedo cortesemente che qulacuno mi spieghi il risultato della tac e mi consigli cosa possiamo fare perchè sono molto preoccupata, visto che ho letto di addensamento parenchimale, potrebbe essere qualcosa di brutto?
Il risultato della tac torace HR è il seguente:
presenza di qualche artefatto da respiro.
Enfisema polmonare bilaterale.
Non evidenti significative alterazioni interstizio polmonari.
Piccola bolla di enfisema subpleurico, con adiacente circocritta e limitata zona di addensamento parenchimale, in corrispondenza del segmento postero basale, di destra.
Piccolo focolaio di addensamento parenchimale in sede antero-basale, sempre a destra.
Accenno a bronchiectasie cilindriche in entrambi i bronchi con ispessimento delle pareti.
Vi ringrazio anticipatamente in attesa di una vostra risposta.

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile signora,
allora il referto della HRCT che ci ha presentato mostro un quadro toracico Tc di un soggetto probabilmente bronchitico cronico, e probabilmente la tosse deriva proprio dalla sua patologia di base, essendone il sintomo proncipe assieme alla dispnea.
LA Tc mette in evidenza oltre che un polmone enfisematico, e con la presenza nel suo contesto di alcune formazioni bollose, che vengono descritte, e queste potrebbero anche essere normali in rapporto alla presunta bronchite cronica,
la presenza di alcune aree di addensamento parenchimale, che tecnicamente puo' voler dire tutto e niente, ossia in pratica rappresenta una zona di parenchima polmonare, che in questo caso come dice il radiologo e' di limitata estenzione, che viene ad addensarsi, con un situazione di congestione conseguente dell'area interessata.........

Un addensamento parenchimale, puo' essere espressione di una moltitudine di patologie, tra cui ovviamente anche quelle che lei definisce brutte..........

Io ritengo che sia prudente portare suo padre a visita diretta da un collega pneumologo, che per prima cosa potre' vedere direttamente la TC descritta e poi attraverso la visita potra' fornirvi indicazioni corrette circa l'iter da intraprendere per una eventuale diagnosi e terapia.......

Ci tenga aggiornati

Cordialis aluti
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#2] dopo  
Utente 530XXX

Gentilissimo dottor Cesaro la rigrazio tanto per la rapida risposta e per i chiarimenti che mi ha dato.
Appena porteremo il referto dal pneumologo le faro' sapere.
A presto.