Utente 184XXX
Dieci mesi fa mi è stata dianosticata una bronco polmonite curata con antibiotici. Le sucessive TAC di controllo hanno costatato la guarigione della bronco polmonite ma hanno rilevato dei noduli che cambiavano di volta in volta posizione.
La PET ha escluso la natura tumorale ed è stata ipotizzata la BOOP o COP. Sta di fatto che mi è rimasto nell'inspirare dei crepitii e ad ogni piccolo sforzo un po' di affanno. Ho settantanni e il mio stato di salute è discretamente buono. Vi ringrazio per un vostro parere.

[#1] dopo  
Dr. Corrado Mollica

24% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
La Bronchiolite Obliterante (BOOP) è una patologia a genesi ancora non ben definita, ad evoluzione verso l’insufficienza respiratoria. Consiglio pertanto una visita pneumologia con indagini di funzionalità respiratoria (Spirometria, di base e dopo test farmaco-dinamico, emogasanalisi arteriosa, diffusione alveolo-capillare, test del cammino (WT a 6’ - 12 min) con monitoraggio della saturazione arteriosa. Consiglio altresì una visita cardiologica con elettro-cardiogramma ed eventualmente eco-cardiogramma. Tutte indagini che si possono effettuare presso una struttura Ospedaliera che abbia attivato un Day Service al fine di poter aprire una PAC (Pacchetto Ambulatoriale Complesso) per la Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO). Tale percorso diagnostico, infatti, pur se mirato alla diagnosi di BPCO, dà la possibilità di effettuare i suddetti esami funzionali, utili ad identificare il grado di invalidità respiratoria (“mi è rimasto... ad ogni piccolo sforzo un po' di affanno....) anche nell’ipotesi di una BOOP. Cordiali saluti
Dr. Corrado Mollica