Utente 180XXX
buona sera.
mia moglie a seguito di mestastesi ai polmoni non operabili aveva attacchi di tosse
enormi da quando uno pneumologo a dato lei 20 gocce di paracodina 3 volte al giorno
gli attacchi sono diminuiti di parecchio e la notte mia moglie dorme bene.
ladomanda.si possono pigliare sempre queste gocce?
tenedo conto che per la patologia prende endoxan e methotrexate.
grazie.

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente.
Quello della tosse in corso di malattia metastatica polmonare è un'evento piuttosto frequente.
Condivido in pieno l'utilizzo della paracodina nel tentativo di ottenere una azione sedativa e consentire a sua moglie di riposare in maniera migliore.
E' pur vero che la paracodina ha certamente qualche effetto collaterale, specialmente a carico del cuore, ma non solo.
In questi casi ...a mio avviso, specialmente considerando la gravità del problema di base (metastasi polmonari), deve prevalere il buon senso, cercando di limitare la somministrazione al minimo indispensabile di paracodina utile a consentire a sua moglie una sufficiente attenuazione del problema.
Provi anche a contattare il collega pneumologo che le ha prescritto la terapia....magari conoscendo perfettamente la patologia neoplastica di sua moglie..potra' certamente darle qualche indicazione in piu.
In ogni caso...a valle di questa consulenza on line le dico....utilizzi pure la paracodina, soprattutto se sua moglie trae notevoli benefici da essa....e cerchi gradualmente di diminuirne il dosaggio cosi' da verificare con il tempo qual'e' il dosaggio minimo che le consente di star bene.
La saluto
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli