Utente 266XXX
ho 50 anni, da bambino sono stato operato di tonsille, e da almeno 10 anni starnutisco provocando un cattivo odore nell'aria, sono stato un fumatore con media di 6 sigarette al giorno dai 18 anni ai 40. 8 anni fa sono stato da un ottorino laringoiatra per una visita con risultati nella normalità. Lo stesso medico ottorino-laringoiatra ma ha detto che il cattivo odore potrebbe essere causato da un ristagno d'aria nei polmoni che si libera durante gli starnuti. Considerato che ho sempre goduto e tuttora godo di un buono stato di salute, dono il sangue e le analisi non rilevano niente di particolare. Ultimamente faccio piscina per tenermi in moto ed in generale mi sento in forma, Vi chiedo, tenendo anche conto che tale sintomo persiste da almeno 10 anni:
- quali cause pneumologicamente parlando potrebbero essere la causa degli starnuti maleodoranti?
- quali possono essere le complicazioni se tali cause vengono trascurate e non curate?

Grazie per le risposte.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Agrillo

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Gentile paziente
Dalla descrizione delle modalita' e dal lungo periodo di manifestazione,presumo che la causa debba essere localizzata nei seni frontali o mascellari sotto forma di un piccolo focolaio che si manifesta sotto la pressione dello starnuto e non durante la normale pressione respiratoria
Non credo quindi si tratti di un problema polmonare ma da un banale problema di infiammazione dei seni
Una tac dei seni frontali e mascellari ci chiarirebbe il problema.
Che tipo do lavoro svolge
Gli lo chiedo perché potrebbe essere una concausa se non addirittura una causa
Saluti dott.agrillo
Mi faccia sapere
Agrillo dott.edoardo

[#2] dopo  
Utente 266XXX

Salve, innanzitutto grazie per la risposta,

Sono insegnante. Non soffro di alitosi e/o forme di allergie particolari. Respiro principalmente con il naso anche di notte ad eccezione qualche volta in auto in primavera perché tende a tapparsi.
Le chiedo ancora, ipotizzando la causa dello starnuto maleodorante un infiammazione ai seni e visto che convivo con questa infiammazione da almeno 10 anni senza peraltro avere altri disturbi almeno osservabili, se tale infiammazione si trascura può portare a complicazioni? Oppure, potrebbe rimanere stazionaria o sparire spontaneamente? Quali eventualmente le cure efficaci?

Grazie Sandro

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Agrillo

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
gentile sig.sandro
le lesioni infiammatorie dei seni se non accompagnate da infezioni con febbre e tutto il resto,non comportano grossi problemi o trasformazioni.
la necessita di una tac dei seni ci serve per valutare la dimensione ed il tipo di lesione che e' sicuramente presente.
per la terapia ne parliamo quando avremo la tac
saluti dott.agrillo
Agrillo dott.edoardo

[#4] dopo  
Utente 266XXX

Grazie e saluti Sandro