Utente 282XXX
Buongiorno dottore e buon anno!

sono Silvio ho 28 anni,

ho un grave problema di mancanza di respiro da circa 12 anni e non ho mai trovato una spiegazione..
facendo qualche ricerca ho trovato questa pagina internet,
semplicemente digitando le parole "mancanza di respiro, dispnea, stanchezza" (i miei maggiori sintomi)

http://my-personaltrainer.it/bpco/dispnea.html

devo dire che in molti sintomi purtroppo mi ci ritrovo decisamente (le copio le parti in cui mi ci ritrovo):

Per dispnea si intende un tipo di respirazione faticosa, che viene avvertita come "fame/bisogno d'aria" ed inadeguatezza del respiro, e che comporta l'aumento dello sforzo per respirare, con la conseguenza di un impegno muscolare non spontaneo per compiere inspirazioni ed espirazioni. (PERFETTO)

Da sforzo: quando insorge durante un'attività fisica più o meno intensa e si risolve con il riposo. Questo si verifica per esempio in alcune malattie cardiache o nell'anemia.
anche questo per me è vero è la descrizione più precisa dei miei sintomi.
dopo l'attivita fisica mi viene, dopo aver dormito poco mi viene, dopo aver sollevato pochi pesi mi viene, eppure la risolvo solo dormendo o stando sul letto ed il giorno dopo se vado a letto presto non ho più niente.

Ho fatto varie visite cardiologiche e pneumologiche da cui non è mai emerso niente, però se questi sono i sintomi..
perchè nessuno mi ha mai parlato di questa eventualità? ma si è indagato solo a livello cardiaco?
durante gli esami non è si è mai verificato niente forse perchè non sono mai stati fatti dopo uno sforzo ma solo durante o in assenza di sforzo?
o perchè non sono mai stati fatti in presenza della mancanza di respiro?

ma per me è importante capire, come si riesce a cogliere se il problema è pneumologico? con che visite?

io sono quasi convinto che sia una cosa del genere.. perchè la descrizione è perfetta..

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Lei dice
<<ho un grave problema di mancanza di respiro da circa 12 anni>>
<<Ho fatto varie visite cardiologiche e pneumologiche da cui non è mai emerso niente>>,
inoltre riferisce in un precedente consulto
<<In questi anni ho fatto vari esami Spirometrie, Prelievi Venosi Prelievi arteriosi, Elettrocardiogrammi, Ecocardiogrammi,>>,

pertanto se ci fosse stato un problema cardiorespiratorio,

difficilmente non se ne sarebbero accorti i vari medici che ha interpellato,
difficilmente sarebbero risultate negative le indagini strumentali effettuate,
difficilmente sarebbero trascorsi 12 anni e
difficilmente avrebbe avuto la possibilità di fare sport,

come emerge dai vari consulti precedenti sulla problematica:
https://www.medicitalia.it/consulti/Cardiologia/212830/Mancanza-di-respiro-formicolio-braccio-sinistro
https://www.medicitalia.it/consulti/Cardiologia/237961/Mancanza-di-respiro
https://www.medicitalia.it/consulti/Cardiologia/238933/Mancanza-di-respiro-dopo-palestra
https://www.medicitalia.it/consulti/Cardiologia/239436/Mancanza-di-respiro

pertanto, seppur con i limiti della distanza, il problema sembra riconducibile a fattori ansiogeni.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it