Utente 372XXX
In seguito ad una tc di effettuata a mio padre (62anni) è stato evinto il seguente referto:

L'esame è stato eseguito senza somministrazione di MdC.
Si documenta la presenza di plurime bolle di enfisema parasettale localizzate nei lobi ed allineate lungo la pleura parieto-costale anteriore e laterale e lungo la pleura mediastinica bilateralmente; da entrambi i lati un gruppo di bolle paramediastiniche si individuano anche a livello del segmento apicale del lobo inferiore; ove si evidenziano anche due ampie aree posteriori di iperdiafania:
Sono altresì apprezzabili alcune piccole bolle aeree in entrambi i polmoni, maggiormente nei lobi superiori.
Si segnala la presenza di alcuni sottili strie fibrotico-disventilatorie in sede basale bilaterale; a sinistra nel contesto di una striaè apprezzabile anche una bronchiectasia cilindrica.
Le vie aeree principali sono pervie.
Non si rilevano alterazioni pleuriche nè adenopatie ilo-mediastini

Dal referto vede qualcosa di grave? Come ci consiglia procedere?
Rimanendo in attesa di una Sua gentile risposta, Le porgo distinti Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Menzella

28% attività
0% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Il referto descrive un enfisema polmonare di una certa gravità con quadri evidenti di distrofia bollosa. Suppongo che suo padre sia o sia stato un forte fumatore per cui è indispensabile evitare del tutto le sigarette onde evitare un ulteriore aggravamento del quadro; è essenziale altresì una valutazione pneumologica sia clinica che funzionale (spirometria globale, test della diffusione del CO e test del cammino) per stadiare in maniera accurata la patologia e stabilire il trattamento più adatto. Nei pazienti enfisematosi sono comuni anche concomitanti problemi cardiaci quali il cuore polmonare cronico ed altri ancora per cui programmi anche un consulto cardiologico.
Dr. Francesco Menzella

[#2] dopo  
Utente 372XXX

Gentili Dottori,mio padre doveva sottoporsi ad un'intervento alla parotide (tumore Warthin) ma i medici non hanno voluto rischiare di proseguire perchè al momento dei controlli pre operazione la saturazione emoglobinica arteriosa nel dito destro risultava con valore 84 mentre nel dito sinistro con valore 93, essendo un tumore benigno hanno preferito non rischiare. Successivamente è stato sottoposto all'ecodoppler al braccio ma con esito negativo, nessuno dei medici è riuscito a darci una spiegazione logica, a cosa possiamo attribuire la causa? Come possiamo procedere?
Grazie anticipatamente per risposta, buona giornata!!