Strane sensazioni durante l'assunzione dello zoloft

Gentile dottore, mi rivolgo a lei per avere dei chiarimenti su alcune strane sensazioni che sto avendo a distanza di 15 giorni dall'assunzione di Zoloft. Avevo già utilizzato questo farmaco tre anni fa per 6 mesi, sono stato bene per 3 anni ma ora una forte ricaduta. Diagnosi:ansia generalizzata associata a disturbo depressivo. Sotto prescrizione del mio psichiatra ho assunto per un mese agomelatina (valdoxan, per evitare il più possibile effetti collaterali) senza alcun effetto così abbiamo deciso di riprovare con lo zoloft che all'epoca era stato molto efficace. Ho iniziato per 4 gg con 0.25mg, per altri 4 con 0.50mg e ora, da 6 giorni ne assumo 0.75mg al mattino, accompagnati da 10 gocce di xanax al mattino e da un integratore vitaminico, 10 gocce di xanax a pranzo e 15 gocce prima di dormire. Il problema è il seguente. Sento molta meno ansia, mi rendo conto che sono meno ansioso ed angosciato, ma da qualche giorno ho una strana sensazione estremamente spiacevole, che mi sta distruggendo e facendo scivolare nella totale disperazione (sensazione che senza lo zoloft era presente ma molto molto meno marcata). Ho come la sensazione di essere in un sogno, ossessionato da pensieri del tipo: MA ESISTO DAVVERO? IL MONDO ESISTE? LE PERSONE CHE MI STANNO INTORNO ESISTONO? E conseguentemente a questi pensieri ritorna l'ansia. Mi sembra di vivere in un film, e ho paura che tutto ciò possa portarmi di conseguenza ad agire come in un film. Ho paura ad uscire di casa, ad andare all'Università, non riesco più a studiare, a fare quello che facevo, ho paura anche semplicemente di pensare e ricordare perchè mi sembra tutto così assurdo ed irreale. Vorrei tanto un suo parere, capire se tutto ciò dipenda dal farmaco, se devo aspettare ancora un pò di tempo per notare dei miglioramenti, se sta peggiorando la mia situazione clinica e soprattutto se c'è la possibilità che questi sintomi nascondano una diagnosi più grave di quella attuale. La ringrazio anticipatamente. Attendo una sua risposta.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.5k 924 63
Gentile utente

ha riferito questi sintomi al suo psichiatra?

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Attivo dal 2011 al 2011
Ex utente
No, ancora no, devo aspettare fino a venerdì, perchè in questi giorni è fuori Italia. Per questo mi sto rivolgendo a lei. La ringrazio.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.5k 924 63
Gentile utente,

visto che la sensazione era gia' presente alla precedente assunzione, avrebbe dovuto riferire tale sensazione gia' in sede di visita.

La rivalutazione a breve con la descrizione di tali sintomi puo' far considerare una variazione terapeutica piu' congrua verso i sintomi che riferisce attualmente.
[#4]
dopo
Attivo dal 2011 al 2011
Ex utente
Ne avevo già parlato con lo psichiatra di questa sensazione assurda e mi aveva detto che si tratta di derealizzazione, come conseguenza dell'ansia generalizzata, ma mi aveva rassicurato che se ne sarebbe andata insieme all'ansia con l'utilizzo dello zoloft. Ma mi chiedo, perchè l'ansia sta progressivamente diminuendo mentre questa sensazione non sembra sparire? C'è la possibilità che la derealizzazione non dipendi dall'ansia? O c'è la possibilità che proseguendo la terapia prima o poi sparisca? La ringrazio ancora.