Utente 204XXX
Buonasrera, sono una donna di 54 anni in menopausa da 6 anni. Sin da vent'enne ho avuto episodi sporadici di tachicardia e qualche extrasistole. Solo all età di 24 anni in seguito ad un episodio gravissimo cui ho assistito ho avuto extrasistoli per diversi giorni, il cardiologo aveva riscontrato che erano sopraventricolare, un leggero soffio e un cuore sano. Pertanto non mi aveva dato alcuna cura.
Sono un soggetto che soffre di ansia generalizzata e l ultimo anno a causa della perdita di lavoro ho avuto mille disturbi somatizzati. Putroppo da agosto del 2010 ho qualche episodio di extrasistoli. In agosto dopo ore di fastidio mi sono recata due volte al P.S. ma a parte 105 battiti l ECG non ha riscontrato alcuna extrasistole. In seguito ho avuto altri di questi episodi durante i quali avvertivo chiaramente extrasistoli ma nn appena sdraiata dal medico per ECG io stessa non le avvertivo più per poi risentirle non appena mi allontanavo. Ad ottobre dopo 4 gg che appena alzata avevo continuamente extrasistoli sono andata da un cardiologo che non ha riscontrato NULLA, cuore sano, leggera tachicardia e IPOCONDRIA. Una volta uscita da lui non ho più avuto extrsistoli o palpitazioni. HOLTER perfetto , 0 battiti ectopici. Eppure io li avverto al polso, magari anche solo una o due al giorno. Una volta anche un medico le ha sentite al polso.Non capisco come mai quando sono stata monitorata non le avvertivo più. Sono in cura psichiatrica per l ipocondria, mi hanno imposto di non fare più ECG e nemmeno quello da sforzo che non ho mai fatto per nn alimentare la mia ipocondria, dicono. Parlano di cardiopalmo ecc.
A volte avvverto un dolorino da nulla mentre c'è extrasistole, lo psichiatra dice che spesso i pazienti ansiosi non riescono a rilevare le extrasistole con ECG perchè subdolamente l ansia in quei frangenti non agisce sentendosi il paziente rassicurato.A volte le sento se mi piego per prendere qualcosa o in seguito a eventi stressanti come visite mediche o stati d ansia generali (magari anche solo una o due..a volte forte a volte no ) La mia domanda è : ma se non le rilevano come faccio a sapere che sono di origine benigna ? Non so darmi pace. Ho sempre paura che mi ritornino a raffica come l estate scorsa. E' sufficiente sapere che il cuore è sano per non preoccuparsene? Era invece importante fare test da sforzo? Ogni tanto ho affanno a riposo, nodo alla gola ma mi dicono che è ansia. Cosa cerco? Una risposta definitiva che mi consenta di dimenticarmi e ignorare questo fastidio che mi terrorizza tanto. Esami del sangue perfetti nonostante abbia perso 12 chili, tiroide a posto e anche elettroliti.Assumo 5 tavor da 1 mg al giorno, faccio analisi. Pressione 110/70 a volte 120/85. A volte sento assenza di battito, altre una specie di contrazione e magari un piccolo dolore al petto. MI vengono spesso anche SENZA TACHICARDIA. Grazie infinite per la Vostra attenzione.



[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
ha mai fatto una terapia farmacologica per il disturbo d'ansia di cui dice di soffrire?
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

da quanto espone l'unica conclusione possibile è quella che lei ha " un cuore che batte!!" e che fa pertanto bene il lavoro che deve fare, curi pertanto il problema ipocondria, non cerchi continue rassicurazioni che spesso servono solamente ad alimentare il disturbo di base.

Un suggerimento:

<<A volte le sento se mi piego per prendere qualcosa>>

potrebbe valutare insieme al proprio curante la presenza o meno di qualche piccolo problema di reflusso gastroesofageo, che comunque ha la maggior parte della persone.



Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#3] dopo  
Utente 204XXX

Vi ringrazio...ma come mai le mie non vengono monitorate..così rimane il dubbio che siano o meno benigne??

Mi vengono non solo a piegarmi...e mi lasciano sempre sgomenta e con la paura che mi torni come ad agosto scorso attacco/chi di ore e ore di tachicardia e extrasistoli perchè mi spaventavo a morte e correvo al pronto soccorso.
Qualcuno mi dice che forse sono palpitazioni..sono confusa.

Sono in cura con equipe San Raffaele terapia cognitivo comportamentale...ma.....mi trovavo meglio con psicoterapia.sono farmacofobica e prendo solo tavor da anni e devo calare...5 son troppi!
Mi fugate i dubbi di cui sopra perfavore?

Grazie infinite

[#4] dopo  
Utente 204XXX

Non ho scritto che da agosto ad oggi ho perso 12 kg a causa dell ansia che mi ha dato i sintomi più terribili...quello del cuore l avevo sconfitto mi sentivo vicina alla meta..è tornato !!!!! Esai del sangue perfetti, compresa tiroide. Ecco penso di aver detto tutto ( da febbraio 2010 non lavoro più e sono sola tutto il giorno...a 54 anni....cosa potrei mai progettare?...grosso problema e poi in questo corpo così magro non mi riconosco..sono alta 1,60, forse l avrei sognato di dimagrire così ma ero una bella donna formosa e non grassa..ora...sono un figurino ma senza tono muscolare...ho spesso paura di fare sforzi per il cuore ecc..poco fa solo ad alzare un braccio eccola ! a volte spero che sia solo un colpo di tosse..) perfavore vorrei non mi venissero MAI PIU' o perlomeno non spaventarmi come facevo anni fa..e dimenticarmene per sempre.
Aiutatemi a non avere paura.

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

in presenza di una diagnosi specifica di ansia, e la non efficacia dei trattamenti psicoterapeutici deve considerare l'utilizzo di una terapia farmacologica appropriata che non sia una terapia consistente in sole benzodiazepine.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6] dopo  
Utente 204XXX

grazie, ma....una risposta alle domande di cui sopra e che solo un medico può darmi ? perfavore potrei averla?
Cioè la certezza che queste extrasistole non siano un problema fisico ecc......insomma come avevo scritto ieri...ecco vi prego aiutatemi
Grazie

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

il fatto che le sue extrasistole siano correlate o meno ad un problema fisico presuppone una visita diretta ed una valutazione degli esami clinici effettuati.

Sicuramente il cardiologo le avra' fornito una risposta in merito a tali problematiche, oltretutto soffre anche di disturbi ansiosi.

La possibilita' che i due fenomeni siano correlati e' molto alta ma non vi e' certezza se non con visite dirette.

Se il fenomeno e' dipendente dall'ansia, con un trattamento farmacologico appropriato potrebbe ridursi in modo evidente.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#8] dopo  
Utente 204XXX

Il cuore è sano, ma come mai se mi sottopongo ad esami le extrasistole non vengono MAI rilevate ?? Come si fa a sapere che sono di origibe benigna mi chiedo IO ???????
E' questo che mio tormenta da morire.
L ansia perchè genera extrasistole?????????? che meccanismo è?
Forse non riesco a spiegarmi...come può chiunque dirmi che non è nulla se non risultano ? SOlo perchè ECG e HOLTER e visita da cardiologo dicono che non ho cardiopatie???
Io non capisco, aiutatemi a capire.

[#9]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Se non vengono rilevate in visita può essere che utilizza un termine inesatto per descrivere una fisiologica pulsazione del suo cuore.

Ha letto l'articolo presente sul sito che riguarda le extrasistole?
Si riconosce nello scritto?

https://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/800-le-extrasistoli-quando-il-cuore-batte-forte-senza-un-perche.html
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#10]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
se le extrasistole non vengono rilevate dall'holter, anche quando lei le avverte vuol dire, come già accennato dal collega Ruggiero, che lei chiama extrasistole qualcosa che non lo è. Potrebbe essere un cambiamento della frequenza che lei avverte come anomalo e definisce extrasistole. Questa iperattenzione alla funzionalità cardiaca, anche in presenza di esami e visite specialistiche che non rilevano alterazioni, lascia pensare a una modalità ideativa di tipo rimuginativo che va inquadrata dal punto di vista psichiatrico.
I trattamenti psicoterapici, in genere molto efficaci, se non sortiscono effetti vanno associati ad una terapia farmacologica adeguata.
Lei si definisce farmacofobica, ma la fobia per i farmaci non vale per il lorazepam, che lei afferma di assumere da anni?
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#11] dopo  
Utente 204XXX

Holetto e La ringrazio. Le sensazioni che ho io corrispondono a extrasistole, tonfo...contrazione..assenza di battito...quando sono tante forse sono palpitazioni quando è una isolata sono quasi certa che si tratti di extrasistole ( mi è capitato di sentirla al polso )...non ho fatto ECG da sforzo..il cardiologo lo aveva consigliato data l età se volessi fare attività fisica ma aveva detto che ho un cuore in garanzia pur non avendo avvertito extrasistoli. Lo pschiatra e il medico di base non vogliono che io faccia altri esami per non alimentare la mia ipocondria.
Certo mi farebbe piacere sapere che sono solo sensazioni...sarebbe la soluzione della mia preoccupazione e fissazione ormai...ma anche a me ECG da sforzo fa paura..penso che mi scoppierebbe il cuore dall ansia e dal fatto che sono ipersendentaria e che a riposo ho normalmente 88 battiti..a parte quando proprio sono tranquilla e scendono anche a 70.
Il fatto che 7 ECG e HOLTER non abbiano rilevato cardiopatie mi mette al riparo anche se fossero extrasistole?
Grazie

[#12] dopo  
Utente 204XXX

Durante HOLTER ECG o VISITE nemmeno io le sento..smettono e magari tornano subito dopo !!!

quESTO QUANDO NE SENTO TANTE..QUANDO SONO ISOLATE SPESSO LE SENTO AL POLSO...

[#13] dopo  
Utente 204XXX

Non mi rispondete più?....

[#14]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#15] dopo  
Utente 204XXX

Mi scusi non è che non accetto ragioni...mi chiedo e Le chiedo, come mai quando sono monitorata con ECG , visita o HOLTER nemmeno io le avverto ?
Come si può quindi affermare di che natura siano ? Ho compreso che potrebbero essere solo palpitazioni (magari!!) ma al polso io e un medico le abbiamo sentite.
Inoltre se ECG e HOLTER non rilevano cardiopatie posso stare tranquilla? Una mia vicina ha fatto lo stesso per la tachicardia, non hanno trovato nulla con questi esami finchè un giorno è stata male e ricoverata e ha fibrillazione atriale. Questa cosa mi ha terrorizzata e io che al mio cuore non ci pensavo più---ho ricominciato ad avere problemi..fastidi..sensazioni..non so come chiamarli.
So solo che fanno paura, almeno a me !
Grazie per la sua cortesia

[#16]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
se continua a ritenere di avere una patologia cardiaca deve rivolgersi agli specialisti della materia. Quando riterrà che probabilmente parte della sua sintomatologia è accentuata da un concomitante disagio psichico potrà rivolgersi agli specialisti in psichiatria. Al momento credo che da parte nostra non riceverà altre risposte.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#17]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Lo pschiatra e il medico di base non vogliono che io faccia altri esami per non alimentare la mia ipocondria."

Ha avuto un parere chiaro. Afferma di soffrire di ipocondria, che andrebbe trattata in maniera appropriata, non in base alla sua farmacofobia, che è uno degli aspetti dell'ipocondria e non un criterio per selezionare le cure. Le cure che funzionano non sono quelle che il paziente accetta di assumere in base alle sue paure o diffidenze.

Le ipotesi diagnostiche sui sintomi che riferisce, la stessa definizione dei sintomi la danno i medici, e così anche il parere sulla prosecuzione di eventuali accertamenti. La paura ha una sola soluzione, cioè ripetere gli accertamenti infinitamente alla ricerca di una risposta totalemente rassicurante o evitarli per paura di risposte negative, in entrambi i casi sono posizioni prive di senso medico. Anche una persona che non avesse sintomi e pretendesse da un check-up la garanzia che non gli capiterà niente porrebbe un problema privo di senso e senza una risposta possibile.

Faccia rivedere la cura per l'ipocondria.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#18] dopo  
Utente 204XXX

Ho compreso i vs. messaggi...stamattina mi è successo a letto per la prima volta. Ho avuto sonni agitati, mi sono alzata per andare in bagno e tornata a letto...ed eccola una leggerissima extrasistole. Panico. Ma sono rimasta lì inchiodata nel letto per due ore...per vedere se era stata una mia impressione , se accadeva di nuovo...
Mi sono alzata e sono stanchissima, da due gg mangio poco. Una stanchezza assurda.Vorrei tanto credere che non devo spaventarmi più e che solo me ne devo dimenticare e andare oltre....è difficile, qui sola. mangio pochissimo da due gg.
E quel dubbio nella mente...e se invece si sbagliano ed è il cuore???
Perchè il mio cuore fa così??
anche mente sono a letto..forse l ansia era con me ?

[#19] dopo  
Utente 204XXX

Ho compreso i vs. messaggi...stamattina mi è successo a letto per la prima volta. Ho avuto sonni agitati, mi sono alzata per andare in bagno e tornata a letto...ed eccola una leggerissima extrasistole. Panico. Ma sono rimasta lì inchiodata nel letto per due ore...per vedere se era stata una mia impressione , se accadeva di nuovo...
Mi sono alzata e sono stanchissima, da due gg mangio poco. Una stanchezza assurda.Vorrei tanto credere che non devo spaventarmi più e che solo me ne devo dimenticare e andare oltre....è difficile, qui sola. mangio pochissimo da due gg.
E quel dubbio nella mente...e se invece si sbagliano ed è il cuore???
Perchè il mio cuore fa così??
anche mente sono a letto..forse l ansia era con me ?

[#20]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non so se abbia compreso il senso dei messaggi. Il senso era di far rivedere la cura dell'iponcondria lasciando liberi i medici di scegliere le terapie efficaci.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#21] dopo  
Utente 204XXX

Buonasera, sono sempre io. Soffro di ansia generalizzata e di un variegato numero di somatizzazioni.
Ho una nevrite cervicale dovuta alla postura.
Da quando , un paio di anni, i miei attacchi di panico sono aumentati soffro di un disturbo di "scosse" alla testa. A volte le avverto a livello della cute, altre all interno della testa come se una vibrazione/onda mi attraversasse il cevello e durano pochissimi secondi. Mi lasciano lieve parestesia alla guancia a volte prima e dopo mioclonia all' occhio sx e il naso chiuso a sx, mal di collo a sx e al braccio sx. A volte invece sono più brevi ma intense proprio come una scossa e non lasciano effetto.
Ovviamente mi spavento a morte pensando a un tumore al cervello e mi vengono extrasistoli e ansia a volontà.
H consultato un neurologo che sostiene siano tensioni muscolari, idem lo psichiatra che li definisce anche attacchi di panico. Un altra neurologa dopo fibromialgia mi ha detto appunto di questa nevrite che io peggioro con la postura e che mi darebbe questi disturbi. A volte li ho avuti tipo spasmi muscolari, soprattutto in situazioni di grave ansia dovuta a terzi.(persone che gridavano ecc..)
Siamo certi che sia così? In quei brevi istanti si vive un senso di irrealtà, e sembra proprio nel cervello e non nella cute. Mi dicono che il cervello non dà scosse e che non necessito di RSM essendo oltretutto un soggetto ipocondriaco.
Mi dicono di stare calma e rilassata e di nn assumere posture sbagliate.
Oggi in particolare ero seduta e con il braccio sx ho afferrato la borsa un pò pesante che stava su un divano di fianco a me a sx e sono rimasta paralizzata dalle vibrazioni nel cervello e spaventatissima.Infatti ho lieve tachicardia e mi sento stanchissima.
Ora ho male al collo, braccio, ecc...
Posso vivere tranquilla? E' vero che il cervello non da sintomi del genere?
Assumo tavor da 20 anni...prima solo 1 poi 1 1/2 poi niente per anni ...poi ancora 1 ...2...3 per diversi anni e 4 per 5 anni e da un anno 5!
Mi vibra l occhio sx....che fastidio e più lo noto e più dà fastidio...stare al pc non giova...
Non può essere un disturbo del cervello? Avete già sintomi del genere?

Grazie

Cordiali saluti.

[#22]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E' sempre Lei ma non tiene minimamente conto delle risposte ricevute.

Inutile chiedere se può vivere tranquilla. Se ha una ipocondria non curata no, non può. Deve farla curare adeguatamente.
Le indicazioni fino ad ora ricevute indicano concordemente quello. Il cervello dà molti sintomi, tra cui quelli dell'ipocondria che le è stata diagnosticata, e che per motivi non validi (farmacofobia) non sta curando adeguatamente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#23] dopo  
Utente 204XXX

! sono stata dal cardiologo, sono riuscita a prendere il taxi DA SOLA andata e ritorno !!!!
Mega visita, pressione OK, cuore OK, nessuna extra e infatti al solito nemmeno io le sentivo.
Le sentivo prima e dopo la visita.
Quindi lui mi ha detto che sono sensazioni che secondo lui non le ho, e che se anche le ho SONO BENIGNE!!!!!!!!!!!!!!!!!!
WOW, aveva ragione Lei.Anche le scosse in testa..dice ansia. Anche lui mi rimanda da psichiatra. Farebbe test da sforzo a completamento ma pensa che nn risulterà nulla ( io non lo farò...lo psichiatra non vuole).
MI ha guardato anche il fondo dell occhio con una lucina, dice che si tratta di congiuntivite ( non pensavo che un cardiologo sapesse tante cose!!! )e che non c entra Holter pressorio ecc..avevo stabimente per 20 minuti 120/85 di pressione da sdraiata e 125/85 mi pare in piedi 86 battiti, saturazione 97 che non so cosa sia. Ero agitata, mani gelate e senza pranzo...
mi ha detto di nn andare nemmeno da oculista se non pe controllo generale..troppo magra dice 49 kg per 1,60 ho perso 7 chili da novembre per l ansia.
Speriamo adesso di non spaventarmi più, devo impormelo.
Insomma volevo condividere con Lei l esito della visita
:-)))))))))))))))) Cosa ne pensa???


HO COMINCIATO TERAPIA CON EUTIMIL E MUTABON MITE, HO PAURA MA LO STO FACENDO !!!!!! :-)))







Buongiorno,

scusate mi è rimasto un dubbio...ieri non ho avuto nessuna extra ecc..stamattina dopo aver scritto al pc nell atto di riappoggiarmi alla sedia eccone una e mi succede spesso facendo dei movimenti,o durante defecazione.. ma mi pare che non sia importante il movimento di braccia ecc.o quel che penso sia un piccolo sforzo.

Il dubbio è questo: come si può avere SOLO la SENSAZIONE che salti un battito se si sente proprio quel mancamento di battito..a volte sembra legato al respiro, alla raucedine che ho spesso, se mi alzo in piedi...a volte solo all ansia.
Vorrei capire come può il corpo , il cuore..non so cosa dare questa SENSAZIONE? sono muscoli, nervi ? o è sempre un processo mentale dell ansia ?
Grazie e cordiali saluti

[#24]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La cura dà i suoi effetti nell'arco di un mese circa. In questo frattempo il fatto che oggi stia bene non significa niente, potrebbero esserci variazioni nei primi tempi. Comunque ancora non ci siamo, perché nell'ipocondria non si va "bene" quando si è rassicurati dalle spiegazioni dei medici o quando ci si controlla ma non si avverte niente, nell'ipocondria la remissione del disturbo significa che non si presta attenzione più del normale alle proprie funzioni corporee. Abbiamo tutti diverse extrasistoli al giorno, quasi nessuno se ne accorge. Il fatto di inserire numerosi esclamativi e sorrisi (cosa che la pregherei di evitare perché non aiuta la comunicazione in questi casi) è indice di preoccupazione e quindi ipersensibilità alla rassicurazione.

La cura è iniziata, mi sembra congrua con la diagnosi e necessita di tempo per produrre effetti ad essa attribuibili.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#25] dopo  
Utente 204XXX

La ringrazio, La terrò informata volentieri,

Cordiali saluti.

[#26] dopo  
Utente 204XXX

Buongiorno Dottore, innanzi tutto la ringrazio per la Sua cortesia.
Stamattina ero sveglia dalle 4 perchè mio marito partiva alle 6 ed ero abbastanza inquieta, alle 6 ho preso il mio tavor e sono rimasta a letto ma agitata.
Quando alle 8 ho pensato di alzarmi stavo sognando o avevo la sensazione di avere extrasistole, ho pensato che era un sogno e invece alzandomi è cominciata la prima extrasistole.
Ho cercato di stare calma ma ero spaventata e avevo un pò di tachicardia circa 100 battiti..mi sono seduta per sentire il polso e quando c'era il salto del battito simultaneamente mi sentivo svenire. E' stato orrendo, non sapevo se andare al pronto soccorso per la paura di svenire in casa da sola a causa del cuore.
Poi ho preso un tavor alle 9 ed è passato, salta un battito ogni tanto.
Poi ho presoo eutimil come al solito.
Sono sconcertata perchè non mi era mai successo di avere quella forte sensazione di svenimento ad ogni battito mancato...cioè mi era capitato di non sentirmi le gambe ma per una occasionale extrasistole quando avevo avuto anche il tempo per spaventarmi. Oggi invece accadeva simultaneamente. E' un disturbo da attribuire al questo mio cuore? E' ansia o panico...così veloce??? Devo riferirlo o se risuccede andare al P.S.?
Grazie ancora e mi scusi per il disturbo.

[#27]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La cura che sta assumendo inizia a prevenire gli episodi di panico non prima di un mese di assunzione. Per quanto concerne il tavor, se è assunto al bisogno può migliorare i sintomi, ma non è assolutamente detto che indica sull'attacco di panico, che per sua natura finisce anche da solo. Se invece l'assunzione di farmaci come il tavor (ansiolitici) diviene regolare, ci si può svegliare ansiosi anche soltanto per il fatto che si è assuefatti, e quindi in quel caso sarebbero sintomi d'astinenza.

Non ha senso stabilire su ipotetici futuri sintomi cosa debba fare. La sua attenzione ai singoli sintomi è ancora molto orientata su una reazione che sembra di spavento ancor prima che di quantificazione. E' utile che si faccia spiegare meglio che cosa è il disturbo di panico, se questa è la diagnosi, o l'ipocondria, che non si definisce sui sintomi corporei ma su quelli psichici. Anche perché i parametri come la frequenza cardiaca aumentata o una extrasistole (che non significa sensazione di cuore in gola) non sono la ragione per un cui una persona con il panico si spaventa.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#28] dopo  
Utente 204XXX

Grazie per la risposta, scusi non mi è chiaro un concetto che è il seguente.: Anche perché i parametri come la frequenza cardiaca aumentata o una extrasistole (che non significa sensazione di cuore in gola) non sono la ragione per un cui una persona con il panico si spaventa.

Ma mi scusi come può non insorgere il panico se c'è tachicardia o extrasistoli al polso con senso di svenimento ( e non cuore in gola ma SENSO di mancamento).

Non sono spaventi da indurre il panico? Pensi di morire che il cuore si fermerà o impazzirà...

Tra l altro avevo assunto tavor alle 6 e l episodio è stato alle 8 tanto che alle 9 ne assumevo un altro che mi ha dato sollievo anche se cmq l episodio in sè si era risolto ma io tremavo come una foglia. Sono stanchissima davvero...
Gentilmente può chiarirmi questo aspetto e informarmi altrimenti questi sintomi che cosa rappresentano se non ansia o disturbo cardiologico che pare essere stato escluso( scrivo pare perchè ho sempre la tendenza a pensare che non sia stato capito in quanto mai rilevato con ECG ma al polso li ho sentiti chiaramente..cmq il cardiologo dice che con cuore sano le extra sono benigne..speriamo...)

La ringrazio in anticipo

Cordiali saluti.

[#29] dopo  
Utente 204XXX

mi scusiandava meglio ma ora quando saltano i battiti o il battito fa proprio BUM nel petto e io sobbalzo o lancio un urletto.
C'è da preoccuparsi ??? Son stata due settimane fa dal cardiologo e da lui niente neanche una, mentre prima e via da lui si...dice che non sono extrasistole perchè sull ECG non ci sono ma nemmeno io le sento quando me lo fanno.
Puoi spiegarmi allora scientificamente cosa sono perfavore?
Nessuno me lo diceeeeeeeeeee, ho paura da morire e se sono solo sfortunata e non le vedono sul tracciato ma quando le ho mi ammazzano???
Mi aiuti a capire cosa succede nel mio cuore, nel petto...cosa sono....capire mi aiuterebbe tanto

disperata

[#30]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

"Ma mi scusi come può non insorgere il panico se c'è tachicardia o extrasistoli al polso con senso di svenimento ( e non cuore in gola ma SENSO di mancamento)."

Sono due cose diverse. Il panico si riconosce per i sintomi del disturbo di panico. L'ipocondria per i sintomi dell'ipocondria.
Ciò che è stato escluso è stato incluso, ma soprattutto Lei ha una cura per una diagnosi che invece è stata inclusa.
Il sintomo "cuore in gola" è una sensazione, non è che ci sia niente da spiegare, quando c'è una reazine d'allarme ci sono alcune sensazioni comuni, in una sequenza e con una modalità di comportamento che nel panico è specifica. Non rassicurabile.
Naturalmente, se si arriva a ipotizzare che gli esami non vedano quel che devono vedere, ovviamente nessuno potrebbe stabilire niente di niente in nessuna branca della medicina. Questo ad esempio significa "non rassicurabile", la soluzione non è un esame che dia la certezza matematica, non è così che si esce da una preoccupazione ipocondriaca.

Lei sta seguendo una cura che impiega un mese per funzionare. E' una cura per il cervello, non per il "petto".

PS.

Nell'inserire risposte non usi espressioni grafiche di allarme tipo le vocali multiple al termine delle parole, o eventualmente punti esclamativi multipli. Non serve ad ottenere risposte migliori.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#31] dopo  
Utente 204XXX

Buon pomeriggio, mi scusi ancora. Va n pò meglio ma non so spiegarmi come mai a volte, in piedi o seduta che sia, quando avverto quel salto di battito simultaneamente mi sento svenire per un istante.
Non può essere un disturbo cardiaco...? Sto tranquilla?può essere così veloce e immediata l ansia ( la paura?)

Mi scuso il mio cardiolo è a un congresso e idem lo psichiatria, mi sento persa.

Grazie e scusi per il disturbo.

Cordiali saluti.

[#32]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Va un po' meglio dice Lei. NOn hanno senso le domande che equivalgono a rassicurazione, non è essendo rassicurati che la cosa passa. Questo vale per qualunque malattia, inclusi i disturbi d'ansia.

Una persona che voglia essere valutata ha due possibilità, o il medico che riesce a contattare, o il pronto soccorso/guardia medica.

Per il resto sta seguendo una cura di cui conosce la tempistica per poterne vedere i risultati.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it