x

x

Se è disturbo di somatizzazione ansiosa perchè non sudo e non mi batte forte il cuore?

Io soffro da anni di una sintomatologia simile per non dire identica alla fibromialgia più che altro per evitare di ripetere ad ogni consulto tutta la sintomatologia FASCICOLAZIONI comprese.
Inizialmente temevo una grave malattia fisica neuromuscolare poi l'andamento fluttuante per intensità mi ha fatto capire che tutto derivava dal sistema nervoso centrale.Ad ogni modo i sintomi sono tutt'altro che inventati ma altamente invalidanti e condizionano negativamente la mia qualitá di vita.Oltretutto l'andamento fluttuante è completamente slegato da fattori esterni posso sentirmi molto male in questo momento per poi sentirmi meglio tra qualche ora o domani mattina.Il meglio è comunque relativo ovvero mai bene.
Le terapie farmacologiche a base di antidepressivi in passato mi hanno aiutato non poco.
Vedo che queste terapie vengono prescritte anche per i malati di fibromialgia che traggono giovamento.
Io non ho mai avuto una diagnosi di fibromialgia bensì disturbo d'ansia con somatizzazioni.Ecco che sinceramente non mi è tanto chiara la differenza tra le due cose.Anche se in entrambe sembra ci sia un'alterazione di certi circuiti cerebrali che generano la sintomatologia.Da profano mi sembra esattamente la stessa cosa.
A parte questa disamina mi chiedevo come mai tra tutti i sintomi che accuso ,pur avendo certamente quando la sintomatologia si aggrava uno stato di preoccupazione e confusione mentale
nervosismo, non ho il battito del cuore accellerato le mani sudate e mal di stomaco sintomi caratteristici dell'ansia bensì solo manifestazioni neurologiche.Perchè???
Non sono fondamentali per una diagnosi d'ansia?
Oltre a questo fatto eccitanti come la redbull o il caffè non peggiorano la sintomatologia.
Strano...
[#1]
Dr. Alex Aleksey Gukov Psichiatra 2.8k 118 6
Gentile utente,
le manifestazioni del sistema nervoso vegetativo (battito accelerato, mani sudate, mal di stomaco ecc.) non sono fondamentali per la diagnosi di un disturbo d'ansia.

L'ansia può manifestarsi anche tramite le manifestazioni neurologiche, come quelle del sistema muscolo-schelettrico e del sistema nervoso centrale, e in tanti altri modi, compresi ovviamente, il vissuto d'ansia stessa, che dal caso al caso è più o meno evidente. Ogni disturbo d'ansia si manifesta a modo suo. Le manifestazioni vegetative, che Lei dichiara di non avvertire, sono più tipici degli attacchi di panico, ma neanche lì sono la regola ferrea. Anche la reazione di ogni persona agli stimolanti è molto individuale.

Rispetto alla sovrapposizione fra la Fibromialgia e Disturbi d'Ansia che "in entrambe sembra ci sia un'alterazione di certi circuiti cerebrali che generano la sintomatologia", è solo un'ipotesi, anche se scientifica e, ad oggi la più accettata, che la Fibromialgia sia spiegabile soprattutto con alterazioni del funzionamento cerebrale. Anche se fosse così, l'avere l'origine nell'alterato funzionamento cerebrale è veramente molto generico, il sistema nervoso è molto complesso, e tante malattie diverse ne hanno origine senza che si è riuscito ancora a localizzare tutti i circuiti implicati. Perciò tante malattie sono identificabili soprattutto dal come si manifestano. La Fibromialgia, ad esempio, si manifesta tipicamente con sensazioni dolorose croniche e diffuse a carico dei muscoli associate alla loro rigidità e spesso all'ipersensibilità alla stimolazione dolorosa.

Secondo me, nulla vieta che un disturbo d'ansia e la Fibromialgia coesistino nella stessa persona (così almeno la descrizione dei disturbi è più esaustiva) e che abbiano beneficio dallo stesso farmaco (anche perché un disturbo nervoso può complicarsi con un altro). Se la terapia antidepressiva in passato Le ha aiutato, perché non l'aveva proseguito ?

Tutto questo per soddisfare la Sua curiosità, e senza entrare nel merito della Sua diagnosi, che è il compito dello specialista che, mia auguro La segue.

Dr. Alex Aleksey Gukov

[#2]
dopo
Utente
Utente
Guardi ho stupidamente provato a cercare di sconfiggere questo problema senza l'aiuto dei farmaci tentando solo con la via della psicoterapia.
Il risultato è stato l'opposto ovvero che vivo la psicoterapia come fonte di stress e addirittura ha peggiorato il problema...
Io non ci capisco più niente so solo che sto costantemente male a volte è accettabile e riesco a stare in contatto con l'ambiente esterno a ragionare a seguire una discussione.In altri momenti le giuro che diventa uno strazio sto di un male che difficilmente è descrivibile non riesco a pensare ad altro.La cosa strana è che il malessere fluttua senza motivo legato a fattori esterni nell'arco della giornata.Mi annienta completamente.
Dicono che l'unico modo per risolvere questi disturbi d'ansia in maniera concreta ci sia la psicoterapia e che il farmaco sia solo un sintomatico.
Ma io sinceramente non riesco proprio a trovare una causa esterna della mia ansia.La vivo come una malattia vera e propria senza cause esterne.Con questo non voglio dire che l'ambiente esterno non possa influenzare la sintomatologia.Sicuramente un evento stressante la peggiora e una situazione tranquilla la migliora ma molte volte la fluttuazione non è legata a nulla di nulla.
Sa cosa ho una rabbia ma una rabbia nei confronti degli psicoterapeuti che ti vorrebbero far credere che il mio problema è facilmente curabile solo grazie al loro aiuto.Schemi schemini compitini settimanali.Ma a me i muscoli si contraggono involontariamente sono rigido come una pietra dolorante non sto in piedi sono completamente risucchiato dal malessere che non riesco a concentrarmi su attività piacevoli.A voglia andare in uno studio.È frustrante davvero frustrante.Solo i farmaci mi hanno fatto stare meglio in passato e con ottimi risultati.
E non è che non ci pensavo più ai miei sintomi solo che erano andati scemando ed ero tornato a vivere.
Tra circa una settimana comincero nuovamente la terapia farmacologica e so anche che il primo mese potrà esserci addirittura un peggioramento della sintomatologia e dopo circa 3 mesi a dosaggio pieno cominceró a notare un considerevole miglioramento.È una cosa matematica.Queste cose mi fanno propendere per un'origine biochimica del problema.Ovvero una malattia del cervello che colpisce l'area delle emozioni!!! Mi dica dottore cosa mi serve entrare avanti e indietro da uno studio di psicologi nelle condizioni in cui stó? Se avessi davanti freud per le false speranze e la confusione che ha creato lo riempirei di botte!!!

La fibromialgia è una malattia reumatica con sintomi vari come il dolore cronico diffuso, rigidità muscolare, alterazioni dell'umore. Cause, diagnosi e cure.

Leggi tutto