x

x

Stato angoscioso con sog.con tratti ossessivi compulsivi

Egregi specialisti, vorrei una serie di delucidazioni, su una serie di cose che non riesco a capire bene, un po per curiosità, un po per vedere se la strada da me percorsa, e quella giusta.Faccio una sintesi del periodo che sto vivendo premettendo che in passato non ho mai avuto una vita sociale, che familiare soddisfacente, anche se le cose sembrano migliorare in positivo, e so come fare a livello di idee per prendere la vita in mano. Il problema sono le forze.Dunque parto da alcuni sintomi:sonno insoddisfacente(e quindi colmo il gap dormendo fino a tardi), calo della libido,mal di testa tensivo, come da testa vuota,occhiaie marcate e ben visibili, stitichezza, erezione mattutita blanda,difficoltà di concentrazione, talvolta apatia,e necessita di ripetermi ce la posso fare,tic alla testa,occhi stanchi, balbettio e tono di voce più rapido(avevo una buona dialettica, tanto e vero sono sempre andato spedito nelle discipline orali).Tutto questo e iniziato dopo la sessione di esami, all'Università, dove evidentemente ho studiato forse eccessivamente,e ho avuto numerosi fallimenti. Sono 3 mesi, che mi faccio in 4 palestra, uscite, ecc. Fatto sta che mi sento sempre in uno stato sintomatico come quello da me descritto. la psichiatra dalla quale mi sono rivolto mi ha fatto delle prescrizioni: 0,25 xanax 3 volte al di e abilify 5 mg, per tratti compulsivi. (Devo dire che quest'ultima e stata messa perche domenica ebbi una reazione di rabbia per darmi la forza di reagire)qst e successo solo una volta nei tre mesi.Vorrei sentirmi più forte di mattina per continuare con lo studio, ma mi alzo stanco.Dalle analisi a distanza di mesi, sono uscite le gpt più alte anche se di poco, un eccesso proteico del doppio nelle urine,e valori di calcio e potassio sulla soglia massima a digiuno.Non sono epatico da analisi fatte.Sto assumendo mag2 per una spinta e un pochino funziona.Premetto che questo consulto, non sostituisce analisi che già sto facendo, ma vorrei dei chiarimenti su quello che e successo e che sta succedendo.Spero in una risposta bella dettagliata di uno specialista di buon cuore , che ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.8k 927 271
Gentile utente,

Abilify da solo non torna con la diagnosi di tratti compulsivi (intesi nel senso di disturbo ossessivo compulsivo). Inoltre "tratti" non è una diagnosi di nulla.

Chiarisca meglio di che tipo di malattia soffre.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
In realtà non sto capendo nemmeno io. Una volta mi viene diagnosticato, disturbo d'ansia generalizzata, una volta disturbo dell'adattamento.Mi creda dr. Pacini, sono stato molto dettagliato nei colloqui e molto curioso.Premetto sto andando sempre dallo stesso specialista.Cmq mi aspettavo , e aspetto una risposta più approfondita e meno sbrigativa.Mi sento sballottato da una parte all'altra, senza capirci nulla. Ma OK....Mi dia dei consigli su come procedere, magari con qst consulto ho sbagliato sessione.In realtà abilify mi e stato prescritto perche in seguito alla reazione di rabbia, con conseguente pronuncia della frase 'che campo a fare se mi sento tutti stile mali', la psichiatra vuole tutelarsi per motivi legali. Premetto che non sto rinchiuso in casa ma svolgo le mie attività.Solo che con vivo con il fastidio di qst sintomi.E a volte mi sento stanco di tutto ciò.grazie
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.8k 927 271
"Cmq mi aspettavo , e aspetto una risposta più approfondita e meno sbrigativa"

Non importa cosa si aspettava, intanto se vuole partiamo da osservazioni più evidenti. Una diagnosi che non torna con una cura, prima di ragionare su altri dettagli.

Io chiarirei questo. Abilify è un antipsicotico o antibipolare, è usato in questa chiave oppure no ?

Lo psichiatra vuole tutelarsi per motivi legali da che cosa ? Da un suo gesto contro di sé o aggressivo ? Può essere, ma rispetto a quale diagnosi allora, perché un disturbo d'ansia solitamente non comporta questi rischi..
[#4]
dopo
Utente
Utente
Egregio, dottor Pacini, mi scusi per essere stato poco educato a tratti, ma tutto ciò deriva,dallo stress di qst situazione, mo perdoni.Da un gesto aggressivo contro di me, perche un giorno mi inalberai , per un mio sfogo.(che io non farei assolutamente perche credo nella medicina).Guardi come le ho detto, mi sono state fatte 3 diagnosi differenti.Disturbo dell'adattamento con ansia, disturbo di ansia generalizzata, e qst'ultima del consulto.La psicologa, ha ipotizzato dei conflitti che mi creano ansia e lieve depressione.Fatto sta che non mi sento ansioso per qualche cosa, anzi vorrei anche vivere la vita a pieno, ma mi sento ad alti e bassi,cammino e non riesco a concentrarmi .Guardi ha pensato a un DOC con modalita di controllo.Nel senso che penso continuamente al mio stato di malessere attuale, e sono scoppiato dalla rabbia quella volta come per dominarmi.(sua interpretazione).Fatti sta che non sapere con sicurezza di cosa soffro mi fa naturalmente pensare.Ieri uscii con gli amici e stetti vitale e tranquillo.la mezza giornata mattutina proprio riesco a fare poche cose.Fatto sta che faro un colloquio con uno specialista differente a titolo di confronto, e mi faro ricontrollare le transaminasi per la 4 volta, per vedere se sono scese.La ringrazio di cuore per la disponibilità.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.8k 927 271
Gentile utente,

Le cose che riferisce in effetti ricorderebbero il tipo di manifestazioni del DOC, la terapia invece torna poco. Le transaminasi per la quarta volta perché ? Chi le ha prescritte e quanto erano ?
[#6]
dopo
Utente
Utente
Praticamente tutto questo e iniziato dopo gli esami universitari, premetto di aver studiato tanto,ma sempre in compagnia di amici e in luoghi aperti.Purtroppo gli esami sono andati male, e ricordo di avere avuto un periodo nel quale piangevo alle bocciature ecc.Fino all'ennesima dopo aver passato lo scritto, all'ora le vengo bocciato, ma reagisco in modo apatico, non sento alcuna emozione, il giorno dopo mi alzo con un tic, e tensione che sento addosso.Faccio gli esami escono le gpt più alte di poco 50 rispetto a 41 , ripeti gli esami a distanza di un mese sempre 50, due settimane fa la stessa cosa insomma non scendono.Le ha prescritte il medico di famiglia.In qst periodo ho avuto pure degli scarichi emotivi, nel senso che iniziavo a scaricare piangendo, non un pianto negativo , una lacrimazione neutra,e dopo ciò sentivo i muscoli dietro la nuca come sciogliersi.Le ho detto voglio sostenere una visita psichiatrica presso un altro specialista.Che le bocciature siano state un trauma?inoltre le terapie farmacologiche eliminano o tamponano?Perche la terapia torna poco?(mi informi, sia per curiosità, sia perché non ne capisco).La ringrazio nuovamente per la considerazione dottore
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.8k 927 271
Gentile utente,

Abilify sul tic mi torna, sul resto invece no. Per quanto riguarda le transaminasi, con un valore di 50 chi è che le ha detto di ripetere e per ben tre volte le analisi ? per quale motivo ?
[#8]
dopo
Utente
Utente
Sempre il medico di famiglia,ho affiancato anche esami per escludere un epatite e infatti e stata esclusa.le prime due volte per un confronto, la terza volta la fece mettere insieme ad analisi quali magnesiemia,sodiemia, potassiemia ecc..Probabilmente vuole vedere se vi e una ipertransaminasemia.Sto seguendo un alimentazione più bilanciata, non e che prima mangiassi schifezze.Diciamo che non e un vero e proprio tic, nel senso che non si manifesta continuamente, ma degli scarichi energetici, a detta del neurologo, che ha riscontrato anche iperriflessia osseo tendinea.In realtà vorrei informano presso un altro psichiatra, e vedere lui cosa propone, se le due versioni dovessero essere diverse non saprei come fare.