x

x

La mia terapia attuale è

Buonasera.
Io soffro di DAP da ormai 6 anni. Ho cambiato parecchie terapie e anche medici.
Vorrei porre una domanda a voi esperti prima di effettuarla alla mia psichiatra.
Fino a quattro mesi fa prendevo 4mg al giorno di Xanax RP, 40mg di citalopram e 300mg di seroquel. Insieme alla dottoressa abbiamo valutato di cambiare antidepressivo perché, a quanto pare, il citalopram non dava grandi risultati. Abbiamo quindi tenuto la terapia così com'è ma sostituendo il citalopram con 150mg di sertralina al giorno. Devo dire che di certo mi ha dato un miglioramento d'umore, ma con l'ansia non va un granchè bene. Inoltre da un mese abbiamo provato a sostituire lo xanax che prendevo ormai da tanto tempo con 5mg di tavor al giorno. Ricapitolando la mia terapia attuale è: 5mg di tavor, 150mg di sertralina e 300 di seroquel al giorno. Le cose probabilmente vanno peggio di prima, inoltre ho sonnolenza e grossi problemi di libido. Io mi sono documentato molto in questi anni ma parlo comunque da ignorante... Vorrei proporre alla mia dottoressa di sostituire il tavor con il rivotril e la sertralina con l'anafranil. Il primo cambio lo attuerei perché da quello che so il rivotril da più copertura ansiolitica e meno sonnolenza rispetto al tavor; il secondo perché sento molte persone che dicono che l'anafranil essendo un farmaco di vecchia generazione, potrebbe dare più effetti collaterali ma d'altro canto potrebbe essere molto più efficace dei nuovi SSRI, sertralina inclusa. Rimane l'incognita seroquel che la mia dottoressa dice che portato a 300mg funge da vero e proprio antidepressivo. Scusate la lunghezza del messaggio ma volevo essere il più preciso possibile. Sono stufo di stare male, di non aver appetito, di non viaggiare più, di non avere di fatto una vita...Ho il diritto di guarire, visto che da questa malattia si guarisce.

Volevo dunque chiedervi: cosa ne pensate della proposta di cambio terapia che vorrei fare alla mia dottoressa? Inoltre, cosa ne pensate del seroquel? E' veramente necessario? Vi ringrazio fin da subito per una vostra gentile risposta.
[#1]
Dr. Mario Savino Psichiatra 1.3k 75 11
E' una domanda complessa ma cerchiamo di semplificare.
Posto che la diagnosi sia Disturbo da Attacchi di Panico senza importanti disturbi concomitanti le terapie plausibili sono, in linea di massima:
- Benzodiazepine ma, se possibile solo come coadiuvanti e per periodi contenuti, magari sostituibili con GABAergici come il Gabapentin
- SSRI con un probabile vantaggio per la Paroxetina sul Citalopram
- Doppia azione come la Venlafaxina, talvolta
- Triciclici (che lei giustamente cita) vecchi ma efficaci ove gli SSRI non funzionino al meglio: Tofranil (ma non si trova facilmente), Anafranil, Surmontil
- AntiMAO come la Fenelzina (scomodi da utilizzare e non reperibili in Italia

La Sua idea di utilizzare l'Anafranil è valida, ne discuta con la Dottoressa.
Per il Seroquel, in assenza di comorbidità con disturbi dell'umore etc, non si può dire che risulti al momento un antipanico essenziale

Un caro saluto

Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta. La mia diagnosi, mi scuso di non averla scritta per intero, è DAP e depressione minore.
Il possibile passaggio da tavor al rivotril come lo giudica?
La ringrazio per la risposta sull'anafranil, ne parlerò di certo con la mia dottoressa. Lei crede che l'anafranil possa dare anche meno problemi di libido rispetto alla sertralina? Perché quest'ultima mi ha davvero "azzerato" nella sfera sessuale.
Per quanto riguarda il seroquel quindi, Lei pian piano lo eliminerebbe dalla terapia?
[#3]
Dr. Mario Savino Psichiatra 1.3k 75 11
Carissimo
non posso esprimermi sul Seroquel perchè non La conosco.
Per tavor e rivotril il passaggio è possibile ma non punterei troppo sulle benzodiazepine nel quadro di una terapia efficace del Suo disturbo.
L'Anafranil è un farmaco molto efficace, se guardiamo però agli effetti sulla libido non posso darle una previsione certa, è vero che la sertralina spesso incide molto ma anche l'anafranil, in base alle dosi usate ed alla sensibilità personale, può esser fastidioso.
Io punterei in primis su una terapia efficace al massimo, gli eventuali effetti secondari andranno valutati e, se possibile, gestiti in seguito.
I miei migliori auguri di benessere

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto