x

x

Sospensione fluoxetina dopo 18 anni = eiaculazione precoce

Salve ,
come da titolo,sono stato in terapia con fluoxetina 20mg al mattino + trittico 50 mg prima di coricarmi per i passati 18 anni per una sbagliata diagnosi di depressione dopo un tentato suicidio con TSO dove fui imbottito di neurolettici.2 anni fa tornai dal mio psichiatra in quanto avevo dei comportamenti molto aggressivi che sfociavano nella psicosi nei confronti di mia moglie con cui me la prendevo continuamente.il quale mi diagnosticó un disturbo bipolare di tipo II,prescrivendomi l'olanzapina al dosaggio di 5mg al dí.Giá nelle prime settimane di terapia riscontrai nei rapporti l'eiaculazione precoce.Molto preoccupato tornai dal professore che mi prescrisse un basso dosaggio di Anafranil(10mg) dicendomi che la situazione sarebbe migliorata.Non fu cosí.Documentandomi scoprii che era proprio il Prozac a ritardare l'eiaculazione in precedenza,a volte in modo eccessivo e fastidioso.Sempre il professore mi
spiegó che anche se prima di iniziare il Prozac non ero mai stato un eiaculatore precoce,molto probabilmente lo ero diventato negli anni.Questa sua affermazione/condanna mi ferí nell'orgoglio,tanto che non ne volli piu parlare di questo problema con lui.I rapporti con mia moglie da quando abbiamo figli sono sempre piú sporadici,oltreché per sua indole é una persona alquanto disinteressata al sesso.Ció mi fa vivere in una situazione di insoddisfazione e frustrazione latente che da due anni é anche peggiorata a causa del mio problema di eiaculazione precoce.Ho un rapporto molto diretto con lei,ci diciamo tutto da sempre e si é sempre dimostrata comprensiva con me confidanomi che per lei questo non é un problema.Per me lo é.E anche rilevante.Come ho detto i rapporti avvengono di rado e in piú sono per me assolutamente insoddisfacenti vista la loro durata.Non pretendo le performance di quando ci siamo conosciuti ed assumevo la fluoxetina in cui talvolta impiegavo 40 minuti per raggiungere l'orgasmo,ma i 40 secondi di ora mi affliggono di certo.Consapevole del fatto che con il mio disturbo é altamente sconsigliabile assumere SSRI,quale soluzione o terapia potrei provare per tentare di risolvere questo problema cosí odioso?
Sottolineo che non é un problema correlato alla bassa autostima e/o ansia da prestazione con mia moglie visto che tentando con la masturbazione i tempi di eiaculazione rimangonopraticamente quelli.Ho sempre vissuto la sessualitá in modo disinvolto e naturale,senza tabú alcuni e da quando sto con mia moglie le sono sempre rimasto fedele.Tra pochi mesi compiró 40 anni e trovarmi in questa situazione non fa che aggiungere problemi a quelli che giá ho con il disturbo bipolare.Grazie in anticipo per le eventuali risposte.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37,1k 888 56
Non è detto che la precedente diagnosi fosse errata ma è possibile una sua evoluzione nel tempo.

Il dosaggio di 5mg di Olanzapina potrebbe non essere sufficiente al trattamento del disturbo bipolare.

L'eiaculazione precoce è un sintomo di diverse condizioni. Il trattamento precedente può aver ritardato l'eiaculazione ma non aver provocato quella precoce.

Non è possibile fornire soluzioni in rete in merito al sintomo che lamenta e può richiedere al suo psichiatra un trattamento adatto alla situazione.


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72