x

x

Eliminazione benzodiazepine dall'organismo

Gentili dottori vorrei porvi una domanda.
Sono,con oggi,tre settimane esatte che non assumo più l'Alprazolam. L'ho utilizzato solo per 5 mesi e poi passo dopo passo,su suggerimento del mio psichiatra l'ho eliminato del tutto. Non o avvertito alcun sintomo dovuto all'astinenza,ne sonnolenza,ne niente. Ormai sono passati 20 giorni dall'ultima assunzione. Volevo chiedervi in che modo l'organismo espelle queste sostanze? E in media quanto ci mette il corpo umano ad espellere definitivamente le Benzodiazepine? Infine volevo chiedervi se dopo 20 giorni risulterei ancora positivo a test specifici delle urine e del sangue.
.Fortunatamente non ho più bisogno di prendere pillole di Alprazolam ma esendo stato in cura per mesi queste domande mi incuriosiscono molto.
Vi ringrazio in anticipo e vi auguro un sereno fine settimana.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37,1k 888 56
I prodotti farmaceutici sono espulsi attraverso la processazione degli organi emuntori, cioè fegato e reni.

Perché deve sottoporsi a test per la valutazione di benzodiazepine?


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta. Dovrei sottopormi a test fra un paio di settimane,sia delle urine che del sangue. Ciò che mi terrorizza è un eventuale positivo. Ma il giorno in cui mi sottoporrò sarà il 45° senza aver assunto alcuna sostanza,parlo ovviamente solo di benzodiazepine (in quanto non ho mai assunto alte sostanze,legali o meno). Potrebbe comunque comparire positivo il test passato tutto quel tempo?
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37,1k 888 56
Quale è il motivo per cui deve fare questo test?
[#4]
dopo
Utente
Utente
dovrei sostenere gli esami per lavoro
[#5]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37,1k 888 56
Non dovrebbe averne più traccia.

Comunque la prescrizione ne giustifica la presenza.