x

x

Ansia o pressione bassa?

Buongiorno Gentilissimi Dottori, mi trovo di fronte a un dilemma che mi sta deteriorando dentro lentamente.
A Dicembre del 2013 sono finito al P.S. con la diagnosi di attacchi di panico, da li ho fatto esami su esami: ECG - ELETTROCARDIOGRAMMA - PROVA SOTTO SFORZO - ANALISI CON EMOCROMO COMPLETO (ANCHE TIROIDE) - Rm ALLA TESTA - Rm ALLA CERVICALE - OTORINO, sono andato da Psicologici - Psichiatri - Neuropsichiatri ho fatto una cura di 10 mesi con Entact, ho effettutato sedute con terapia comportamentale ma niente il problema e' rimasto.
Fino ad oggi.
Mi sento spesso e volentieri privo di forze con dei mancamenti o sensi di svenimento, vertigini soggettive (mi sento oscillare, cammino come se avessi poco equilibrio) a volte sento dei bruciori che non riesco a capire se provengano dallo stomaco o dal cuore...
queste sensazione sono talmente forti che non riesco a imputarle all'ansia perche' sono sempre stato un ragazzo reattivo che non si e' mai buttato giu', e questi sintomi sono troppo forti a livello fisico.
Ecco qui mi sorge un dubbio non e' che invece di avere l'ansia io soffra di pressione bassa anche se quando la misuro e mi agito si alza lievemente? questi giorni che sono andato al mare io mi sentivo molto debole trall'altro
Aiutatemi grazie.


[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89.7k 3.1k 2
Lei ha eseguito piu esami di un astronauta della NASA e non e' emerso niente .
la mia opinione pertanto e' che lei non abbia alcunche di cardiologico.
Sposto pertanto il suo post in psichiatria, dove forse potranno darla una mano.
Cordialita'

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
Dr. Giuseppe Quaranta Psichiatra 338 2 11
Gentile utente,

il suo disturbo da attacchi di panico probabilmente non ha risposto alla cura con Escitalopram (Entact®), ma non significa che non risponda in generale a tutte le cure antipanico oggi disponibili. Fare una cura per 10 mesi senza aver sperimentato benefici (che in genere arrivano dopo circa 3-4 settimane di terapia) mi sembra una malpratica.
Il mio consiglio pertanto è cambiare cura (o terapeuta).

*queste sensazione sono talmente forti che non riesco a imputarle all'ansia

Questo è connaturato al disturbo d'ansia, fa parte del disturbo. Se si capisse l'origine, non si andrebbe così in "panico". Il disturbo di panico è tale proprio perché è come una tigre che non si sa da quale parte venga per aggredirci.
Nonostante l'immagine cruenta, spero sia chiaro il messaggio.
Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Quaranta
giuseppe.quarant@gmail.com

[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottor Quaranta e grazie per il consiglio, le posso dire che quando stavo sotto antidepressivi e ansiolitici mi sentivo piu' mancare di quando non li prendevo, comunque ho trovato un ottimo sostituto bevo solamente un bicchiere di vino duranti i pasti e gia' mi sento meglio sensa quei pensieri ipocondriaci assordanti, pero' comunque sia se ce' un senso di svenimento un motivo ce' fisico non si puo' a parer mio attribuire tutto all'ansia...
[#4]
dopo
Utente
Utente
e poi Dottore io quando ho questo senso di mancamento non sono agitato ne ho tachicardia e' quello che mi stupisce....
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottori dimenticavo questo che ho notato pochi giorni fa...

-VENTRICOLO SINISTRO NEI LIMITI CON NORMALE CINESI GLOBALE E REGIONALE, FUNZIONE DIASTOLICA NEI LIMITI

-ATRIO SINISTRO NEI LIMITI.

-VALVOLA MITRALE CON NORMALE MORFOLOGIA E FLUSSIMETRIA.

-AORTA: VALVOLA AORTICA TRICUSPIDE DISMORFICA: PRESENZA DI 2 CUSPIDI DI MINORE DIMENSIONE(CUSPIDE CORONARICA DESTRA E SINISTRA) E DI UNA DI MAGGIORI DIMENSIONI CON ISPESSIMENTO DELLA RIMA DI CHIUSURA (CUSPIDE NON CORONARICA) DETERMINANTE INSUFFICENZA MINIMA.

-PAPs NEI LIMITI

-ASSENZA DI VERSAMENTO PERICARDICO.


volevo sapere se magari questi stati di debolezza e sbandamento siano causati forse da questa anomalia presenza nell'arta....
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottori tanto per stare tranquillo ieri mentre ero a lavoro non so se a causa del caldo o per lo stress ho avuto un forte giramento di testa , accompagnato da un infermiere poiche ero spaventato mi misurano la pressione in farmacia ed era 170/85, subito accompagnato al ps mi fanno prelievo e elettrocardio tutto normale mi somministrano del tranquillante e protettore gastrico la mia pressione nel frattempo era scesa a 140/60, il dottore mi dimette dicendomi di aver avuto una crisi iper tensiva da stress, adesso io sono nel pallone piu totale ho timore di riavere quel forte giramento ....
[#7]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottori,
Volevo chiedere un parere, mi capita spesso che quando so che devo avere una discussione con qualcuno o comunque sia debbo litigare con una persona, tachicardia e senso di svenimento, debolezza....volevo sapere se e' una cosa normale o oppure no grazie in anticipo per la risposta
[#8]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89.7k 3.1k 2
Ma quale crisi ipertensiva !!!!
Curi L ansia
Arrivederci
[#9]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore se lei comunque ci fa caso questi possono essere anche segnali di un ipoglicemia o iperglicemia...non trova? Tremore tachicardia debolezza...
[#10]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89.7k 3.1k 2
Poi semplicemente ansia
La saluto

Cecchini
[#11]
dopo
Utente
Utente
3 anni di malesseri dopo una cura con Entact e lexotan..... mi scusi l'insistenza Dottor Cecchini ma sono malesseri troppo frequenti, comunque le comunico i valori della glicemia egualmente

20/12/2013: GLICEMIA 121( avevo fatto colazione 20 minuti prima che mi portassero al pronto soccorso)

12/09/2014: GLICEMIA 100 (analisi)

29/07/2015: GLICEMIA 100 (analisi)

misurando un giorno la glicemia dopo parecchie ore dal pranzo ho riscontrato che il valore era di 80
[#12]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89.7k 3.1k 2
Quindi tutto valori normali
Ascolti se lei vuole essere ammalato per forza è unmproblema suo, non certo mio.
Ha tutti gli esami normali

La saluto

Cecchini
[#13]
dopo
Utente
Utente
Capisco... Anche se nn sono stressato bah mi sembra
Stranissimo...le auguro un buon weekend
[#14]
Dr. Giuseppe Quaranta Psichiatra 338 2 11
Caro utente,
la risposta del dr. Cecchini è chiara, lei non ha un problema cardiaco, ma un problema di tipo ansioso o "vuol fare il malato".
io non credo lei voglia fare il malato.
Beh faccio anche un passo indietro e le dico qualcosa che credo in questi anni non gli abbia detto nessuno.
Lei ora non ha un problema cardiaco né un problema "primitivamente" ansioso, ma un problema di uso cronico di benzodiazepine, insomma un problema di sostanze, a tutti gli effetti è un tossicodipendente.
Le spiego cosa succede, soprattutto con benzodiazepine come il Lexotan che ha una emivita nel sangue abbastanza breve.
Lei la mattina si sveglia, prende l'entact e poi prende il suo lexotan. Il lexotan lì per lì la tranquilizza, ma quando la concentrazione in circolo cala (e cala dopo qualche ora fino a essere eliminata del tutto), ha una specie di effetto di contraccolpo dei sintomi ansiosi, si chiama hangover, è una sorta di microastinenza in cui lei sperimenta tutti quei sintomi che descrive bene, da manuale di psicopatologia. A quel punto inizia a guardare l'ora per vedere quando deve riprendere il lexotan. Arriva l'ora, riprende il lexotan, si ritranquilizza, il lexotan ricala, hangover e ansia ancora peggio di prima. Più passa il tempo, più questo giochino aumenta fino a farle credere che è meglio sentire qualche cardiologo. Non solo, una intossicazione cronica da benzodiazepine, aumenta la reattività emotiva, la fa diventare più lamentoso, più piagnucoloso, tutte quelle cose che i medici sono portati a screditare e a evitare.
Allora, mi permetto di correggere il suggerimento del collega Cecchini, non curi l'ansia! curi la sua dipendenza da ansiolitici. Perché esiste una legge in psicopatologia generale, quando c'è una dipendenza da una sostanza, tutto il resto conta molto meno ai fini della risoluzione finale, che lei sia ansioso, depresso, maniaco, psicotico ecc... Se non cura la sua dipendenza, non potrà mai risolvere ciò che è sotto. Sarebbe come cercare di guarire da una rottura di femore anziché operandosi cercando di fare riabilitazione. Non funziona così.
E' chiaro?
Cordiali saluti
[#15]
dopo
Utente
Utente
Non credo di avere problemi di questo tipo Entact lho preso 10 mesi e lexotan solo 1 mese nemmeno...non ne ho mai abusato quindi credo che la sua teoria sia infondata..
[#16]
Dr. Giuseppe Quaranta Psichiatra 338 2 11
ora però beve il vino (una specie di sostituto delle benzodiazepine, per il controllo dell'ansia).
[#17]
dopo
Utente
Utente
si ma non ne faccio un uso eccessivo ne bevo solo un bicchiere a pranzo e uno a cena...non credo sia cosi eccessivo.....e' solo che questi sintomi sono talmente evidenti che secondo me non si parla di stati psicologici visto che sono molto tranquillo e mai agitato appunto non ne vengo a capo...
[#18]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Gentili Dottori,
Volevo qualche informazione sulle somatizzazioni, non riesco a capire come sia possibile sentirsi spesso con la tachicardia, affanno e stanchezza eccessiva senza fare nulla poiche' nemmeno lavoro mi sento spesso un tono dell'umore basso, soffro anche di emicrania con aura,come' possibile che parlare con persone che non conosco, andare sulle giostre, avere una diverbio faccia si che io diventi pallido con tachicardia quasi come il mio corpo abbia un'estrema paura di tutto,,,,vorrei un consiglio e un suggerimento per uscire da questa trappola che per me sta diventando letale.....
E poi una cosa ora non riesco piu' a capire se i miei problemi abbiano una causa mentale o fisica.....
[#19]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Egregi Dottori volevo informarvi che ieri per consiglio del mio medico di base e anche perchè ero stremato dall'ansia e le mie paranoie, e dati i numerosi sintomi psicosomatici(spero), ho iniziato la cura con XANAX 0,75 mg/ml gocce orali, ne prendo 10 la mattina, vorrei qualche consiglio in merito grazie.
[#20]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89.7k 3.1k 2
Per un criceto il dosaggio è giusto
[#21]
dopo
Utente
Utente
Un buon Dottore parte da un dosagio minimo per vedere come risponde il paziente, e poi si modifica la terapia, ovviamente è normale che con dosi alte si sta super bene visto che si droga il paziente....buona giornata Dottor Cecchini
[#22]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89.7k 3.1k 2
No guardi.
L' aprazolam dura in circolo meno di sei ore e pertanto se lei assume una dose alle 8 prima delle 14 l'effetto e' terminato.
Per tale motivo, semmai sarebbe stato piu' logico prescrivere 3 gocce tre volte al giorno e non 10 in una sola volta.
Comunque e' lei che mi ha chiesto consiglio e pertanto le ho risposto.
La saluto
cecchini
[#23]
dopo
Utente
Utente
Questo mi sembra un ottimo consiglio Dottore io la ringrazio augurandogli un buon weekand!
[#24]
dopo
Utente
Utente
Scusate di nuovo il disturbo Dottori, volevo sapere siccome che oggi mè venuta l'emicrania oftalmica, e sto prendendo xanax(10 gocce) se posso prendere qualcosa per il mal di testa
[#25]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.2k 888 56
[#26]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Gentilissimi Dottori,
è da un po di tempo a questa parte che avverto dei sbandamenti, mancanze di equilibrio come se camminassi nella metro in corsa, ho un senso di oscillamento come se stessi per cadere ma non cado, ho fatto visita dall'otorino, rm del cervello e cervicale tutto risultato negativo, ho sofferto in passato di attacchi di panico che ora gestisco meglio, anche se mi è rimasta un po di ansia e ipocondria.
Vorrei un parere in merito grazie.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto