Utente 387XXX
buongiorno.
scrivo questo consulto perché ho problemi del sonno da circa dieci anni nel caso specifico quello che credo sia pavus nocturnus, terrori notturni.
premetto che io so le caratteristiche del mio dsturbo solo grazie alle testimonianze di mia mamma prima e della mia ragazza e amici poi, perché io non ho un solo ricordo di uno dei miei attacchi.
sono maschio e ho 25 anni. succede che improvvisamente durante le prime ore della notte io sembra che mi svegli improvvisamente in preda al panico scappando da qualcosa o dicendo di aver visto qualcuno o qualcosa e può succedere corra per casa, agiti le braccia come per scacciare qualcosa e episodi simili a questi. i fenomeni si ripetono quasi tutte le notti, in media 20 volte al mese.
la mia preoccupazione più grande deriva dal fatto che già tre volte ho aggredito la mia fidanzata arrivando a darle dei pugni.
non so a chi rivolgermi.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Che tipo di diagnosi ha ricevuto e cure ha fatto per questo problema ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Dovrebbe far valutare la situazione da un centro specifico per i disturbi del sonno per valutare quali siano effettivamente le condizioni cliniche responsabili di questa fenomenologia.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#3] dopo  
Utente 387XXX

prima di tutto grazie per le celeri risposte.
i miei genitori hanno consultato un medico quando avevo più o meno 8/9 anni, e gli era stato detto di cambiare alcune abitudini alimentari soprattutto per quello che riguarda le bevande, e che nei bambini era normale avere episodi del genere ma che sarebbero passati con l'età.
effettivamente con il passare degli anni sono calati (ma mai spariti per più di un mese), ma negli ultimi due anni la situazione è di nuovo peggiorata.
pur sapendo che l'autodiagnosi oppure l'informarsi su siti vari autonomamente non porta da nessuna parte mi sono un po informato da me su questa situazione e ho visto che è abbastanza rara tra gli adulti, per questo volevo sapere se era possibile, prima da qui e poi consultando uno specialista, quali cause/conseguenze ha questo disturbo sugli adulti, e perché nei bambini è "normale" e negli adulti no.
premetto che non ho subito nessun tipo di trauma e non ho situazioni di particolare stress.
ringrazio in anticipo per le risposte.

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Non è detto che ciò che esprime come pavor nocturnus lo sia effettivamente.

Andrebbe fatta una valutazione diagnostica considerando anche tutte le differenziali possibili per un disturbo come dalla sua descrizione.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ma quindi il medico in età infantile disse che si trattava di pavor oppure no ? Perché non vedo allora il nesso con le bevande.
Per quanto riguarda adesso, nessuno ha quindi inquadrato la situazione, e non mi pare che si possa "saltare" questo passaggio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 387XXX

Esatto il medico disse che si trattava di questo e disse ai miei genitori di controllare la mia alimentazione. Ma in effetti il problema non migliorò. Solo verso i 15\16 anni si affievolì per poi tornare negli ultimi tre\quattro anni (ho 24 anni). Ho intenzione di consultare uno specialista e mi sto adoperando per trovarne uno. Dai sintomi lei crede possa essere pavor o anche altro?
Grazie per l'interessamento

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Potrebbe essere qualunque cosa, soprattutto perché una manifestazione di questo tipo in età adulta è atipica e non contemplabile all'interno del pavor che resta una condizione della prima infanzia.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139