x

x

Paralisi ipnagogiche, attacchi di panico?

Salve,
ho 24 anni, e sono seguito da una psichiatra che mi ha diagnosticato un disturbo schizoaffettivo, di cui comunque non mi riesco a convincere, so solo quello che ho sofferto e non riesco a trovare paragoni.


Comunque, sono rimasto un po' perplesso riguardo a una cosa, da qualche mese mi capita (anche più volte durante la stessa notte) che quando mi sto per addormentare improvvisamente mi sento paralizzato, e non riesco a muovermi per vari secondi, nello stesso tempo incomincio ad avere delle allucinazioni uditive molto chiare, invece una sola volta ho avuto un attacco di panico mentre dormivo e subito dopo una paralisi. Lei mi ha riferito che sono attacchi di panico notturni e sono dovuti alla mia psicosi.

Non è che non mi fido della mia terapeuta, anzi le voglio molto bene, però mi chiedo, è possibile che una psicosi comporti anche queste cose?

Vi ringrazio.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.1k 913 63
Questi fenomeni possono essere normalmente presenti alla sua età indipendentemente dalla diagnosi.

È anche probabile che alcune terapie farmacologiche possano amplificare il fenomeno fisiologico.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
La ringrazio Dottore per la risposta e buongiorno.

Ne ho avuta una anche questa notte, fa impressione il fatto che se provo a chiedere aiuto, nonostante lo sforzo non mi esce la voce, perdo il respiro, e subito dopo l'esperienza mi sento senza forze fisiche.
E' terrificante e allo stesso tempo affascinante, e ammetto che è anche tosto sul momento, ma è comunque da considerare niente rispetto alla sofferenza che provoca la 'psicosi', almeno secondo la mia esperienza.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.1k 913 63
Questi fenomeni possono essere indipendenti dalla malattia in quanto normalmente presenti nel corso della giovane età e sono considerati fenomeno fisiologico. Se accadono spesso potrebbero essere presenti altre cause e tra queste l'uso di farmaci è da prendere in considerazione.
[#4]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
La ringrazio molto dottor Ruggiero.

L'unica cosa è che sono un po' tanto incostante sui farmaci, inoltre la mia psichiatra mi ha spiegato che se continuo a non assumerli questi sintomi possono peggiorare.

Cercherò di chiarire meglio questa situazione con la mia psico, anche se alla fine non mi reca un grosso disturbo, la ringrazio intanto per il suo interesse e disponibilità.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto