x

x

Disturbo affettivo bipolare-deficit cognitivi post traumatici e su base vascolare

Buonasera,
Mi rivolgo a voi nella speranza di trovare aiuto per un problema familiare che sta distruggendo la vita della mia fidanzata e della sua famiglia.Il padre è malato gravememente da anni e non è stato possibile, dopo numerose battaglie, trovare adeguato supporto nella provincia di Piacenza dove la famiglia risiede.Ogni giorno la situazione peggiora, per il padre, che si aggrava quotidianamente,e per la famiglia stessa, condizionata dalla malattia e frustrata fino all'esasperazione dai continui ostacoli che continuano a presentarsi per trovare adeguata assistenza.
Spero di riscontrare il vostro interesse presentandovi il quadro clinico fornitomi dalla madre infermiera. Siamo alla ricerca di un professionista che possa darci delle indicazioni su dove e come potere ottenere l' aiuto necessario a fronte degli insuccessi in cui siamo incappati fin'ora.

23/06/14,certificato dello psichiatra.

Encefalopatia vascolare diagnosticata nel 2011.
Trattato con tranquillanti minori (zolpidem etizolam) e maggiori (prima Perphenazine, poi aloperidolo) e antidepressivo serotoninergico (escitolopram).
Anomalie comportamentali derivanti da disturbo mentale organico,soprattutto aggressività auto ed eterodirette, aggravatesi insieme al decadimento cognitivo.
Ha utilizzato in questo periodo acido volproico a rilascio prolungato 500 a dosi crescenti fino a 1000 mg.

23/06/2014:le condizioni psicopatologiche sono caratterizzate da decadimento cognitivo con amnesie, disorientamento spazo-temporale, anaffettività,disfasie,tendenza all'interpretatività persecutoria.
Le condizioni psicopatologiche hanno compromesso il funzionamento lavorativo, gli aspetti di reattività e relazione famigliare.

27/04/14
Ricovero in "villa Morana"(Marsala),viraggio dell'umore verso una grave e persistente disfasia con tendenze al discontrollo degli impulsi auto ed eteroaggressivi,iperfagie,ingrassamento, insonnie, facile stancabilità, svogliatezza, assoluta incapacità lavorativa,punteggio M.O.D.A= 78/100:terapia di dimissione Carbolithium 300 1cp h8-20, Plavix 1cp-h12, Tolep 600 1cp h8-20, Rivoltril gocce 10 la sera, Seroquel 400mg RP 1cp h20.

Ricovero 24/3/2015 RTI Piacenza

Disturbo affettivo bipolare-deficit cognitivi post traumatici e su base vascolare.Test M.O.D.A=72/100.
Confermano terapia precedente con aggiunta di Carbolithium 150mg h14 1cp+ carbolithium 300mg.h14, Seroquel 500mg RM h18,Delorazepam 12 gtt h8-14-20,Clotiapina gtt15 h20.
Ritorno al Servizio di Salute Mentale di Fiorenzuola.Ulteriore modifica delle terapie con aggiunte,allo schema base di Seroquel 200mg RM.h18 Seroquel250mg 1cp+200 mg Seroquel 1cp. Situazione in rapido e continuo peggioramento, continuano i disturbi di persecuzione, aggressività fisica e verbale, isolamento, inattività, difficoltà di linguaggio nella comprensione ed espressione.
Ringrazio in anticipo e di cuore chiunque possa darci una mano.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38k 912 63
La condizione richiede una valutazione neurologica per capire l'entità del danno vascolare e la presenza di anomalie comportamentali secondarie alla problematica cerebrale e non alla eventuale diagnosi psichiatrica che non è chiaro se è precedente all'evento.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,
La ringrazio molto per la Sua risposta.
Abbiamo tanta documentazione che conferma una demenza fronto-temporale ad esordio frontale dal 2011, il punto è che le manifestazioni del disturbo bipolare sono antecedenti alla diagnosi di demenza, nello stato attuale la gravità delle manifestazioni di violenza, psicologica, verbale e fisica, sono talmente incontrollate che non si capisce come si possa intervenire per aiutare il paziente e i familiari.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38k 912 63
Probabilmente i sintomi sono secondari alla demenza fronto-temporale che caratteristicamente presenta sintomi sullo stato umorale e sul comportamento.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie di nuovo Dottore per l'interessamento.
Anche se la patologia è di tipo organica ma le manifestazioni sono di tipo psichiatrico come disturbo bipolare correlato grave, quale tipo di strategia si può usare per aiutare il paziente e i familiari? Purtroppo non abbiamo le possibilità economiche per rivolgerci a strutture private e l'ASL a cui ci siamo rivolti manca di strutture per questo tipo di paziente e di conseguenza non se ne vuole assumere la responsabilità.
[#5]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38k 912 63
A mio parere la competenza è di tipo neurologico, eventualmente integrata dalla consulenza psichiatrica.

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto