Utente 393XXX
Gentilissimi dottori di medicitalia mi è stata diagnosticata un acatisia da psicofarmaci che dura da 5 mesi, quel che chiedo è curabile? posso ritornare normale? considerando che ormai il corpo ha anche perso l'abitudine di stare seduto? vi prego rispondetemi sono disperato

[#1]  
Dr. Mario Zampardi

24% attività
0% attualità
12% socialità
APRILIA (LT)
AFFILE (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Gentile Signore,
non tema. L'acatisia da psicofarmaci, in genere, è abbastanza ben curabile.
Si tratta, invero, di uno degli effetti collaterali più seri e sgradevoli del trattamento con neurolettici e con altri farmaci ad azione antidopaminergica che si verifica in almeno il 20% dei pazienti.
L'iperattività motoria si associa, come penso sia anche il suo caso, ad un fastidioso senso di irrequietezza, difficoltà a concentrasi e vari altri tipi di sensazioni anomale.
Oggi abbiamo, al riguardo, due o tre categorie di farmaci che si sono dimostrate abbastanza efficienti nel controllare, alle opportune dosi giornaliere, sia i sintomi soggettivi che quelli oggettivi.
Magari potrebbe, ovviamente d'accordo con il suo medico e se lo ritenesse opportuno, sospendere per brevissimo tempo la terapia specifica con i neurolettici compensata da altre categorie di farmaci.
Ma, ripeto, soltanto se il suo psichiatra dovesse valutare in tal senso.

P.S. Ha consultato anche lo specialista Neurologo per escudere anche altre patologie?

Un saluto
Dr. Mario Zampardi

[#2] dopo  
Utente 393XXX

si ho consultato il neurologo mi prescrisse all'epoca il farmaco inderal cmq ho già sospeso il farmaco sospetto che a suo tempo era il risperdal, ma a distanza di 5 mesi ancora passeggio per casa non ho più una vita sociale, mi si irrigidiscono i muscoli a stare seduto e mi viene una gran voglia di passeggiare, la notte dormo poco per rigidita muscolare, dottore può aiutarmi? qui ho cambiato svariati medici e ho sempre il problema, cosa mi consiglia lei dottore? intanto la ringrazio per la sua celere risposta

[#3] dopo  
Utente 393XXX

qualcuno mi risponda per favore

[#4]  
Dr. Mario Zampardi

24% attività
0% attualità
12% socialità
APRILIA (LT)
AFFILE (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Se le è stato in passato prescritto il risperdal significa che il suo medico ha diagnosticato un disturbo attinente alla sfera psicotica.
Se ha sospeso da tempo il risperdal e, in atto, non assume altri farmaci di questo tipo, potrebbe anche darsi che quel che lei ritiene sia acatisia di fatto possa invece essere uno stato ingravescente di ansia che, appunto nelle sindromi piscotiche, tende ad essere poco gestibile dal paziente.
Le consiglierei di farsi seguire da un solo specialista ( e sempre quello) e con lui riflettere ed affrontare il problema. Non sia così sfiduciato
Un saluto
Dr. Mario Zampardi

[#5] dopo  
Utente 393XXX

La ringrazio dottore per il suo tempo e i suoi consigli, avrei un ultima domanda, essendo che da tempo ormai non mi siedo più, potrei aver perso questa abitudine? potrei aver subito un danno della sfera psichica, ma soprattutto il continuo movimento potrebbe essere diventato un abitudine o è imputabile all'ansia?
Un Saluto

[#6]  
Dr. Mario Zampardi

24% attività
0% attualità
12% socialità
APRILIA (LT)
AFFILE (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Egregio Signore,
come vede, continua a porsi domande su domande come da Lei stesso riconosciuto. A mio avviso, tutto nasce dall'ansia.
Resta da vedere la configurazione psichiatrica da cui nasce, se cioè appartiene alla sfera psicotica o ad altro.
Le ripeto quanto già consigliato. Non si dilani fra dubbi che da solo non può risolvere nè, tanto meno, scrivendo ad un sito medico con tutte le sue limitazioni.
Si riferisca ad un solo psichiatra e con lui cerchi una via terapeutica d'uscita.
Un saluto
Dr. Mario Zampardi