Profonda tristezza o depressione

Buongiorno gentili dtt.di
Vi porgo una domanda concreta,spero potrete darmi un suggerimento
Sono uma 8mamma di 43 anni,un figlio fi 7.un matrimonio finito pesimo. Un nuovo tentativo con un ragazzo più giovane durato piu di due anni e mezzo, due di convivenza.mi ha lasciata due mesi fa.al iniziò ho pianto tre settimane tutto il temoo poi piu serena,abbiamo deciso di vederci come amici, xk ci mancavamo e a mio figlio.natale passato con lui e la sua familia li ho cominciato a cominciato tare male perché gli ho chiesto un bacio dopo aver dormito insieme abbriaciati niente sesso e ni ha detto no,ho chiesto di riprovare gha detto no.
Ho visto suo tel un sms a una in cui chiedeva di rivedersi xk aveva ancora voglia fi lei.avevano evidentemente fatto sesso,lui con me negli ultimi 7 mesimi rifiutava xx io mi sono sentita morire,lui nega ma non gli credo,vedo loro due nella mia mebtee soffro da morire.
Dovrei affrontare il dolore sola,sto prendendo EN o mi serve aiuto farmacologico.sono sonostats in cura x depressione
È un dolore fisiologico,che passerà solo col tempo,o rischio una depressione.ho altri problemi grossi oltre al dolore della perdita e sono sola in italia con mio figlio
Cosa mi consigliate fare? Come se energia un dolore x farlo sopportabile? Mi sveglio con tachicardia ansia angoscia pianto
Grazie in anticipo.
Buona giornats spero vorrete risponderm
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

Un dolore di questo tipo può avere varia evoluzione, non necessariamente verso una depressione.
Ci sono dei fattori di rischio: che qualcuno in famiglia abbia avuto una depressione o malattie psichiatriche, aver avuto già una depressione, ad esempio dopo il parto, far uso di alcol e altre sostanze.
Il modo più comune per le persone di interrompere il dolore è far cessare le circostanze che lo producono, il che non significa non soffrire più a nessun livello, ma trovare una qualche soluzione.

Se ritiene che la reazione duri troppo al di là dell'andamento dei fatti, o se ha persistente insonnia, calo di peso, idee concrete di morte, perdita delle sue capacità fisiche e mentali, si faccia visitare dal medico e eventualmente poi dallo psichiatra

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dr Pacini
No direi che non sono a questi livelli,spero in una lentaa progressiva evoluzione. Nel fratempo star attenta a quanto Lei suggerisci.
Cerchero di obbligati a tenermi un po attiva c non sprofondare.
Ls ringrazio
Saluti