Utente 431XXX
Ciao . Mi sembra di uscirne adesso, circa da ottobre. Episodio apparso da più di 10 anni. Ritorna la realtà delle percezioni sensoriali e la sensazione di essere dove sono. Stamattina ho preso 5 caffè e mi è sembrato di tornare all'inizio. Vorrei sapere: quali sostanze sono dannose, quando evitarle e con quale frequenza? Se ne esce per sempre equando se ne ha la certezza?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Le domande di chiusura non hanno risposta, per come sono formulate. Varrebbe lo stesso per qualsiasi domanda, non per queste in particolare.

Per il resto, mancano un po' di informazioni, parrebbe (ma non si è sicuri) di capire che ha avuto un periodo con questi sintomi durato a lungo, e che era venuto dopo l'uso sostanze. Quali ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 431XXX

Allora può aver influito una dose di ketamina. Ma sono apparsi i sintomi 1 anno dopo e non ad episodi ma costanti ed ogni giorno. Dal primi di questo ottobre ho cominciato a migliorare e questo sabato ho avuto la percezione costante della realtà.stamattina dopo il quinto caffè mi sono risentito sconnesso. Il caffè può essere stata la causa? Inizio della patologia: maggio 2006

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Comparsa di sintomi un anno dopo l'uso...direi di no...
Quindi nessun uso di sostanze, sono venuti fuori dei sintomi che poi sono rimasti a lungo, e adesso parrebbero risolti.
Ma in tutto questo periodo niente visite, cure etc ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 431XXX

Sono stato in cura per disturbo bipolare prima con depakin poi abilify. Passati sbalzi di umore e paranoie ho smesso a marzo. Ho parlato della sensazione di estraneità alla realtà ma non sono stato preso in considerazione. Credo di uscirne adesso e non so perché.voglio solo sapere se è meglio togliere ogni sostanza stimolante e anche alcol

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non è stato preso in considerazione ? Come sarebbe a dire. Che commento è mi scusi. Parte in quarta senza dire neanche le cose essenziali, e dice a chi le risponde che non è stato preso in considerazione ? Non ci siamo come atteggiamento.

Quindi ha sospeso la terapia, presumo non sentendo i medici, e adesso è qui a porre strane domande. Io andrei al più presto dal medico per riprendere il discorso. La malattia naturalmente per Lei è andata via, perchè ora sta bene. Ecco, non funziona così.

Verosimilmente se non fa una cura preventiva va incontro ad una ricaduta. A cui poi segue un altro periodo di malessere peraltro.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 431XXX

Caffè e sigarette devo levarli comunque? È meglio?

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Stiamo parlando di un disturbo che comporta ricadute anche gravi, e di una terapia che probabilmente non andava sospesa, e lei continua a parlare di caffé e sigarette...
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 431XXX

Non ho sospeso per mia iniziativa. Il medico ha cominciato a scalare i farmaci per il disturbo bipolare. Ho parlato degli altri sintomi che leggendo su articoli di psichiatria mi hanno fatto pensare a de personalizzazione o de realizzazione. Ma non mi ha dato molto peso. Glie ne ho parlato due o tre anni dopo l'inizio della cura. sono stato ricoverato a marzo per trauma cranico e da allora depakin e risperdal e sembra migliorare il quadro: prima più intensi stimoli sensoriali poi sensazione di essere realmente nella realtà

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Quindi non ho capito. Lei a Marzo ha sospeso la cura o ha preso una cura con depakin e risperdal ? Prima parlava di depakin e abilify

Ha avuto un trauma cranico a Marzo (2016 ?) e da lì ha ripreso la cura o non prende niente ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 431XXX

Prendo depakin e risperdal PER il trauma cranico. Sono stato dallo psichiatra che mi seguiva prima dell'incidente e ha detto ke va bene. Chiedevo solo, prima di riprendere le visite da uno psichiatra, sé alcune sostanze sono da evitare

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Guardi, depakin e risperdal sono una terapia antibipolare, non una terapia per un trauma cranico (depakin sì, come antiepilettico, ma evidentemente in considerazione della sua diagnosi le hanno messo una terapia che in sé ha anche la protezione antiepilettica, se c'era bisogno di questo, non posso saperlo.
Quindi non ha smesso alcuna terapia, c'è sempre.

Non mi porrei problemi irrilevanti. I suoi sintomi rientrano nel tipo di disturbo, e infatti per questo le si consigliava di riprendere le cure, ma invece le sta facendo.

Lo psichiatra valuterà i sintomi di persona alla prima occasione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 431XXX

Comunque la differenza tra depersonalizzazione e derealizzazione? Per capire se ne ero affetto

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Estraneità di sé o delle cose fuori
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it