Utente 436XXX
Salve,
sto assumendo da oltre tre mesi il sereupin ora a un dosaggio di due pastiglie al giorno. Ho notato che il mio peso è passato da circa 71 kg a 74 kg. Sapendo che il farmaco poteva dare un aumento di peso, ho contrastato l'effetto praticando jogging quotidianamente e avendo una dieta ricca di verdure con meno carboidrati, a quanto pare senza riuscirci. Non ho notato un aumento della fame finora. A cosa è dovuto questo aumento? A una modificazione del metabolismo?
Il mio psichiatra ritiene che alla mia età non dovrebbe avvenire e che si ingrassa solo se si mangia di più. Gli ho fatto notare quanto sopra senza ottenere una modifica della terapia. Cosa fare dunque per contrastare l'aumento di peso?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

E' un aumento di peso limitato, e solitamente è legato ad un aumento dell'introito di cibo. Molte persone non affermerebbero di mangiare di più, ma non ci vuole molto a prendere tre chili.
L'attività sportiva non è detto che faccia avere effetti immediati sul peso in sé, anche perché la massa muscolare può aumentare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 436XXX

Sono abbastanza certo di mangiare come prima, anche perchè sono solito pesare il cibo. Inoltre corro 5-6 km al giorno da quando ho iniziato la terapia, proprio per contrastare l'aumento di peso. Il sereupin agisce sul metabolismo, sulla ritenzione idrica? Cosa crea l'aumento di peso?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Per quel che se ne sa, l'appetito. Altrimenti, si possono controllare alcuni parametri ormonali, come la prolattina, che raramente aumenta determinando ritenzione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 436XXX

Se si riscontra un aumento della prolattina cosa si può fare? Il dosaggio che si assume è proporzionale all'aumento di peso?

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Dipende. O niente, o cambiare molecola.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 436XXX

Prenderne 20mg o 40mg influisce sull'aumento di peso e in generale sugli effetti collaterali?

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In generale certo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 436XXX

Avrei un altro quesito da porle. Vorrei provare a ridurlo fino a 30 mg per contrastare questo effetto collaterale dato che sto bene da qualche settimana e non riesco proprio a perdere peso. Il fatto di oscillare tra una dose minore e una maggiore può ridurre l'efficacia del farmaco a lungo andare?

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#10] dopo  
Utente 436XXX

Può valere la pena di fare questo tentativo?

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' inutile che usi questo spazio per ricevere indicazioni, non le avrà.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 436XXX

Non mi pare di aver chiesto alcuna indicazione. Ho chiesto se si può contrastare l'aumento di peso diminuendo la dose. Ho notato in vari consulti che tende sempre a rispondere in questo modo alle varie domande. Gradirei la risposta anche di qualche altro suo collega. Saluti.

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si l'ha chiesta

"Vorrei provare a ridurlo fino a 30 mg"
"Può valere la pena di fare questo tentativo?"

Se gradisce risposte da altri non saprei cosa farci. Inutile lo dica a me.
Certo, rispondo sempre in questo modo perché è un regola del sito che non si indicano né si avvallano iniziative su cosa assumere, fosse anche acqua.

Dovrebbe rileggersi le regole dei consulti, eviterebbe di risentirsi inutilmente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 436XXX

Ha ragione, mi scuso. Il mio curante non ritiene però che l'aumento di peso sia un problema mentre per me lo è. Almeno può dirmi se l'aumento di peso tende a stabilizzarsi? Fare piu movimento di quanto faccio e mangiare meno non credo sia umanamento possibile. Non posso barattare lo star bene con il prendere troppi chili.

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Mediamente sono aumenti di peso moderati, cioè qualche chilo. Il medico forse ritiene, magari in questa fase, che cambiare significhi compromettere la risposta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
Utente 436XXX

Salve,
vi aggiorno. Dopo essere arrivato a 77 kg, nonostante l'attività fisica quotidiana e una alimentazione controllata, lo psichiatra ha deciso di farmi passare al Cipralex (10 mg), dicendo che l'azione del farmaco è più o meno la stessa, ma che non presenta il problema dell'aumento di peso. Sul fatto se riuscirò o meno a perdere il peso acquisito è stato molto evasivo dicendo "si vedrà". E' possibile secondo voi tornare al peso precedente? Il Cipralex sarà ugualmente curativo per il disturbo ansioso?

[#17]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
E' possibile comunque, è vero che mediamente è un farmaco meno tendente a indurre aumento di peso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#18] dopo  
Utente 436XXX

Mi è stato presentato come l'SSRI che induce minor aumento di peso. E' corretto? Inoltre è il farmaco piu indicato secondo lei dopo aver riscontrato un aumento di peso con la paroxetina?

[#19]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ci sono alcuni SSRI che non tendono a indurre aumento di peso, ma questo è molto relativo, perché negli studi si valuta intanto un periodo di tempi limitato, che comprende anche la fase in cui si sta ancora male.
E' una prova sensata, ma i dati sono statistici, più che prove non si possono fare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#20] dopo  
Utente 436XXX

Salve, ho completato il passaggio al cipralex a 10mg al giorno e per quanto riguarda l'ansia va tutto bene. Purtroppo però alla visita di idoneità al lavoro il medico mi ha rilevato una extrasistole (in effetti ero un po agitato). Ne avevo notata una anche qualche giorno prima di iniziare lo switch con il cipralex. Ho letto ora come questo farmaco possa dare problemi con il Qt e quello che un Qt lungo comporta. Ho effettuato un Ecg a ottobre 2016 che non ha riscontrato problemi ma ovviamente ancora non assumevo il cipralex. Facendo jogging quasi tutti i giorni mi chiedo se posso stare tranquillo in attessa di ripetere l'ecg a breve o se debba stoppare l'attivita fisica e accelerare il controllo?

[#21]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Le extrasistoli non sono di tipo unico, e soprattutto bisogna vedere se sono stabili o sporadiche. Il QT si può misurare facilmente sull'ecg. Il medico cosa ha detto ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#22] dopo  
Utente 436XXX

Il medico mi ha risentito il polso poco dopo dicendo che era normale. Io mi sono scordato però di specificare che stavo assumendo escitalopram. Non mi ha detto di fare altri controlli.

[#23]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

L'extrasistole sporadica non è un reperto così anomalo, credevo però le avesse fatto l'ecg. Di solito almeno una volta si fa l'ecg durante la terapia con farmaci, più che altro per identificare QT lungo già preesistente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#24] dopo  
Utente 436XXX

No, mi ha solo sentito il petto con lo stetoscopio. L'Ecg e l'ecocolordoppler li ho fatti proprio poco prima di iniziare la terapia farmacologica e non hanno riscontrato nulla. In attesa di ripeterlo, devo evitare l'attività fisica?