Utente 155XXX
Egregi Dottori
Cercherò di essere il più conciso possibile e vi ringrazio in anticipo per la vostra attenzione:
Sono ormai da una decina di anni soggetto ansioso e soggetto a forti emicranie (con frequenza di una volta all'anno circa ho anche emicrania con aura). Questa ansia mi si ripresenta puntuale in periodi non tanto di forte stress quanto di cambiamento radicale della mia vita. Circa un mese fa ho deciso di licenziarmi dopo 7 anni di attività lavorativa estenuante e stremante e provare a prendere qualche mese per me. Ho anche iniziato una alimentazione più ponderata con un nutrizionista (sono vegetariano da due anni) e attività fisica in palestra. Dai primi giorni di disoccupazione ho cominciato a riavvertire il sintomo che contraddistingue la mia ansia e per il quale vorrei anche chiedervi un parere: mi sento sempre come un po ubriaco, distaccato leggermente dalla realta ed ho anche la sensazione di avere sempre la vista sfocata. In concomitanza in una sola settimana ho avuto due attacchi di emicrania con aura ed è da piu di due settimane che avverto una sorta di pressione (che solo raramente arrivo a descrivere come dolore) alle tempie (tutte e due), che raramente mi prende anche il naso e gli zigomi. Sono stato da una neurologa che però parlo con sincerità mi è sembrata leggermente superficiale non tanto per le emicranie (mi ha prescritto migrasoll e mag2 x3mesi) quanto per questo fastidio alle tempie che mi lascia in uno stato di forte preoccupazione costante . il mio dottore di base mi ha visitato e prescritto 5 gocce di alprazolam mattina e sera per placare un po questo stato di confusione mentale e anche fisica. Gli esami del sangue di routine sono a posto a parte il colesterolo hdl un pochino basso. Vorrei chiedervi: un'ansia che mi da quasi solo ed esclusivamente questo sintomo di derealizzazione e confusione mentale (come ubriachezza) è secondo voi possibile? E come seconda cosa, questa incessante pressione alle tempie può essere ricondotta all'ansia e all'emicrania? Mi consigliate altri esami che i miei medici non mi hanno consigliato? Aggiungo solamente che i primi giorni durante il passaggio alla nuova alimentazione ho sempre avuto forti emicranie e un senso di stanchezza e calore generico (come febbre) ma ho letto che sono sintomi frequenti di disintossicazione e che ho avuto sempre in questo periodo una prostatite che e in via di guarigione. Vi ingrazio molto per un vostro parere. Cordialità.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La presenza di sintomi di questi tipo può beneficiare di un trattamento psichiatrico ben impostato che può portare ad un miglioramento significativo dei disturbi.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 155XXX

Grazie Dottore,

Quindi riconosce questi sintomi fra quelli dell'ansia? Per quanto riguarda la pressione costante alle tempie mi suggerisce forse una RM encefalica?

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Un esame di approfondimento deve essere richiesto da chi la visita direttamente valutata l'opportunità dell'esame per diagnostica differenziale.

Fare esami a caso non serve a nulla.

Potrebbe avere ansia o qualsiasi altra patologia psichiatrica che va valutata accuratamente con visita diretta.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 155XXX

Grazie Dottore per il suo tempo,

Non sono uno che insiste, tuttavia con il consulto avrei voluto capire se a parer Vostro la pressione alle tempie potesse essere un sintomo ricondicibile all'ansia dal mio racconto oppure all'emicrania, o ad entrambe. Come ho scritto ho già fatto alcune visite, ma quella neurologica mi è sembrata molto superficiale e di scarsa indagine.