x

x

Uso e dosi di xanax

Gentili dottori, per diversi anni ho preso Xanax 0,25 da una a tre volte al giorno al bisogno. Da qualche settimana, a causa di ansia dovuta a crisi vertiginose da menière, il mio medico di famiglia mi ha prescritto Xanax 0, 50 a lento rilascio. Ma, dopo qualche giorno di cura, la mattina avverto sonnolenza e testa vuota. In più sempre il medico mi ha prescritto in caso di vertigine, 40 gocce di Xanax più una iniezione di plasil. Poiché le crisi di vertigine sono piuttosto frequenti, direi settimanali, la pressione si è abbassata e mi sento come intontita e senza forze oltre alla sensazione di sbandamento dovuta al menière. Potrebbe tutto ciò essere dovuto all'uso dello Xanax a lento rilascio a cui talvolta devo aggiungere 10 gocce per attacchi di paura improvvisi della vertigine? Io sarei tentata di ritornare alle pastiglie da 0,25 per 3 volte al giorno aggiungendo solo le gocce in caso di emergenza. Grazie per il cortese ascolto.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,2k 909 270
Gentile utente,

Non mi risulta che quella sia la cura della sindrome di Meniere. Ha fatto le prove audiometriche e vestibolari ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Sì ho fatto tutti i test e la diagnosi é "malattia di Menière" . Ho fatto tre iniezioni inyratimpaniche di desametasone e per circa 18 mesi sono stata benino. Da febbraio però le vertigini sono ricominciate. La Xanax mi è stato prescritto per affrontare la crisi che è tremenda e mi aiuta ad assopirmi assieme al plasil contro il vomito. Cordialmente.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,2k 909 270
Ecco, allora il discorso torna e anche la terapia del Meniere.

Il ritorno delle vertigini però a questo punto perché è trattato con lo xanax nell'ipotesi che siano dovute al Meniere ? Questo non torna.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Uno dei dottori che mi ha visitato mi ha detto che le benzodiazepine aiutano anche durante le vertigini ma non le prevengono. La vertigine mi viene solo a causa dell'idrope che accumulandosi provoca prima l'ovattamento dell'orecchio (fullness) e dopo qualche giorno una vertigine violenta. Io però vorrei sapere se prendere lo Xanax a lento rilascio può darmi una specie di intontimento per tutta la giornata, cosa che non avveniva quando prendevo le pastiglie o le gocce di Xanax al bisogno. La ringrazio tanto per la sollecitudine nelle risposte.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,2k 909 270
Quello che sto dicendo è perché non ha ricevuto indicazioni dall'otorino visto che sono ritornate le vertigini.
[#6]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,8k 202 28
Gentile Paziente, lo xanax, come ha sottolineato il Collega, non costituisce terapia della Malattia di Menière, ma "aiuta" nel senso che grazie alle benzodiazepine si possono tollerare meglio i sintomi.
Evidentemente , nel suo caso , le terapie abitualmente impiegate in questa enigmatica malattia, come spesso succede, non sortiscono effetto.
In una sua passata richiesta le avevo consigliato di rivolgersi all'Ospedale di Ca' Foncello al bravissimo Dr. Scimemi: se lo ha fatto, se crede, me ne comunichi l'esito.
Cordiali saluti ed auguri

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
edber@studiober.com - www.studiober.com

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test