Utente 291XXX
Salve Egregi Dottori.
Sono un ragazzo di 23 anni in cura per un disturbo ossessivo compulsivo.
Domenica sera ho avuto un forte attacco d'ansia, tale da non riuscire a dormire, allora in maniera un po'incauata ho assunto 15 goccia di EN (Delorazepam) e finalmente sono riuscito ad addormentarmi.
Ieri il mio psichiatra mi ha dato la cura farmacologica, includendo anche una compressa di Xanax 0,5 al mattino.
Oggi, come da prescrizione, ho preso questa compressa di Xanax.
Tuttavia ho scoperto quasi per caso che il delorazepam ha un'emivita di 80 ore e quando ho preso lo xanax erano passate solo 36 ore dall'assuzione di EN.
Mi sento, in questo momento, piuttosto assonnato, ma soprattutto confuso e un po' spaesato oltre a sperimentare difficoltà di concentrazione.
È possibile che tali effetti siano dovuti all'assunzione dello xanax quando in circolo avevo ancora il delorazepam?
Che rischi corro per aver assunto xanax prima di aver fatto passare le 80 ore di emivita del delorazepam?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non è detto che gli effetti non siano semplicemente legati allo xanax, cosa anzi più probabile.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it