Utente 451XXX
Buongiorno, mi trovo in vacanza e per vari motivi stressanti sto assumendo mezza pasticca di stilnox ogni sera da una decina di giorni. Conto di sospendere al mio ritorno a casa, dove l'uso di stilnox è molto sporadico, in quanto se passo una notte in bianco posso in qualche modo recuperare ( mentre qui non riesco a rilassarmi purtroppo). La mia domanda è se l'uso di mezza pasticca per 15 giorni può essere pericoloso, dare dipendenza e se al ritorno potrò semplicemente sospendere o dovrò scalare in qualche modo. Inoltre, da qualche notte faccio sogni molto articolati e colorati, anche piacevoli devo dire, e mi chiedo se lo stilnox ne sia responsabile. Sottolineo che si tratta di un periodo di stress occasionale (a stretto contatto con mio suocero che non sopporto). Finora ho assunto il farmaco senza effetti collaterali, ma mi è venuto lo scrupolo perché non mi pare di averlo mai assunto in modo continuativo per più di tre o quattro notti.
Mille grazie.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Il problema è che assume il farmaco in modo indipendente senza controllo medico per cui crea una situazione di dipendenza psicologica che è comunque non buona.

Se ha dei disturbi del sonno, comunque vanno inquadrati e trattati in modo più preciso ed indicato da uno specialista.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Carlo Ignazio Cattaneo

24% attività
16% attualità
12% socialità
BORGOMANERO (NO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
Anche i Z-drugs (categoria a cui appartiene zolpidem / Stilnox) possono generare fenomeni di farmacotolleranza e quindi riduzione progressiva dell'efficacia e talora fenomeni di rimbalzo / astinenza alla sospensione.
Suggerisco che il suo disturbo del sonno venga meglio inquadrato con una valutazione clinica da uno Specialista psichiatra.
Dr. Carlo Ignazio Cattaneo

[#3] dopo  
Utente 451XXX

Come detto, si tratta di una situazione provvisoria. Ancora quattro giorni e me ne torno a casa mia, dove mio suocero non c'è (dallo psichiatra ci dovrebbe andare lui). Finito il blister non ne ho più di stilnox, quindi difficile che possa volerne prendere ancora e a casa mia, come detto, dormo bene. Non mi avete detto nulla sui sogni, mi interessava particolarmente.
Grazie comunque.

[#4]  
Dr. Carlo Ignazio Cattaneo

24% attività
16% attualità
12% socialità
BORGOMANERO (NO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
Per quanto riguarda l'attività onirica di solito è ridotta da questa categoria di farmaci.
Dr. Carlo Ignazio Cattaneo

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Ovviamente il fatto che pensi che debba andare suo suocero dallo psichiatra piuttosto che riflettere su una cura per lei fa capire molte cose.

Il problema del sonno potrebbe permanere ed in ogni caso utilizza un metodo di uso dei farmaci che non va bene.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6] dopo  
Utente 451XXX

Gentile dottore, sono già in psicoterapia da molti anni, la mia maturazione personale è qualcosa che non trascuro. Mio suocero è invece un tipo estremamente maleducato e saccente, non mi saluta, per lo più mi ignora, se provo a dire qualcosa mi contraddice puntualmente e mi svaluta in un modo che non merito. Sa tutto lui, ha fatto tutto lui e meglio di chiunque altro. Amo il dialogo costruttivo e grazie alla psicoterapia ho imparato a ignorare gli ignoranti. Sono però costretta a questo contatto annuale con i suoceri (lei è brava ma un po' succube di lui), per due settimane viviamo nell'appartamento a fianco e condividiamo i pasti, incluse quindi conversazioni molto frustranti. Per lo più cerco di essere conciliante, anche per rispetto verso mio marito e verso i miei figli che, comprensibilmente, adorano il nonno.
Qui purtroppo i ritmi sono forzati perché, mangiando in casa loro, non posso permettermi di non dormire e di saltare la colazione o altri impegni "vacanzieri". Pregherei di non estendere le caratteristiche di questo periodo limitato ed eccezionale a tutta la mia vita, traendo conclusioni su di me. La domanda riguarda due punti: l'eventuale pericolosità del farmaco usato in continua per 15 giorni. La vacanza sta per finire, grazie a dio e tornerò alla mia routine che, in confronto, è riposante.
L'altra domanda riguardava i ripetuti sogni psichedelici di queste notti, e il suo collega ha risposto che il farmaco riduce l'attività onirica. Quindi non me ne preoccupo più di tanto e la prendo come simpatica stranezza, uno dei pochi sollevi di questa vacanza per il resto allucinante.
Grazie ancora.

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Se il farmaco non le è stato prescritto da un medico può avere una pericolosità potenziale.

In ogni caso gli ipnoinducenti generalmente provocano anche aumento dei sogni.

Gli effetti non valutabili perché possono essere collaterali o paradossi.

Questo è il motivo per cui le terapie sono indicate e prescritte dopo visita diretta e non a caso come andare a comprare le caramelle dal tabaccaio.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#8] dopo  
Utente 451XXX

Il farmaco mi fu prescritto dal mio psichiatra qualche anno fa per insonnia occasionale e poi confermato in seguito dal medico di base, ma non ricordo di averlo usato mai per più di una settimana di seguito e da qui il mio scrupolo.
Grazie ancora.