Utente 506XXX
Buongiorno gentile dottore,

volevo passare dallo psichiatra privato a quello pubblico.
Ho inviato al csm una rr in cui ho scritto che voglio proseguire le cure con lo specialista privato.
Gli ho detto che farò scrivere dallo psichiatra privato che sarò preso in cura da lui.
Lo psichiatra pubblico mi ha risposto che devo far aggiungere la riga che, se non vado dallo psichiatra privato lui è pregato di avvisarli
E'legale quello che mi ha detto di aggiungere?
E se non aggiungo questa riga? Posso rifiutarmi di aggiungere questa riga?
grazie

saluti

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Dipende quale è il motivo per cui è in cura perché se sospendesse i trattamenti potrebbe avere un peggioramento.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non ho capito per quale motivo sia necessaria una comunicazione del genere, a partire da quella che ha fatto Lei.
Ci sono implicazioni legali per cui è opportuno comunicare alle autorità chi è il suo medico di fiducia ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#3] dopo  
Utente 506XXX

Gentili dottori, non ci sono vincoli giudiziari, denuncie o sentenze.

[#4] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi per quale motivo ha ritenuto di inviare una comunicazione ufficiale al suo psichiatra del servizio pubblico ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 506XXX

Perchè non mi trovo bene e lo voglio cambiare.

[#6] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, non ci siamo capiti.

Ho chiesto per quale motivo ha comunicato ufficialmente per scritto al medico pubblico che prendeva questa decisione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 506XXX

Per fare le cose in modo legale.
Nel 2014 hanno fatto archiviare una denuncia.
Io ho lavorato alla fiat come tecnico informatico, è una lunghissima storia e surreale e penso che non verrò creduto,ma sono stato pedinato davvero.
Non è una semplice sensazione ma la pura verità.
E'andata a finire che ho chiesto a questo tizio perchè mi pedinasse e lui mi ha aggredito e io ho risposto.
Poi i carabinieri non mi hanno creduto.

[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' appunto quello che chiedevo, se ci fossero vincoli legali. Ha detto di no.

In generale, se si cambia medico può essere buona norma, o semplicemente cortesia, avvisare o far avvisare. La forma per scritto si usa quando si voglia tener traccia.
Per il resto, non è che le norme, se ci sono, debbano essere precisate a carico oltretutto del paziente.

Si chiarisca bene con il medico, a questo punto, su quali vincoli legali esistano, e quali doveri di comunicazione, perchéè altrimenti in generale non è sempre previsto che qualcuno debba comunicare qualcosa.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 506XXX

Buongiorno gentile dottore,

mi sta dicendo che non ci sono norme che regolano il passaggio dal csm pubblico a quello privato?

Quando è previsto che qualcuno debba comunicare qualcosa?

grazie
saluti

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi scusi, è un rapporto tra una persona e un professionista, che offrono servizi. Non è che "pubblico" significa automaticamente essere vincolati.
Se è un rapporto libero, lasciando da parte le ragioni per cui la persona o il professionista, di loro iniziativa, potrebbero trovare utile comunicarsi o mettersi in contatto o scambiarsi informazioni o segnalazioni - ma per il resto, dove vede un obbligo di comunicazione ?
Se Lei scrive, poi le si risponde certe cose, ma è Lei che ha iniziato questa comunicazione scritta. Inoltre, eventualmente il medico potrebbe comunicare, altrimenti Lei mette di mezzo un medico che magari poi non la vede neanche la prima volta, o che semplicemente a un certo punto non la vede più. Vi state in sostanza scambiando delle comunicazioni ufficiali riguardanti una terza persona, questo non torna.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 506XXX

C'è stato un litigio tra me e lo psichiatra, l'ho insultato tramite mail e ho contestato la diagnosi.
Sono l'utente che aveva scritto più di 100 pagine al csm via mail, si ricorda del consulto che le avevo chiesto?

C'è stato un ricovero volontario avvenuto l'anno scorso.
Perchè lo psichiatra pubblico mi ha risposto che devo far aggiungere la riga che, se non vado dallo psichiatra privato quest'ultimo è pregato di avvisarli.
E'legale quello che mi ha detto di aggiungere?
E se non aggiungo questa riga?
Io voglio rifiutarmi di far aggiungere questa riga.
Secondo me questo psichiatra pubblico pecca di eccessivo zelo e ha fatto il bullo e del terrorismo psicologico.

Se non ci sono norme che regolano il passaggio dallo psichiatra pubblico a quello privato,non ci sono vincoli giudiziari (sentenze,ecc), tutto sta nel potere decisionale del Responsabile del csm?
Solo lui può decidere quando far interrompere i colloqui col paziente?

grazie mille
saluti

[#12] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ah beh, allora lo dica prima. E' tutto più chiaro. Lei continua questa sollecitazione per scritto, le si risponde con raccomandazioni cautelative.
Non si capisce se stia cercando di attirare l'attenzione al massimo delle persone dalle quali in teoria si vuole sganciare.

Come le dicevo, per effetto di quella che verosimilmente è la sua diagnosi, ritiene di essere vincolato da altri, e reagisce facendo cose che quel vincolo non solo lo inaspriscono, ma magari lo creano anche dove non ci sarebbe.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 506XXX

Buona Domenica,

gentile dottore la ringrazio moltissimo per l'aiuto che ci dà in questa community.
E' sempre molto attivo, anche di Domenica, anche ad Agosto, e dà sempre risposte precise ed esaurienti.
Che consigli mi dà quindi per rassicurare il centro?

grazie ancora

[#14] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non ho la minima idea di quale sia la sua condizione effettiva.

Mi pare che ancora si ponga il problema di gestire una comunicazione con risultati che non le stanno bene.

Quindi non posso dirle cosa dovrebbe o fare, neanche in linea ipotetica. Ci sono delle situazioni in cui si è vincolati ad un rapporto, altre in cui non lo si è. Il resto segue delle linee meno rigide, in cui le persone possono scegliere come regolarsi sulla base di considerazioni di vario tipo. I medici fanno considerazioni di ordine professionale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
Utente 506XXX

Gentile dottore cosa intende con la frase " i medici fanno considerazioni di ordine professionale"?

[#16] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Niente, non entriamo in discorsi circolari. Sto dicendo quel che è, semplicemente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it