Utente 328XXX
Salve, la mia storia è estremamente lunga..quindi arriverò al sodo il prima possibile.
mi è stato prescritto 5 mg di Brintellix 1 goccia al giorno fino ada arrivare a 5mg poi.
mi ha prescitto questo farmaco dicendo che non ha nessun effetto indesiderato sul cuore.
di nessun genere. Ne allungamente del QTC ne alterazioni ECG etcc.
è vero?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Il profilo è riportato nel foglietto, se uno vuole proprio un prospetto "ufficiale". Dove sta l'ambiguità ?
I rischi sono da intendersi in senso probabilistico, per cui non esiste mai "zero", esistono o dati o studi o una pratica che dimostra determinati rischi, a volte neanche accertati ma segnalati come possibili.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 328XXX

Caro dottore non ho capito molto..
Cioè allunga o no il QT?
Devo ancora comprare il farmaco. Se nel foglietto non è riportato significa che non lo allunga?
Ho l'ossessione del cuore. E soffro perché ho appunto paura di prenere antidepressivi perché appunto avevano questo rischiò. Sto assumendo solo Tavor 3 volte gg perché appunto so che non allunga il qt.
Ma ovviamente il tavor da solo non potrà mai aiutarmi immagino
Rispondo alla sua "Dove sta l'ambiguità "
Ogni ssri ha un determinato rischio per il cuore appunto il qtc mi sembra un miraggio che questo farmaco non ne abbia ! Quindi volevo sicurezza

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il punto è la sua diagnosi. Se ha una diagnosi di ipocondria, o di panico, e la scelta cade in base al fatto che un farmaco rientri o meno nelle paure che ha, siamo fuori strada.
Ragiona su cose tipo il qt senza che poi sia in grado di ragionarci tecnicamente.
Io mi farei guidare dal medico, sperando però che appunto la scelta non si orienti verso il farmaco "che la fa stare più tranquillo" prima di prenderlo, perché così non ha senso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it