Utente 516XXX
Buonasera,
sono un ragazzo di 30 anni, papà di un bambino. Ho avuto un’unica relazione con una donna (mamma di mio figlio) e sessualmente era tutto ok.
Ho sempre però avuto interesse quasi esclusivo per gli uomini (in spiaggia, in televisione, ho sempre guardato uomini nudi per eccitarmi nella mia solitudine) questo sempre a insaputa di tutti.
Fin da piccolo sono stato sempre deriso per il mio modo di pormi, di non essere maschio , insulti su insulti, ho solo amicizie femminili. Quando sono in gruppo la sola parola gay mi fa imbarazzare a tal punto che devo sfuggire dal discorso o dall’ambiente stesso.
Ora ho lasciato la mia compagna e ho voluto provare approcci con uomini, mi sembra un sogno stare a contatto con persone omosessuali, ho baciato per la prima volta un uomo 3 mesi fa, farfalle nello stomaco, ogni volta che sono con un uomo e lo bacio, lo abbraccio, lo accarezzo mi sento in paradiso.
Il problema riguarda il mio amico che non risponde perfettamente a tutto questo mio star bene, sembra svegliarsi ma poco dopo torna addormentato. Ora non capisco se tutto quello che ho pensato di volere in realtà non lo voglio, ho paura oppure non capisco che caspita è! Qualcuno mi può aiutare? Grazie a tutti

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe far visitare il suo amico da un andrologo, no?

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 516XXX

Gentile Dottor Ruggiero, il problema non penso sia di natura fisica in quanto in solitudine tutto funziona bene.
Non è che tutto quello che sto facendo sia semplicemente un confrontarmi con me stesso per capire se quello che ho pensato per anni sia o meno frutto della mia fantasia?
Mi manca la mia famiglia.