Utente 558XXX
Salve a tutti.
Purtroppo soffro di una grave forma di DOC che mi rende la vita un vero inferno.
Da aprile di quest'anno (e dopo anni di sofferenze) ho consultato una psichiatra specialista e mi è stata prescritta una cura a base di Fevarin (attualmente 300 mg al giorno), Risperdal (1 compressa da 3 mg al giorno) ed a settembre inizierò anche a fare psicoterapia.
Sono da oltre 1 mese a dosaggio massimo e per mia sfortuna l'attuale cura non ha alcun effetto.
So bene che per combattere il DOC esistono anche altri farmaci efficaci come Anafranil e gli altri SSRI ed è mia intenzione provarli TUTTI (insieme alla psicoterapia) nella speranza di poter guarire.
La mia paura però è che il mio DOC possa essere tra quelli più tosti e resistenti alle cure convenzionali e che quindi per me non ci siano speranze di poter star bene.
Cercando su internet ho letto che è possibile trattare le forme più gravi di DOC con interventi di psicochirurgia tipo la capsulotomia anteriore tramite Gamma Knife e la stimolazione cerebrale profonda, ma le informazioni in merito a tali interventi che ho trovato sono purtroppo molto scarse.
Vorrei se possibile essere indirizzato e sapere dove si praticano questi interventi (i centri in Italia o all'estero), a chi rivolgersi per essere operato ed anche quali sono i costi per tali operazioni.

Vi prego di non ignorarmi perché sono disperato e ringrazio di cuore chi vorrà aiutarmi.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Prima di pensare ad un intervento vanno provate le terapie che possono ridurre la sintomatologia.

Non è detto che la psicoterapia sia una strategia possibile nel suo caso.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 558XXX

Dr. F. S. Ruggiero.
La ringrazio per la risposta, sono consapevole del fatto che prima di pensare ad un intervento chirurgico bisogna provare a risolvere il problema con le cure convenzionali (la psichiatra da cui sono in cura mi ha parlato di trattamento farmacologico e psicoterapia cognitivo comportamentale).
Il fatto è che sono a dosaggio massimo da oltre un mese e non ho ottenuto nessun beneficio, ho paura che ciò possa accadere anche con gli altri farmaci e trattamenti disponibili e pertanto vorrei raccogliere informazioni su ogni possibile soluzione alternativa.

[#3] dopo  
Utente 558XXX

Sono disposto a provare di tutto pur di stare bene, anche soluzioni estreme come la psicochirurgia e spero che qualcuno possa aiutarmi a raccogliere informazioni in merito a tali interventi.

[#4] dopo  
Utente 558XXX

Nessuno che possa aiutarmi?

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Se questa terapia non va bene se ne devono provare altre, certamente non si pensa a presunti interventi chirurgici o soluzioni alternative non accreditate per gestire un disturbo che può essere trattato in modo efficace con un poco di pazienza.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139