Utente 477XXX
Buongiorno dottori, vi scrivo qui oggi perché vorrei un vostro parere sulla fluoxetina 20 mg che dovrei iniziare ad assumere oggi (un quarto di pastiglia per 4 giorni) perché ho detto allo psichiatra che mi segue che avevo un po di remore sugli effetti collaterali che l'sntidepressivo comporta. Per poi passare a metà e così via. Ebbene mi chiedevo se tale farmaco può essere assunto in concomitanza all'antibiotico (levoflaxicina) per bronchite che purtroppo ho in questi giorni. Come secondo quesito invece volevo chiedervi se è corretto che io assuma al bisogno lo xanax (0, 50) al bisogno e che cosa può succedere se questo bisogno io lo abbia magari per più giorni consecutivi (cosa che nn mi è ancora successa) se può creare dipendenza. Grazie a chi mi risponderà. Buona giornata

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Vista la sua predisposizione negativa verso farmaci ad azione sul sistema nervoso centrale, potrebbe essere opportuno iniziare una volta concluso l’antibiotico per evitare che disagi del secondo farmaco si ripercuotano sulla sua paura del primo. Riguardo lo xanax la modalità di uso va decisa assieme allo specialista di riferimento. Ad ogni modo, un’assunzione sporadica, per brevi periodi e a bassi dosaggi non dovrebbe comportare particolari rischi di dipendenza o assuefazione. Ne parli con lo specialista di fiducia per verificare quale sia la sua opinione al riguardo e decidere assieme come procedere.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 477XXX

La ringrazio dottore per la sua risposta immediata. Ciò che lei ha scritto in realtà era ciò che io volevo fare cioè terminare l'antibiotico e iniziare con l'altro farmaco. In merito allo xanax ne ho parlato con il mio medico e lui ha ritenuto opportuno assumerlo solo al bisogno in quanto la fase veramente critica in cui avevo attacchi di panico pressoché giornalieri sono passati. Con tanta tenacia e forza di volontà mi sono imposta di superare certi ostacoli che mi impedivano di affrontare la vita nel quotidiano, come uscire, guidare rimanere da sola in casa ecc. Difatti i miei attacchi si sono ridotti notevolmente nell'ultimo anno. Mi sono rivolta allo psichiatra perché nonostante questi progressi mi ritrovo ad essere sempre in tensione e quando devo affrontare delle cose che nn ho programmato oppure a fare cose a cui purtroppo non posso esimermi mi sale quest'ansia anticipatoria. Da qui la decisione di prendere lo xanax al bisogno e nel frattempo la fluoxetina per cercare di migliorare un po l umore. Lei crede che sia corretta questo tipo di soluzione? Grazie

[#3]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Le scelte del suo specialista sono coerenti. In bocca al lupo
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it