Ansia da più di un anno

Buonasera, mi trovo a scrivere perché da
Più di un anno, da quando è avvenuto un episodio imbarazzante (arrossì guardando la mia professoressa negli occhi.. e non mi era mai capitato) a scuola.. il giorno dopo andando sempre a scuola ho avuto un brutto attacco di ansia mi tremavano le gambe e non sapevo perché non mi era mai capitato così (sicuramente l’evento in cui sono arrossita ha inciso parecchio) ho sviluppato una fobia che mi porta ad avere pesanti attacchi di ansia ogni qual volta mi trovo da sola ed entrò in loghi come negozi e supermercati e devo parlare con un commesso o pagare.. . (all’inizio del fatto scolastico ricordo non avevo la forza di guardare nessuno negli occhi avvertivo un forte giramento di testa) sono stata malissimo con il tempo piano piano ho deciso i posti in cui entrare tranquillamente senza ansia, a casa non mi capita quando esco con gli amici non mi capita e neanche quando vado nei medesimi posti in compagnia.. adesso ho cominciato a sentirmi male anche qiando Guido la vorrei specificare che gli attacchi di ansia arrivano per la forte preoccupazione che ho verso di essi, non arrivano a
Ciel sereno. . premetto che sono stati anni di pesantissimo stress e penso di aver rischiato un esaurimento nervoso e qualche linea di depressione causata anche dall uso di cocaina ogni fine settimana per tre anni, un grammo massimo anche di scarsa qualità. . io voglio riprendermi la vita in mano non voglio più l oppressione di uscire e stare male rivoglio la mia autonomia.. perché non ho mai avuto questi problemi tali da non poter fare nulla da sola.. . e possibile che l’uso di cocaina abbia influito su tutto ciò? sballandomi il cervello? sè e così passerà o rimarrò così tutta la vita? cosa posso fare.. grazie ps ho 26 anni
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Gentile utente,

E' stato già visto da qualche psichiatra ? Lei collega all'uso di cocaina perché si è sviluppato mentre ne faceva uso, dopo di che lo ha sospeso,o si è sviluppato dopo quell'episodio che diceva di quasi-esaurimento ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
Salve ,no. Non ho visto nessuno psichiatra..solo una psicoterapeuta per qualche seduta di rilassamento..tra l’altro gli avevo chiesto se era meglio prendere dello xanax ad esempio per poter superare il momento..se poteva indirizzarmi ma mi disse di no...comunque si è successo nel periodo in cui usavo la cocaina nel fine settimana e basta...dopo ho sospeso adesso ovviamente evito anche perché non ci trovavo nulla di che era solo una cosa meccanica...non so se appunto e dipeso dalla cocaina ,dalla situazione o dallo stress...so solo che quell’esperienza mi ha segnata come un trauma ora ho difficoltà a entrare nei negozi ..la trovo una cosa alquanto stupida..perché so che non c’è alcun motivo è solo il ricordo del malessere avvenuto la prima volta che mi porta ad agitarmi inutilmente a volte si ..a volte no..
[#3]
Utente
Utente
Salve gentilmente potervi avere una risposta?
Grafie infinitamente in anticipo
[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
L'ipotesi più probabile è che si sia sviluppato un disturbo d'ansia mentre usava cocaina, e come conseguenza si è staccato dall'uso, più che esserci un nesso causale.
Mi concentrerei quindi sul far valutare la diagnosi attuale e farmi indicare una cura. L'ansiolitico è solo un rimedio momentaneo.
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto