Da zoloft di nuovo ad entact

Gentili Dottori, dopo la mia peregrinazione degli ultimi 4 mesi tra astinenza da sospensione contempranea e veloce di Xanax ed Entact, cambio Specialista che mi lascia circa 2 mesi senza intervenire farmacologicamente perchè "dovevo superare" l'astinenza per vedermi "pulita", facednomi piombare in uno stato pietoso col disturbo d'ansia triplicato, terrore dei farmaci, blocco progressivo e totale della quotidianità perchè uscire da sola etc impossibile, si decide telefonicamente circa 1 mese fa a darmi Zoloft: 15 giorni a 25, 3 settimane e mezza a 50 per poi passare a 75, risultato effettti collaterali tanti ma ansia a mille, ma so che è lento e bisogna aspettare! Avendo dubbi su tale comportamento (2 mesi in tale stato) oggi mi sono rivolta ad un altro collega consigliatomi (quando lo contattai spiegai che assuemvo zoloft e avrei dovuto aumentare, mi disse di farlo che poi la settimana dopo avrebbe visto come andava, cioè oggi: diagnosi sindrome ansioso depressiva in soggetto con disturbo post traumatico da stress ripetuto negli anni (per problemi che qui non specifico) Zoloft è troppo attivante per me, NON avrei dovuto aumentarlo e lo devo dismettere per ritornare aEntact.

Domanda: da 6 giorni prendo 75 mg passare già domani a 50 mg può causarmi altri problemi collaterali?

Inoltre devo tenrlo a 50 per 20 giorni, poi passare a mezza compressa e contemporaneamente prendere 5 gc di Entact, mi ritroverò con altri eff collaterali o i farmaci agiranno ad accumulo?

Inoltre da 2 mesi mi fu sostituito Xanax 0, 50 rp con Rivotrikl da 9 gc ora ne assumo 6 al dì: lo devo togliere, e mi è stato scalato così: 7 gc al dì di En 3 volte al giorno e dopo una mezzoretta assumere il Rivotril scalandolo di 1 goccia pian pinao per 3 settimane, in sintesi altri 2 farmaci insieme, mi chiedo se dormirò tutto il giorno o che?!
Infine, se Entact per 2 anni a max 10 mg ha aiutato si, ma l'ansia di fondo c'era...funzionerà ancora?
Il Collega ha scritto che sono sensibile ai farmaci e devo usarli in maniera ridotta.

Grazie mille a chi avrà la pazienza di leggermi e rispondere alle mie varie perplessità.

P.
s. non ditemi perchè queste cose non le ha chieste a lui oggi?...non me ne ha dato assolutamente il tempo!
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
Non so chi le possa mai consigliare una persona che in prima visita non concede tempo per chiarire gli aspetti primari della prima visita, comunque in commercio non ci sono solo due farmaci per cui questa ostinazione a gestire le terapie in questo modo è incomprensibile come lo è voler togliere tutto per vedere la situazione o gestire la terapia senza conoscere il paziente in attesa della prima visita.

Prima di tutto l’ordine nel gestire il tutto anche perché lei già pone la questione in modo sempre ansioso,


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Caro Dottore ha ragione, pongo la questione in modo ansioso, mi hanno snervata in questi mesi, fatta spaventare di avere chissà cos' altro, rischi suicidio, che serviva ricovero per disintossicarmi (psicologicamente un crollo ulteriore) quando una vocina dentro mi diceva " riprendi subito Entact che ti han sospeso e poi pian piano vedremo con Xanax) e invece mi sono "affidata", finita al Rivotril etc.....consigliato da parente/psichiatra all' estero, è stato suo allievo, ha una esperienza quarantennale ma poco tatto probabilmente,molto preciso sui 40 min di visita e non voleva farmi parlare ( io sono piuttosto dispersiva quindi mi ero fatta alcuni appunti su cose a cui tenevo) ma mi ha detto che dovevo seguire il suo schema, le sue domande e amen! Mi è aumentata l'ansia.....( poi concordo,chi mi ha fatto sprecare 2 mesi in quello stato è stato piuttosto superficiale e mi ha peggiorato fobie, tutto)........gentilmente potrebbe almeno dirmi se da 75 per 6 giorni posso passare a 50 mg senza grossi scossoni? e anche per la sostituzione rivotril in contemporanea con En......solo se devo aspettarmi ulteriori grossi "scossoni" o vado praticamente in letargo ( ho tanto da fare e la mia vita si è fermata da 4 mesi) Grazie
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
I passaggi sono tutti regolari ma non lì comprendo nel raggiungere lo scopo del suo benessere psicofisico.

Mi appaiono come disordinati e probabilmente riflettono molto il suo stato d’animo.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore! appunto il mio benessere psicofisico ( che ormai vedo come un miraggio) è stato portato all' estremo! Difatti sono molto confusa, oggi dovrei fare questo passaggio a ritroso e lungo! tra Zoloft ( che sull' ansia per ora nulla fa anzi aumentata) ed Entact ma sono veramente indecisa se continuare Zoloft 75 mg a questo punto o dare fiducia al nuovo Specialista e farlo ( assumere contemporaneamente 2 antidepresivi per la sostituzione e 2 ansiolitici mi preoccupa non poco).
Il mio stato d'animo è si molto disordinato al momento, ma i passaggi sono stati fatti dal Collega non da me. Dice che l'escitalopram è meglio dello Zoloft che è troppo attivante per me, l' Entact io l'ho preso per 2 anni sino a settembre max 10 mg, e devo dire che dal 2018 l'effetto è scemato abbastanza. Ma. cosa principale, i tempi si sono allungati e si stanno allungando in maniera esponenziale a danno della mia attività.