Utente 344XXX
Salve mi potete per favore spiegare le differenze?

Come posso capire se a me serve uno psichiatra o uno psicoanalista oppure uno psicoterapeuta?
diciamo che ho capito che devo rivolgermi ad uno psicoterapeuta ma vorrei capire meglio cos'e' la psicanalisi e dove posso trovare gli psicoanalisti.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Se non sa quale è il problema, va fatto diagnosticare. Un inquadramento può farlo sia un medico (psichiatra) che uno psicologo. Il medico può gestire sia strumenti di tipo chimico che non chimico, mentre lo psicologo può, se abilitato alla psicoterapia, utilizzare strumenti psicologici.
La cosa importante è che vi sia una linea tra diagnosi e cura, ovvero che il tipo di strumento sia indicato per quel tipo di diagnosi.
Esistono su questo linee guida, manuali e quant'altro, con i dovuti limiti e anche per alcune malattie assenza di cure predefinite.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 344XXX

Ansia, agorafobia, ipocondria. Questi sono i miei problemi.
Io adesso sono seguito da uno psicologo (non psocoterapeuta) che ha fatto la formazione di psicoterapia breve strategica, mi trovo molto bene ma vedo che i problemi attenuati non sono spariti dopo ormai due anni.
e la psicanalisi cos'e'?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non ho capito: se lo psicologo non è psicoterapeuta, non può fare psicoterapia. Se ha fatto una formazione in psicoterapia, allora è abilitato evidentemente. Una delle due...
Non capisco cosa voglia dire che si trova bene se il problema è sempre presente.

Comunque, questo tipo di problemi, magari diagnosticati in maniera formale ("ansia" non è una diagnosi, è un modo di descrivere genericamente un problema) possono essere trattate efficacemente con strumenti farmacologici.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 344XXX

Nel senso che ho superato alcuni problemi come per esempio prendere l'autostrada ma non sono "libero" al 100% dal problema. Se domani dovessi prendere un aereo sarei nel panico.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bisognerebbe verificarlo, non è detto che sarebbe nel panico al momento di prenderlo, l'aereo. E' in ansia al pensiero di doverlo fare. Non sempre è scontato che poi venga la reazione di evitamento.
Però appunto, se è necessario migliorare la fobia, ci sono cure specifiche.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it