Utente
Salve,
mia madre di 76 anni soffre di insonnia e ansia.
Il suo livello di ansia è sempre stato piuttosto elevato, ma con la crisi del coronavirus è notevolmente peggiorato.
All'inizio della crisi, ovvero circa 4 settimane fa, ha riferito l'ansia e l'insonnia al medico di famiglia che inizialmente le ha prescritto una compressa di Lorazepam 2, 5 mg la sera prima di andare a letto.
Successivamente le ha consigliato di prendere mezza compressa la mattina e mezza la sera.
Contrariamente alle indicazioni del medico, però, mia madre non ha mai assunto il farmaco la mattina.
Da circa tre settimane quindi sta assumendo mezza compressa ogni sera.
Tranne per alcuni episodi, mia madre si sente effettivamente un po’ meglio.

La mia preoccupazione ora però riguarda l’assunzione prolungata di questo farmaco.
Fa bene mia madre a continuare ad assumerlo come sta facendo?
E per quanto tempo può farlo?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Il prodotto non è indicato per l'uso prolungato soprattutto per pazienti che abbiano una età superiore ai 65 anni.

E' utile una valutazione specialistica per l'introduzione di una terapia appropriata.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139