x

x

Neurofarmaci e disfunzioni sessuali

Buongiorno,
Sono un ragazzo di 32 anni.

Per curare un acufene da presunta idrope mi è stata prescritta una dieta a base di acqua (3 litri al giorno) e neurofarmaci per 10 giorni - in particolare: mezza compressa di Sereupin al mattino, una compressa di Levopraid prima di pranzo, e 5 gocce di rivotril dopo cena.

Il sintomo è stato quantomeno attenuato, ma già dai primi giorni è insorto un netto calo del desiderio sessuale, che permane tuttora (terapia finita da 4 giorni).
Su opportuno stimolo avviene l'erezione, ma non il raggiungimento del piacere, né l'eiaculazione.

Vorrei sapere se è un normale effetto dei farmaci e se è probabile che regredisca spontaneamente col tempo.

Grazie mille e cordiali saluti.
[#1]
Dr. Giovanni Portuesi Psichiatra, Psicoterapeuta 585 31 1
Si la paroxetina ( sereupin ) può dare disfunzioni sessuali del genere da lei avvertito. Gli effetti sono reversibili alla sospensione del farmaco, anche se è presente qualche segnalazione in letteraturo del prolungarsi di questi effetti.

Dr Giovanni Portuesi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per il feedback,
Mi ero un po' preoccupato per questo effe tto collaterale..Posso quindi stare tranquillo e pazientare per una risoluzione spontanea?
Grazie ancora e buona giormata.