Utente
Buonasera gentili Dottori, Vi scrivo perchè ho una storia piuttosto sofferta, che non viene molto capita dai miei curanti.

Per piacere, lo chiedo con umiltà, leggete queste righe e ditemi cosa ne pensiate.
Fin da piccolo ho dovuto assistere mia madre molto depressa che mi diceva "sono depressa per colpa
tua" e "ai tuoi amici fai pena per questo giocano con te".
Ho vissuto una infanzia e giovinezza completamente diversa
dai miei coetanei perchè mi sentivo immeritevole di tutto.
All'Università sono stato identificato da luminari della scienza
del linguaggio e mi hanno fatto fare un percorso di laurea personalizzato in quanto sono davvero bravo nel campo della scrittura
e della semiotica.
Al terzo anno di corso mia madre si è suicidata lasciando a me la colpa nel biglietto d'addio, proprio a me che
fui quello ad aiutarla di più! ! ! Dai 25 anni ho sviluppato una depressione con tendenze paranoiche (cerco di essere il massimo
per scacciare il lato depressivo dato dai messaggi errati materni) per cui da 15 anni (ne ho 40) prendo 100mg di sertralina, 12 gocce di
aloperidolo.
Per me le donne sono molto importanti ma da quando prendo i farmaci ho preso nel tempo 20 kg e da bel ragazzo che ero nessuna mi vuole più (c'è poco da parlare di interiorità e intelligenza, posso dire che sempre col mio 180 di QI e sensibilità alta da magro ero corteggiato e ora mi dicono di no, e pensare che sono molto migliorato come carattere e umore! La vita è spietata e le donne vogliono sempre il meglio.
). Adesso la endocrinologa mi ha confessato "la sua psichiatra non glielo dice perchè se no smetterebbe di prenderla ma è la sertralina, visto che Lei Lorenzo mangia pochissimo e solo cose molto molto sane, a portare l'aumento del peso che in Lei avendo una ossatura magrissima provano grandi disagi (fatico a camminare infatti) ".
Dottori come agisce la sertralina sul peso, potete spiegarmi il processo in modo esatto?

Il mio medico di base mi ha consigliato di non prendere 100mg di setralina ma la fluoxetina che non porta aumento di peso.
Cosa ne pensate?
Mi ha consigiato 20mg ma ho letto che 20 è il dosaggio base (come lo sarebbero 50mg di Sertralina) quindi forse dovrei prenderne 40mg di Prozac per compensare i 100mg di zoloft che non prenderei più.
Per cortesia datemi un parere.
Ho il vantaggio di amare la cultura e infatti ero assillato da pensieri paurosi tanto da far fatica a farmi la doccia (causa: ansia altissima) e nessun psichiatra riusciva a risolvere.
Mi sono messo a studiare decine di libri di psichiatria in inglese fin quando ho trovato, visto che diazepam e delorazepam non servivano a niente ma come dice il Borgna i pensieri assillanti sono come un tumore, un caso simile al mio risolto con soli 2mg di clonazepam.
L'ho preso e dal giorno dopo sono stato sempre sereno.
Lorenzo

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Il fatto che un farmaco porti aumento di peso, del resto noti e neanche tanto nascosti, non autorizza altri medici a sostenere che si possano intraprendere altre terapie senza che la sua psichiatra ne venga informata e possa decidere in merito.

Oltretutto, il peso non deve essere indentificato come la unica causa di rifiuto da parte delle donne in quanto l'aspetto fisico ha delle caratteristiche di piacevolezza individuali.

Quindi, ne parli con la sua psichiatra per stabilire una strategia eventualmente differente.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2] dopo  
Utente
Il Suo commento non ha risposto ai patterns dei miei quesiti, La ringrazio ma non mi ha soddifatto. La psichiatra è stata d'accordo con il medico di base quindi non ci sono problemi. Del resto, non ho poca esperienza in depressione: l'ho vissuta ogni giorno per 22 anni con mia madre e poi con me. Il fatto poi di essere riuscito da solo a scoprire che bastassero 2mg di clonazepam per eliminare in modo definitivo i pensieri ansiogeni la dice lunga su quanto poco (parlo in generale) si sappia sulla mente, ognuno è fatto a modo suo l'unico modo è provare. Porto grande rancore per i miei terapeuti precedenti da cui dovevo andare con i soldi in bocca ogni settimana a lamentarmi che stessi per perdere ottimi lavori a causa di tali pensieri (a volte pensavo sarebbe stato meglio "spararsi in testa") e NESSUN psichiatra ha mai pensato al clonazepam, molecola conosciutissima. Ho cosi capito quanto i medici, in ogni campo, siamo uomini e quanto sia importante studiare anche da sè. Vivo senza alcun pensiero o preoccupazione e lo devo a me.