Utente
Buona sera.
Sono una ragazza di 21 anni e vorrei esporre un problema che da diverso tempo, più che altro da quando ho finito le superiori sto avendo.
Premetto che non sono obesa ne ho mai avuto particolari problemi di peso, ma ultimamente sto avendo problemi nel gestire adeguatamente la mia alimentazione, soprattutto perché non svolgo attività fisica da diverso tempo e nel giro di 2 anni ho tirato su 10 kg.
Ho sempre avuto una particolare passione per il cibo, ho sempre dato sfogo nel cibo soprattutto in adolescenza nei momenti di noia e crisi esistenziali, ma non sono mai arrivata ai 70 kg proprio perché comunque anche a scuola un minimo di attività fisica la svolgevo.
Negli ultimi tempi, oltre al fatto che la mia famiglia mi fa notare costantemente che mangio troppo, è diventato sempre più faticoso riuscire a gestire questa cosa.
Proprio mentre quasi un anno fa ho tentato di riprendere in mano la situazione con la palestra, è scattata la pandemia e da allora ho smesso qualsiasi attività fisica.
Io sto iniziando a pensare di soffrire del cosiddetto binge eating ma non ne sono sicura.
Fatto sta che ad esempio questa sera, pur avendo già cenato, sono uscita fuori con i miei amici.
Certamente il fisico non necessitava di nutrirsi ulteriormente eppure mi sono data alla pazza gioia con patatine fritte, gelato e pizza, nonostante abbia cenato.
Infatti mi sono anche sentita male a causa degli alimenti che sta sera ho mischiato, mi sento proprio l’intestino infiammato e quasi mi viene da vomitare, sono andata al bagno e per un attimo ho avuto una sensazione mai avuta: debolezza nelle gambe, come quando hai il virus intestinale e dopo aver rimesso o essere andato al bagno sei stremato fisicamente.
Ho provato a sperimentare diete ma poco dopo appena c’è qualcosa che spezza il mio equilibrio ricasco sempre, perdo la linea della dieta e iniziano le abbuffate, senza un motivo. Quasi come se perdessi l’interesse di mantenere la dieta e mi lasciassi andare. Scatta quel pensiero del tanto ormai, ho fatto 30, faccio 31.
Non sono frequentissime queste abbuffate, ma da circa 3 settimane sgarro troppo e mangio più alimenti calorici e diversi nell’arco della giornata. Poi magari all’improvviso smetto, per darmi una regolata ma dopo qualche tempo ricomincio.
Ho da sempre avuto questo problema di periodi di abbuffate ma l’ho sempre sottovalutato, soprattutto perché comunque smaltivo con l’attività fisica, ma ora che noto che continuo ad ingrassare inizia a pesarmi... a volte magari sono semplicemente annoiata il pomeriggio e penso quasi quasi mangio un biscotto o qualsiasi altro alimento e inevitabilmente finisco con l’aprire merendine, succhi, latte, salato, dolce, e ciononostante ho sempre fame. Con il dolce poi faccio veramente una strage, mettiamola così: ogni giorno mangio un budino o comunque una merendina o una barretta.
Solo pensare al cibo mi fa venir voglia di mangiare, anche se magari sto scoppiando.
Come posso risolvere questo problema?
Io ci provo a stare attenta, mi dico di non esagerare e spesso riesco ma quell’attimo di distrazione che ho ogni tanto mi fa riprendere i kg che perdo e non riesco a mantenere una linea.
Ho tolto 6 kg prima della pandemia e li ho ripresi con gli interessi oserei dire.
Tanta fatica per perderli, e poco tempo per recuperarli.
Cosa dovrei fare?
È possibile si tratti di un disturbo dell’Alimentazione?
Può essere sia diventata dipendente dal cibo?
Grazie.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Potrebbe essere qualunque cosa in questo modo.

Da un disturbo del comportamento alimentare ad un disturbo metabolico che la spinge a mangiare.

La cosa migliore è rivolgersi ad un medico nutrizionista che possa inquadrare la questione sono tutti gli aspetti ed eventualmente indirizzarla anche da uno psichiatra.



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2] dopo  
Utente
Scusi l’ignoranza, cosa significa disturbo metabolico ? In che senso?

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Un problema ormonale che provoca squilibri degli ormoni deputati al senso di sazietà e di fame che provocano questo tipo di comportamenti alimentari.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72