Stalking e persecuzione

Salve,
Sono una giovane ragazza, vorrei rimanere anonima.
Scrivo su questo forum perché vorrei porre alla Vostra attenzione il seguente problema: da circa 4 anni sono perseguitata sia per via mediatica e sia personalmente (in modo indiretto) da un gruppo di persone che purtroppo mi diffamano e stalkerano.
Qualsiasi cosa io faccia, contattano le determinate persone con cui devo avere dei contatti per parlare male di me, in qualsiasi ambito (scuola, lavoro, sport).
Ovviamente, essendo degli stalker, agiscono tramite i social, entrano nei telefoni e sopratutto in modo nascosto, pertanto non perseguibili effettivamente dalla legge.
Mi stanno rovinando la vita e la salute.
Non riesco più ad impegnarmi in nessuna attività, non ho più amici perché nel corso del tempo sono riusciti a sapere qualsiasi cosa, chi sono, cosa faccio, chi fossero i miei amici, la mia scuola, le mie attività, i miei professori, la mia università, dove mi trovo minuto per minuto, e hanno distrutto tutto.
Recentemente ho anche subito un episodio di molestia da parte di un uomo mandato da loro, quindi potrebbero diventare anche fisicamente pericolosi.
Non so più come fare.
Inizialmente mi sono messa in contatto con loro chiedendo spiegazioni perché so chi sono queste persone, ma affermano addirittura di non ricordarsi chi sia io.
Ormai la considero come una specie di setta che hanno creato contro di me.
Spero di essere riuscita a spiegarmi il meglio possibile.
Grazie.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Potrebbe essere in uno stato psicotico. Consulti uno psichiatra che saprà facilmente stabilirlo.
Non si tratta di crederla o meno, ma di valutare il suo scritto, che è espressione di un tipo di interpretazione di informazioni. E ci sono elementi che spingono a ritenere indicato un accertamento.
Manca completamente l'origine della convinzione. Mentre ovviamente c'è il fatto che, anche di fronte a segnali opposti (le persone che lei pensa siano coinvolte in questa questione non capiscono di cosa lei parli) la convinzione rimane.
D'altronde, Lei stessa scrive in questa sezione, che è una sezione di psichiatria, il che può voler dire che si sente, al di là di tutto "strana" e forse non sa più cosa pensare. Può essere un modo del suo cervello di cercare aiuto, al di là del fatto che sia convinta di essere al centro di uno stalking.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Caro Dottor Pacini,
Penso che nello stato psicotico che Lei dice, ci siano queste persone di cui Le sto parlando e non io. Ho le prove di ciò che dico, non invento nulla. Mi scusi ma non accetto questa risposta riguardo un problema che non ho io.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Tra l’altro, è proprio ciò che queste persone vogliono far credere, che il problema sia io e non loro, che sono in cura psichiatrica da anni. Se sento di avere un problema non esiterò a contattare uno specialista, ma non accetto assolutamente una parola di ciò che ha scritto.
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 828 50
Quindi se non si trova in una condizione delirante può chiaramente fare una denuncia presso le autorità competenti, rammentando che la diffamazione è un reato.


Del resto scrive su un forum medico e nella sezione di psichiatria.



Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#5]
dopo
Utente
Utente
Vorrei precisare che sono più che sicura di ciò che dico, so anche di che patologie soffrono gli stalker in questione perché la maggior parte sono persone che ho conosciuto anche personalmente, ecco perché scrivo nel forum di psichiatria. E ripeto, sono in cura psichiatrica da anni e nonostante ciò, continuano a perseguitare le persone, tra cui me.
Grazie Dott. Saverio Ruggiero per la risposta. Spesso come è risaputo, questi problemi non si risolvono con le denunce, ma apprezzo il suo responso.
[#6]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Certo che è sicura di ciò che dice, questo però comunque. Se è vero che la stalkerizzato, ne è convinta. Se delira, ne è convinta ugualmente. Anzi, di più.

Io però rinnovo il mio consiglio.

Tenga conto che in questi casi il punto non è di sapere se è vero quello che uno dice, ma come lo riferisce e che ragionamenti fa. Altrimenti uno psichiatra dovrebbe essere un investigatore, per capire. Invece non è così.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio