Esiste il doc episodico?

Gentili Dottori,

nel corso degli ultimi due-tre anni ho vissuto brevi isolati episodi di pensieri ossessivi, molto distanziati tra loro.
Solamente nell'ultimo periodo essi stanno diventando più persistenti, e vivo dei veri e propri alti e bassi.
Tra un episodio e l'altro non avverto sintomi, né princìpi di pensiero ossessivo.

Lungi da me fare autodiagnosi.
Ma ieri ho guardato un video di uno psicoterapista in cui descriveva le varie modalità di pensiero di una persona affetta da Real Event OCD, doc scatenato da un evento realmente accaduto, e sembrava stesse analizzando la mia mente dalla a alla z.


Esiste il doc episodico, la cui diagnosi non necessita di una certa continuità della sintomatologia nel tempo?
Doc o non doc, questo malessere può essere risolvibile attraverso sedute di terapia cognitivo-comportamentale?
Aggiungo che non mi risulta aver mai eseguito rituali per scacciare i pensieri.

So benissimo di avere tante problematiche di fondo che possono aver provocato questo corto circuito, un'autostima molto bassa, sindrome dell'impostore, un'eccessiva severità nei miei stessi confronti dall'alba dei tempi (mi ritengo il mio giudice più spietato), scarsa gestione dello stress, paura dell'abbandono.


Da una parte non vedrei l'ora di cominciare a lavorare su tutto questo con un* specialista, dall'altra continuo ogni giorno a non alzare quella dannata cornetta, riinviando all'indomani.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 35,6k 852 56
Anche questo potrebbe essere un pensiero ossessivo per cui pensa di non rientrare nella diagnosi specifica.



È utile che si sottoponga a visita psichiatrica.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test