x

x

Olanzapina

Buongiorno
Nella lettera per il medico di base la psichiatra ha scritto che mi prescrive 2, 5 mg di olanzapina per depressione post-partum con caratteri ossessivi e ipocondriaci

Mi ha detto che mi consiglia questo farmaco invece di un antidepressivo in quanto fa effetto molto più velocemente per diminuire la mia ansia, angoscia e i pensieri intrusivi.
È corretta come indicazione?


Anche se non dovevo ho cercato opinioni su internet e ne ho trovate tante di negative, ora ho paura degli effetti collaterali soprattutto allattando (anche se so qualcosa essere compatibile) e avendo anche il figlio più grande fa seguire.
Mi preoccupa il fatto della sedazione e della mancanza di provare emozioni, oltre a tutti i possibili effetti neurologici.
Quanto sono frequenti questi effetti collaterali?

Già faccio fatica a fare le cose per la poca voglia, non vorrei diventasse ancora peggio.


In più mi ha proposto l', esenzione per i farmaci ma ho letto che si dà per le psicosi.


Inutile dire che da ipocondriaca ho parecchia preoccupazione.


Ringrazio fin da ora per una risposta
[#1]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 3,6k 207
Buonasera.
L'olanzapina è molto efficace e rapida nell'ansia di tutti i tipi, e possiede anche un certo effetto antidepressivo.
La dose di 2.5 mg è molto bassa, ed è molto improbabile che possa dare gli effetti negativi che lei teme.
Riguardo all'allattamento, più o meno tutti i farmaci passano nel latte, ma in quantità minime, che in genere non disturbano il neonato.
La decisione finale andrebbe presa dallo psichiatra e dal pediatra di concerto.

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 3,6k 207
Buonasera.
L'olanzapina è molto efficace e rapido nell'ansia di tutti i tipi, e possiede anche un certo effetto antidepressivo.
La dose di 2.5 mg è molto bassa, ed è molto improbabile che possa dare gli effetti negativi che lei teme.
Riguardo all'allattamento, più o meno tutti i farmaci passano nel latte, ma in quantità minime, che in genere non disturbano il neonato.
La decisione finale andrebbe presa dallo psichiatra e dal pediatra di concerto.

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta!

Quindi lei ritiene corretta l'indicazione terapeutica per il mio problema?
[#4]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 3,6k 207
Non sono in grado di rispondere a questa seconda domanda, non conoscendo il suo caso. Però si fidi e si affidi a chi la conosce bene,
Auguri per tutto.

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#5]
dopo
Utente
Utente
Ne approfitto della sua professionalità per farle un'altra domanda...

Se inizio ad assumerlo dopo quanto dovrei vedere i primi benefici rispetto ansia ed ossessioni? E rispetto gli aspetti depressivi?

Grazie!
[#6]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 3,6k 207
Il tempo di latenza per l'effetto sull'ansia è molto breve, purchè la dose sia quella giusta (ognuno ha la sua, ed è per questo che si parte da dosi basse). Sulle "ossessioni", se si tratta di un DOC, e su certi tipi di depressioni non ha da solo un effetto specifico, ma sicuramente ne attenua la componente ansiosa, migliorando la sintomatologia nel suo complesso.

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#7]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno

Volevo aggiornarla sulle mie condizioni ed avere un suo parere.
Ho iniziato con la terapia 2 settimane e mezzo fa e l'ansia effettivamente si è attenuata da subito, ma in questi ultimi giorni si ripresenta di nuovo, tanto che mi sono ritrovata a piangere come non mi succedeva da giorni. Possibile che il mio corpo si sia già abituato e non faccia già più effetto?

La psicoterapeuta che mi segue mi ha proposto di iniziare un percorso di training autogeno per lavorare sull'ansia. Lo ritiene un valido aiuto secondo la sua esperienza?

Grazie
[#8]
dopo
Utente
Utente
Chiedo scusa per l'insistenza ma ho fortemente bisogno di un parere

Sto assumendo la terapia da ormai un mese, ma alterno momenti buoni a giornate pessime come quest'ultime dove mi chiedo se soffro di depersonalizzazione/serializzazione perché ho come l'impressione che la mia mente e il mio corpo siano su due poli opposti...sto forse impazzendo?? O la cura non è quella adatta?

Vi prego, datemi una vostra opinione.
Grazie

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio