Continua sonnolenza, perdita di ogni stimolo, cambiamento della personalità

Salve è la prima volta che scrivo... E volevo esporvi un problema che ormai mi affligge da quasi 2 anni...

Detto in poche parole, ho perso completamente la "voglia di fare", mi spiego:

Qualche anno fa ero un ragazzo che aveva sempre voglia di fare, di intraprendere nuove strade, di esplorare il mondo che mi circondava! Però... E' stata quasi una cosa improvvisa, tutto è cambiato. Adesso non riesco a svegliarmi la mattina nonostante dorma parecchio ( 8 ore o più ) ed una volta che ho aperto gli occhi, quasi istantaneamente mi riaddormento e la mia notte è costellata di incubi di varia natura... Non ho più stimoli ad uscire, divertirmi, studiare, ad avere una vita che potrei definire "normale"... Sono diventato quasi paranoico in tutto ( devo controllare numerose volte, quasi in modo ossessivo, di aver ad esempio chiuso la macchina, aver controllato di non aver lasciato niente accesso e altre cose di questo tipo) a volte mi ritrovo a pensare a quello che potrei fare senza avere la possibilità di metterlo in atto. A Dire il vero credo sia tutto partito da quando mi sono ammalato nel 2 anni fa di mononucleosi, rischiando quasi il trapianto e non potendo vedere nessuno per 1 mese e comunque riprendendo la mia vita "normale" dopo molto avendo sempre paura che lo spauracchio della malattìa potesse ripresentarsi... Da allora non sono più me stesso... Non sorrido, non ho voglia di uscire... Sono un ragazzo di 20 anni e adesso è quasi come se "non mi andassi più bene" vorrei cambiare ma non ci riesco...
Potete cercare di spiegarmi cosa sta succedendo? Almeno tentare di far luce su cosa mi sta sgretolando dall'interno... Confido nella vostra esperienza... Grazie per l'attenzione.
[#1]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Gentile ragazzo, sembra che tu stia attraversando un episodio depressivo. Al di là di quelle che potrebbero esserne state le cause, e prima ancora di stabilirlo, è opportuno che tu ti faccia vedere da uno specialista. In prima battuta puoi rivolgerti a uno psicologo/psicoterapeuta o a uno psichiatra.

Ti raccomando di non aspettare. So che in questi casi è difficile mettersi in movimento, ma devi fare uno sforzo.

Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2013
Ex utente
Capisco... Il problema è che in questo momento non posso permettere... economicamente è un momento difficile... Non c'è proprio nient'altro che posso fare?
[#3]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Certo: rivolgerti al servizio pubblico. Puoi chiedere che ti prenotino un primo colloquio psicologico oppure una visita psichiatrica. In entrambi i casi lo specialista saprà indirizzarti.

Cordiali saluti
[#4]
Dr. Massimo D'Alessandro Psicologo, Psicoterapeuta 93 4
Gentile ragazzo, concordo con il collega circa l'ipotesi che lei stia attraversando uno stato depressivo.Questo assolutamente è da inquadrare con una correta valutazione delle sue condizioni generali di salute, considerando la pregressa mononucleosi e una diagnosi psichiatrica e psicologica al fine di programmare un trattamento efficace. Considerando che lei risiede nella zona di Pescara le rendo noto che presso presso il C.S.M. di Pescara "Ospedale Santo Spirito" è attivo il Servizio di Psicologia Clinica.Per ottenere le prestazioni, nel suo caso una visita psichiatrica, è necessaria l'impegnativa del medico curante ed il pagamento del ticket se dovuto.
In questo link troverà tutte le modalità di accesso ed i costi :http://sanitab.regione.abruzzo.it/azienda/asl+pescara/cartadeiservizi/cdsdsm.htm.

MI RACCOMANDO, STABILISCA UNA DATA, UN ORA, ED ANCHE SENZA VOGLIA PRENOTI UN APPUNTAMENTO E SI RECHI AL CONSULTO.

Saluti

Dr. Massimo DAlessandro
Psicologo-Psicoterapeuta
www.massimo-dalessandro.com

[#5]
dopo
Attivo dal 2009 al 2013
Ex utente
Vi ringrazio INFINITAMENTE per la prontezza e la chiarezza delle vostre risposte, sono un barlume di luce in una stanza buia... Mi dispiace assillarvi così ma vorrei avere un paio di informazioni sul consultorio della mia provincia: Volevo sapere innanzitutto se bisogna prendere un appuntamento per il consulto con lo psichiatra e poi volevo chiedervi anche se è veramente fatto tutto in maniera anonima e a che in che orario potrei andarci... Se magari poteste postare un link del consultorio ve ne sarei molto grato!

Grazie per la cortese attenzione e scusate per il continuo disturbo...

Prometto che vi sarò farò sapere qualcosa nel momento in cui andrò a fare il consulto!
[#6]
Dr. Massimo D'Alessandro Psicologo, Psicoterapeuta 93 4
Per sapere quanto da Lei richiesto il link è il seguente http://sanitab.regione.abruzzo.it/ dalla home page, vada ad Aziende USL, poi ASL Pescara, Dipartimenti e infine Dipartimento di salute mentale. Lì troverà tutte le informazioni.Ribadisco che la struttura più appropriata per la sua richiesta è il Centro di Salute Mentale di Pescara e non il consultorio. Le ricordo, inoltre, l'importanza di una corretta valutazione anche delle sue condizioni di salute generale e non solo della sua sintomatologia psichiatrica.Può capitare, infatti, che un disturbo dell'umore possa essere la conseguenza fisiologica diretta di una specifica condizione medica generale. Il fatto che in anamesi lei abbia avuto la mononucleosi fa pensare che sia meglio indagare sulle sue possibili conseguenze fisiche (per maggiori informazioni su questo aspetto però si rivolga ad un medico). Infine, a prescindere dall'eziologia della sintomatologia psichiatrica, un trattamento psicologico, quando sono presenti sintomi psichiatrici è sempre importante.
Saluti

(speriamo che questa volta il Link funzioni)
[#7]
Dr. Daniel Bulla Psicologo, Psicoterapeuta 3,6k 207 56
Gentile Utente,
è probabile che tu stia attraversando un periodo depressivo, visto che l'apatia e la difficoltà ad iniziare la giornata paiono i sintomi principali.

Probabilmente oltre a questi segni tendi a sentirti in colpa poichè non ti percepisci "quello di prima", e immagino anche che la tua autostima non sia a livelli eccellenti.

La prima cosa da fare è una valutazione psichiatrica: come ti è stato suggerito ti puoi rivolgere ad un CPS della tua zona per un colloquio gratuito ed anonimo.

Io ti consiglio anche di associare un lavoro psicologico: in questo caso direttamente al CPS ti possono indicare un professionista a costo quasi zero.

Puoi anche optare per un terapeuta privato: a questo proposito ti allego questo articolo dal titolo "Come spendere meno dallo Psicologo"

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/407-come-spendere-meno-dallo-psicologo.html

Ma la cosa più importante è che non rinunci per nessun motivo a curarti, mi raccomando.

Cordialmente

Daniel Bulla

[#8]
dopo
Attivo dal 2009 al 2013
Ex utente
Salve, dopo i vostri consigli di ieri, ho deciso di fare qualcosa. Datosì che questa mattina sono dovuto andare dal mio medico curante per far prescrivere dei medicinali ai miei genitori, ho deciso di parlare di ciò che mi stava succedendo. Il medico dopo aver sentito i miei sintomi è arrivato ovviamente alle vostre stesse conclusione e prima di vedere se è davvero qualcosa di psicologico, ha deciso di fare delle analisi approfondite del sangue e delle urine per escludere qualsiasi dubbio... Se fosse un fattore fisico e non mentale, cosa potrebbe essere? Qualche patologìa in particolare?
Vi ringrazio ancora delle pronte risposte che mi avete fornito, vi terrò aggiornati in modo costante.
[#9]
Dr. Daniel Bulla Psicologo, Psicoterapeuta 3,6k 207 56
Gentile Utente,
essendo uno psicologo e non un medico non saprei davvero cosa dirle in merito all'ipotetica patologia, e la persona migliore in questo caso è proprio il Suo medico curante.

Ma per ora non mi preoccuperei troppo.
[#10]
dopo
Attivo dal 2009 al 2013
Ex utente
Mi scuso per il notevole ritardo nel rispondere, ma finalmente ho preso una decisione... Ho prenotato e fatto una visita psichiatrica e dopo il primo colloquio la dottoressa ha detto che potrei soffrire di Disordine ossessivo Compulsivo datosì che ho come dice lei dei " Rituali specifici" e che tendo sempre a voler avere il controllo su tutto quello che mi capita attorno... Però essendo stata una prima seduta non ha potuto dirmi altro e presto farò dei test specifici per conoscere la natura del mio problema... che a quanto pare è come dire... "incerto" tra una possibile depressione e un D.O.C. ... Vi ringrazio ancora per i consigli pronti che mi sono stati dati, continuerò ad aggiornarvi nel più breve tempo possibile
[#11]
Dr. Daniel Bulla Psicologo, Psicoterapeuta 3,6k 207 56
Gentile Utente, sei stato davvero gentile ad aggiornarci, e d'altra parte mi fa piacere che tu abbia iniziato questo trattamento.

Se venisse confermata l'ipotesi DOC ricordati di associare alla farmacoterapia una psicoterapia di tipo cognitivo-comportamentale, la migliore nel trattamento di queste patologie.

Ti allego questo articolo sulle ossessioni: prova intanto a vedere se ti ritrovi oppure no

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/406-il-trattamento-delle-ossessioni.html

Tieni duro e non mollare il trattamento, perchè starai meglio.
[#12]
dopo
Attivo dal 2009 al 2013
Ex utente
Si, devo dire che in diversi punti mi ritrovo! Soprattutto per le ossessioni di simmetrìa (sistemo i miei oggi in modo simmetrico sulla scrivanìa sul letto ecc..) Quelle somatiche soprattutto per le malattìe e per la parte del corpo i capelli e tra le Ossessioni varie soprattutto il timore di non dire la cosa giusta... Per quanto riguarda i miei "rituali" Noto che devo controllare almeno una 30ina di volte che la macchina sia chiusa ( a volte ci torno a grande distanza di tempo) che la porta di casa sia chiusa e che il frigorifero/freezer sia chiuso correttamente (sempre svariate volte al giorno).
Per quanto riguarda il "meccanismo" mi ci ritrovo in gran parte... Sempre più frequentemente pensieri che neanche mi sfioravano la mente riaffiorano come... "inaccettabili" Il perchè sia successo, se sia dipeso da me ecc... Soprattutto se magari anche involontariamente qualcosa mi ci fa pensare, o a volte partendo da un discorso completamente estraneo, ci arrivo lo stesso ( a volte mi chiedo anche io come abbia fatto! ) Già il fatto di sapere che forse si sta arrivando ad una risposta mi fa stare meglio... Spero davvero che con l'aiuto di questa persona possa riuscire a trovare la serenità perduta da tanto...
[#13]
Dr. Daniel Bulla Psicologo, Psicoterapeuta 3,6k 207 56
"Già il fatto di sapere che forse si sta arrivando ad una risposta mi fa stare meglio... Spero davvero che con l'aiuto di questa persona possa riuscire a trovare la serenità perduta da tanto... "

Te lo auguro davvero tanto, buon lavoro psicologico!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio